.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
AKHENATON
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


26 settembre 2008

LA COSCIENZA SEGRETA DI ZENO by Peter Boom



L'INCOSCIENZA DEL SEN(n)O
presentazione by Luca Bagatin

Forse, più di qualcuno, avrebbe bisogno di psicacaZZizzarsi. Specie in quest'Italia dalla mentalità caZZolica.
Chiacchieravo la settimana scorsa con l'amico Peter Boom, attore olandese in pensione e curatore autogestito della rubrica "Teoria della Pansessualità" di questo blog. Parlavamo, fra le altre cose, anche di donne. Specie italiane ed eterosessuali. Ovviamente generalizzando (ma spesso ci si azzecca anche così....).
Siamo giunti ad una conclusione forse un po' azzardata (per taluni, ma non certo per noi !): si fanno un sacco di problemi e, spesso, se devono scegliere un "lui" lo scelgono in base al portafoglio e fanno di tutto per accasarsi ed accasarlo.
Sarà che la mia esperienza di ragazzo eterosessuale oramai misogino dichiarato (senza vergogna quello svergognato di Bagatin !) è sempre stata questa.
Epperò anche Peter, militante gay da una vita e proveniente dal Paese europeo dai costumi più liberi in assoluto, non ha potuto non comprendermi: "In Olanda è diverso, caro Luca ! In Olanda l'affetto è ancora un valore" e poi ha proseguito su come si scandalizzano gli olandesi pensando alle difficoltà incontrate dal Maschio Latino in Crisi da Decenni.....al punto che abbiamo padri di famiglia che vanno a travesta o a transessuali ! Cosa scandalosa per un olandese eterosessuale che non ha alcun problema nel trovare una compagna sin da quando è ragazzino !
Difficoltà vissute anche dai gay e dalle lesbiche italiani, spesso anche maggiori.
Eh....colpa di questa mentalità caZZolica, insomma ! Che oggi punisce financo le puttane e i relativi clienti.....sic !
Ora basta. Non voglio tediarvi oltre. Vi lascio pertanto ad una documentatissima analisi su Italo Svevo redatta proprio da Peter Boom.
Potete condividerne o meno le basi, ma, ad ogni modo, è un ulteriore strumento di approfondimento.
Financo letterario.

