.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
ANTONIO MARTINO
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
PAOLO GUZZANTI: Rivoluzione Italiana
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
Libertiamo
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
Jas Gawronski
NOTIZIAMAGAZINE
Politicamagazine
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
Cicciolina: Radical Political Woman
SERRADENARI: l'Azienda del barolo by Giovanni e Giulia Negri
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Italian Blogs for John McCain
LIBRO APERTO: RIVISTA DI CULTURA LIBERALDEMOCRATICA
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
Ideazione.com
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
FONDAZIONE UGO LA MALFA
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
Comitato di difesa e attuazione della Legge Biagi
NOI RAGIONIAMO
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
Mauro Suttora
EMMA BONINO
Supremo Consiglio 33 Italia
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
Veneto Liberale
AKHENATON
La Voce d'Italia
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
TERZA REPUBBLICA
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Giovani Dubbiosi
PAOLO BIANCHI
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
ENRICO CISNETTO
Un Network per il Progresso
VIRUS IL GIORNALE ON LINE
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 7776042 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


1 marzo 2011

La Massoneria vista da Alessandro Cecchi Paone: intervista tratta da "Erasmo Notizie" del 15 febbraio 2011


Nella sua libreria c’è sempre La Montagna Incantata di Thomas Mann, perché in quelle pagine c’è tutto il passaggio fra la cultura dell’800 e la cultura del ‘900. E ama parlare a viso aperto, come il titolo di un suo libro. Perché, ha spiegato in un’intervista, “non ci si rimette mai a vivere a viso aperto perché qualunque cosa si sia, se lo si è fino in fondo e senza conflitti, questo ci rende più forti”. E’ sempre un grande confronto Alessandro Cecchi Paone, giornalista e conduttore televisivo, direttore del canale culturaleMarcopolo, in onda sulla piattaforma satellitare di Sky. Presidente di Neworld Srl, società di produzione e comunicazione integrata multimediale e docente di giornalismo e comunicazione culturale in diversi atenei, ha diretto il mensile La Macchina del Tempo e collabora con quotidiani e riviste. Tra i tanti contributi pubblicati, Un saggio mi ha detto, Ulisse. l’uomo che inventò il Mediterraneo, Alessandro Magno ieri e oggi. Il suo nuovo libro, scritto con Umberto Veronesi, ha per titolo Scienza e pace, edizioni Passigli. l’obiettivo di queste pagine che si leggono con piacere, è quello di coniugare la ricerca scientifica con le ragioni del pacifismo, in nome di una comune lotta per la salvaguardia dei principali valori umani: una lotta laica e liberale, nel segno del rispetto di tutte le convinzioni ma che rifiuta ogni dogmatismo precostituito.

Lei ha studiato molto la storia e il messaggio della Massoneria. Che idea si è fatto di questa istituzione?

La prima idea del tutto positiva sulla Massoneria la devo alla mia famiglia, erede di convinti patrioti repubblicani che univano, nel periodo risorgimentale, la militanza per l’Italia unita a quella massonica. Ricordo fin da piccolo, nella casa degli avi, i santini di Mazzini e Garibaldi incastrati nelle madie al posto di quelli dei patroni più diffusi nelle case italiane dell’epoca. Nella fase successiva, ai tempi delle mie scuole medie ho anche scoperto dello schieramento antifascista di quella parte della mia famiglia a fianco dei gruppi liberali che facevano riferimento a Vittorio Emanuele Orlando e Giovanni Amendola. Insomma già nel privato la tradizione massonica delle origini familiari si intrecciava con l’impegno civile dei bisnonni e dei prozii a favore della libertà, dell’uguaglianza, della fratellanza fra tutti gli esseri umani, della giustizia sociale, dell’unità e dell’indipendenza dell’Italia a fianco dei paesi anglosassoni e del Nord Europa. Gli studi storici successivi, universitari e legati al mio lavoro giornalistico e divulgativo, hanno semplicemente confermato e sistematizzato queste nozioni personali.

Da storico, ritiene che il Grande Oriente, con tanti suoi uomini, abbia dato un apporto significativo all’Unità d’Italia?

Sono convinto, e non è solo un’ opinione ma il frutto di studi documentati e riflessioni largamente condivise, che il processo unitario e irredentistico italiano debba moltissimo alla semina massonica. così come la costruzione successiva dello Stato unitario fino alla frattura fascista.
Non si tratta solo di elencare la moltitudine di nomi famosi e meno famosi che resteranno sempre legati alla vicenda risorgimentale e ai primi settant’anni dello stato italiano, ma alla diffusione di ideali e sentimenti che fanno del Risorgimento quella rivoluzione borghese e liberale tardiva e parziale che almeno in parte fa dell’Italia un paese affine alle democrazie occidentali e ai paesi civili del mondo. Garibaldi era Gran Maestro del Grande Oriente, ma lo sanno ancora in pochi.

Come vede l’eroe dei due mondi in camicia rossa e grembiulino?

La figura di Garibaldi, insieme camicia rossa e massone, mi fa pensare al binomio mazziniano di pensiero e azione, o a quello latomistico di progetto ed edificazione. Non dimentichiamo che i paesi liberi e civili del mondo occidentale e democratico sono figli di rivoluzioni borghesi che hanno messo in pratica il progetto illuministico di affermazione della giustizia e della fratellanza contro il dispotismo dell’alleanza fra trono e altare. Il nostro Garibaldi è la versione ottocentesca dei massoni americani alla Washington, generali in battaglia e insieme legislatori nell’interesse del progresso e della felicità del genere umano.

