L'INFEDELTA' DELLA COPPIA

di Peter Boom


Da quando è stata concepita l'idea della fedeltà si è sviluppata l'infedeltà nelle sue diverse applicazioni. Almeno il 50% delle persone che vivono l'esperienza matrimoniale e delle unioni di fatto etero- o omo-sessuali è stato infedele sessualmente al proprio compagno o compagna.

Se poi si dovesse includere nell'infedeltà anche l'auto-erotismo, la masturbazione, il voyeurismo oggi soprattutto su internet, i desideri non realizzati e i sogni lascivi, allora probabilmente la percentuale di infedeli arriverebbe quasi al 100%.

E' noto che circa il sette percento è infedele avendo rapporti sessuali con persone dello stesso sesso, rapporti due volte da nascondere (infedeltà e omosessualità).

Naturalmente le agenzie investigative lucrano e vengono incaricati di scoprire chi se la fa con colleghi di lavoro, attraverso le chat, incontri occasionali o con trans, accompagnatori, escort, etc., un vero business!

Il nostro sistema sociale indirizza la gente al matrimonio con una cerimonia che fa giurare eterna fedeltà (finché morte non vi separi) e di garantire assistenza morale e materiale.

Tutto sembra iniziare con le migliori intenzioni, ma poi ... sorgono problemi di soldi, a causa dei figli, i rapporti sessuali non vanno più come prima, l'amore e l'affetto diminuiscono, la salute non è più quella, possono presentarsi periodi di lontananza come quelli durante le vacanze o viaggi d'affari e molti altri motivi, troppi da enumerare, come cause dell'infedeltà.

Esistono anche le unioni che reggono proprio a causa dell'infedeltà e che altrimenti salterebbero.

Confidarsi col partner è sicuramente problematico perché non si sa mai come reagirebbe. Possono verificarsi reazioni violente, liti continue, complicazioni a livello psichico, finanziario, familiare (parenti, figli, divorzio o separazione), può risultare un senso di repulsione per l'altra persona; non si riescono più ad avere rapporti sessuali, a dormire insieme, insomma le conseguenze possono essere innumerevoli e anche gravi per la convivenza. Se scoppia uno scandalo talvolta si perde la stima dei parenti, dei figli, dei conoscenti, può avere conseguenze sul lavoro, tutte situazioni preferibilmente da evitare.

La nostra spinta sessuale può manifestarsi in ogni momento, proprio quando meno lo aspettiamo e può sorgere anche un vero sentimento di affetto o d'amore e ... tante volte non ci possiamo far niente, capita. Confidarsi quindi col proprio compagno o compagna può essere molto rischioso e bisogna soppesare bene quale disastroso diluvio potrebbe causare.

E tutto questo per una colpa o meglio detto un'azione che fa sicuramente più della metà dell'umanità. D'altra parte bisogna considerare che non confessarsi col partner è disonesto e che sarebbe meglio parlare, sempre se la controparte è disposta a comprendere e perdonare, ma ... questa è e rimane un'incognita rischiosa. Peggio ancora se la cosiddetta trasgressione è di tipo omosessuale o trans. Visto la enorme quantità di “corna” bisognerebbe forse cercare di diminuire i sensi di colpa e dare meno importanza a scandali che sono perfettamente naturali, spesso ineludibili e che quindi non dovrebbero più venir considerati come tali.

La fedeltà nella coppia è bellissima finché dura, ma quando non viene più sentita può diventare un inferno.


Peter Boom – http://www.pansexuality.it - 


L'INFEDELTA' DI COPPIA E' SINONIMO DI IPOCRISIA

di Luca Bagatin