Luca Bagatin


LA COSCIENZA SEGRETA DI ZENO

Di Peter Boom

Quando ho letto il mio tascabile "La coscienza di Zeno" del grande Italo Svevo, mi è venuto subito il sospetto che Italo Svevo ovvero Ettore Schmitz fosse anche omosessuale. E' noto soltanto che il fratello della moglie Bruno Veneziani era in cura da Sigmund Freud per la sua omosessualità, anche se da queste cure non trasse alcun giovamento. Poi nella vita dello scrittore ci sarebbe da indagare sulla sua intima amicizia con il pittore Umberto Veruda. Veruda era un autentico Dandy, vestito impeccabilmente. Svevo inoltre era un uomo che barava (e chi non lo fa?), come risulta dalla storiella delle sigarette che lui aveva promesso alla moglie di non fumare più. Quando erano ancora fidanzati Svevo giurò a Livia Veneziani che non avrebbe più fumato per la durata di tre mesi. Livia come premio gli promise un bacio; erano veramente altri tempi e un bacio sulla guancia era già un atto abbastanza audace, pur tra due fidanzati.
Svevo invece fumò di nascosto durante l'intero periodo e alla scadenza andò dalla fidanzata a ritirare l'ambito, ma innocente premio.
Italo Svevo era grande amico di Joyce, il quale più tardi lo introdusse nei circoli culturali parigini.
Ora andiamo per gradi, cercando di leggere tra le righe nella "Coscienza di Zeno".
Nella breve prefazione il dottor S., lo psicanalista parla delle tante verità e bugie ch'egli ha accumulato nel libro.
Quali sono le verità e quali le bugie?
Prima di tutto bisogna rendersi conto che in quel tempo il sesso era ancora tabù, e che il solo nominare l'omosessualità costituiva sicuramente scandalo. La sessualità era tutta da nascondere e doveva servire unicamente alla procreazione, legittimata esclusivamente dal matrimonio. Poteva Svevo, nel caso fosse stato veramente omosessuale, parlare liberamente delle sue attitudini particolari? Assolutamente no. Il suo libro non sarebbe mai potuto uscire, e lui avrebbe senz'altro distrutto con ciò la sua famiglia e se stesso.
Cito letteralmente un breve passo della pagina 15 del tascabile Bompiani, nella quale lui descrive il suo incontro con il dottor Muli, che avrebbe dovuto guarirlo dal vizio del fumo nella sua clinica privata:
" Egli ci accolse in persona alla porta. Allora il dottor Muli era un bel giovane. Si era in piena estate ed egli, piccolo, nervoso, la faccina brunita dal sole nella quale brillavano ancor meglio i suoi vivaci occhi neri, era l'immagine dell'eleganza, nel suo vestito bianco dal colletto fino alle scarpe. Egli destò la mia ammirazione, ma evidentemente ero anch'io oggetto della sua.
Un po' imbarazzato, comprendendo la ragione della sua ammirazione ...".
A pagina 17: "Apersi un libro. Leggevo senz'intendere e avevo addirittura delle visioni. La pagina su cui tenevo fisso lo sguardo si copriva della fotografia del dottor Muli in tutta la sua gloria di bellezza ed eleganza. Non seppi resistere!"
Poi c'è, dopo la morte del padre, la storia del suo matrimonio. Un matrimonio che era praticamente obbligatorio nella buona borghesia. Lui infatti dice di innamorarsi della sorella più bella della futura moglie e poi passa indifferentemente alla seconda sorella per infine sposarsi la terza, che è anche la più brutta. Questo denota in lui una grande insicurezza con le donne, e molta indifferenza nei loro confronti.
Italo Svevo forse ha voluto identificare con la sorella più bella il fratello omosessuale della sua vera moglie? Chi lo sa? Ma non è del tutto improbabile.
Il biondo Bruno Veneziani era omosessuale e le sorelle della futura moglie erano al tempo ancora troppo piccole, essendo Livia Veneziani la maggiore e dunque l'unica corteggiabile dallo Svevo.
La bella sorella Ada Malfenti (sto di nuovo parlando del libro), si lascia accompagnare da Zeno per strada, un'azione compromettente per una fanciulla, più spiegabile se invece la fanciulla fosse stato un fanciullo e cioè il fratello della moglie vera. Incontrano quel tale, che si chiama Guido Speier, un dandy che egli descrive nel seguente modo: " Era un bellissimo giovane: le labbra naturalmente socchiuse lasciavano vedere una bocca di denti bianchi e perfetti: L'occhio suo era vivace ed espressivo e, quando s'era scoperto il capo, avevo potuto vedere che i suoi capelli bruni e un po' ricciuti, coprivano tutto lo spazio che madre natura loro aveva destinato, mentre molta parte della mia testa era stata invasa dalla fronte.
Seguono molte altre frasi allusive a segrete tresche, e descrizioni della bellezza e dei pregi maschili, troppe per enumerarle tutte.
Delle donne non parla mai un gran bene e non le descrive in modo così favorevole e quasi erotico (tempi permettendo), come fa invece con certi giovani uomini.
Nella parte "La moglie e l'amante", Zeno reincontra Copler, un suo vecchio amico ammalato e scapolo, che gli presenta in seguito una certa Carla Gerco, studentessa di canto che abita insieme con la madre. Era il Copler segretamente l'amante della fanciulla? O del fanciullo? Carla era forse Carlo?
La ragazza riceve Zeno Cosini da sola e per una giovane per bene, anche se di famiglia modesta e povera, avrebbe significato esporsi enormemente. I vicini avrebbero sparlato di lei e immediatamente affibiato l'appellativo "puttana".
Nel caso che Carla fosse stata Carlo, questo problema non sarebbe esistito. Ciò spiegherebbe meglio anche la circostanza che Carla, quando Zeno viene in visita, manda la madre nell'altra stanza, che si trova dall'altra parte del pianerottolo.
La ragazza (a pagina 186) propone a Zeno di rimanere a dormire tutta la notte con lei, trasportando il letto nella stanza isolata. La mamma non si sarebbe arrischiata di spiarli.
Questo è possibile soltanto se Carla fosse stata una puttana, come descritto così perfettamente da Moravia ne "La Romana".
A pagina 202, sgrida addirittura la madre e la manda via, asserendo che rimane a dormire nella stanza isolata, dove ha disposto un letto, mentre quando è sola dorme dall'altra parte nel suo vecchio letto, cioè dalla parte dove dorme anche sua madre.
Inoltre (pag.209) viene descritta la passeggiata che i due fanno al Giardino Pubblico (sì, scritto proprio con le maiuscole): anche questa storia è alquanto improbabile per quel periodo storico. I giardini pubblici sono per antonomasia luoghi di incontri gay.
Secondo il parere di Italo Svevo siamo tutti più o meno malati e la psicanalisi non serve per guarire, come non è servita a lui e nemmeno al fratello della moglie, il biondo Bruno Veneziani.
Alla fine del libro, l'ormai maturo Zeno Cosini se ne rende conto e decide di vivere la vita così com'è, con tutte le piccole e grandi malattie che essa comporta. La grande salute che egli si sente addosso è proprio questa: di vivere la vita per quella che è, come anche si presenta, senza volerla curare o modificare con ricette strampalate, inventate da psicanalisti tortuosi. E' una liberazione.
Questa visione dell'esistenza è una lezione per tutti noi e in particolare per gli omosessuali. Bisogna accettarsi così come si è.
Dopo tutti questi discorsi e citazioni che vorrebbero sì, lasciare il dubbio, ma che d'altro canto non costituiscono certamente prove dell'eventuale omosessualità di Svevo, già mi immagino il coro di proteste che si leverà contro queste mie supposizioni.
Non me ne importa nulla, ma spero per il buon Svevo che abbia potuto godere anche di questa "meravigliosa malattia", rendendosi conto alla fine, che proprio tanto "malattia" non era e che non valeva la pena inquietarsene a tal punto da mettersi sotto cura dello psicanalista.


Peter Boom


sfoglia     agosto        ottobre






"La vita mi pesa, ma credo sia debito di ciascun uomo
di non gettarla se non virilmente o in modo che rechi
testimonianza della propria credenza."

 Giuseppe Mazzini