A suo avviso qual è il messaggio della Massoneria oggi per l’Italia? Agenzia etica, richiamo morale, palestra di confronto o altro?

L’Italia deve i suoi problemi, i suoi ritardi, il suo non essere da tempo all’altezza della sua storia, della sua cultura, del carattere della sua gente, al terribile impasto dogmatico delle mentalità e delle ideologie delle tre chiese dell’arretratezza: fascismo, comunismo e cattolicesimo. Il loro influsso ci fa essere meno ricchi e giusti ed evoluti come paese di quello che potremmo essere, e ha pesato su scelte sciagurate che hanno sfregiato la nostra storia nel secolo scorso. il tradimento dello stato moderno postrisorgimentale nel ventennio, l’alleanza vergognosa con la Germania nazista e il Giappone razzista, le leggi razziali antiebraiche, l’antiamericanismo e l’anticapitalismo di tanta parte della sinistra fino la caduta del Muro di Berlino. Per me la Massoneria in Italia nei suoi momenti e nel suo ruolo più nobile, ha rappresentato e può rappresentare la cerniera di contatto, il canale sempre aperto di comunicazione con il mondo liberaldemocratico, ispirato alle dichiarazioni universali dei diritti dell’uomo e del cittadino, alla libertà di scelta dell’individuo in ogni campo della vita umana, alla laicità figlia della separazione assoluta fra chiese e stato, alla fiducia nella scienza e nella tecnologia nell’interesse del progresso della società e dell’umanità intera, da liberare dal bisogno, dalla paura, dalla miseria e dal dolore.

Dan Brown a parte, la Massoneria viene ancora troppo spesso accostata a consorterie e a immagini negative, fatte di cappucci che tramano nell’ombra. Lei ha conosciuto e guardato negli occhi il Gran Maestro Raffi: è proprio così?

La figura di Raffi ha sottratto la Massoneria italiana al doppio cappio al collo della vicenda P2 e della nomea di consorteria segreta e oscura.
Da giovane repubblicano ed ex allievo e assistente di Giovanni Spadolini vedo nel repubblicano Raffi il segno di un rinnovato sposalizio tra le correnti politiche, sociali, culturali ispirate all’illuminismo, al liberalismo democratico, al socialismo riformista, alla laicità, che di caso in caso si declinano in forma partitica, associativa, iniziatica, spirituale. Ma sempre nel segno della luce contrapposta all’oscurità, della trasparenza che sfida le tenebre e l’opacità, della legalità che fronteggia la corruzione morale e concreta, della testimonianza palese che spiazza il complotto.

Quanto è importante anche per la Massoneria saper comunicare?

Ho molto apprezzato l’apertura al pubblico della sede del Vascello e il susseguirsi di intellettuali di valore delle varie discipline chiamati a partecipare ai convegni di studio e alle cerimonie celebrative del Grande Oriente. Quel che invece ancora manca è l’ultima sfida del confronto con la comunicazione di massa, che ancora troppo spesso non sa o non vuole chiarire al grande pubblico la differenza fra massoneria regolare e storicamente gloriosa testimone di civiltà e consorterie apparentemente derivate ma equivoche e prive di dignità ed affidabilità. Così come potrebbe essere giunto il tempo che per il tramite di testimonial ufficiali il GOI racconti ai grandi numeri dell’audience televisiva il suo ruolo umanitario, filantropico e affratellante nella società italiana. Insomma, nel processo di modernizzazione della massoneria italiana va affrontata la sfida di risolvere in modo equilibrato il problema del rapporto con
il mondo delle telecomunicazioni e della televisione in particolare.

Dai Templari alla cronaca più recente, Cecchi Paone si è occupato di tanti aspetti legati all’obbedienza massonica. E’ vero che per il suo libro su Cagliostro, di prossima pubblicazione, l’Ordine le ha messo a disposizione le sue carte?

E’ vero che il GOI ha accettato la mia richiesta di accesso all’archivio storico per una serie di progetti legati al mio lavoro di divulgatore storico-culturale e scientifico. Ne sono felice e grato. l’idea di riaprire il capitolo Cagliostro mi è venuta durante una visita a San Leo dove le rose fresche quotidianamente lasciate dai Fratelli nella sua cella mi ha profondamente profondamente colpito come gesto di continuità e di attualità della sua complessa figura. Ma il primo contatto è avvenuto a proposito del mio interesse per Raimondo di Sangro principe di Sansevero, cui già ho dedicato una intera trasmissione televisiva e sul quale vorrei presto produrre un più lungo e completo documentario storico da diffondere sul mercato mondiale. Fondatore della massoneria a Napoli, studioso, alchimista, scienziato antelitteram, il principe ha realizzato nella sua cripta il sogno di ogni uomo: rendere luminosa e tutt’altro che inquietante una costruzione di solito segnata dalla crudeltà e della disperazione della morte.


sfoglia     febbraio        aprile






"La vita mi pesa, ma credo sia debito di ciascun uomo
di non gettarla se non virilmente o in modo che rechi
testimonianza della propria credenza."

 Giuseppe Mazzini