.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
AKHENATON
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


1 luglio 2015

"La gatta": fiaba junghiana alla ricerca della redenzione del femminile e del maschile

Il gatto è, da millenni, l'animale sacro per eccellenza.

Pensiamo infatti alla venerazione per i gatti nell'Antico Egitto la cui mitologia produsse la Dea gatta Bastet, che i Greci identificarono successivamente con la Dea Artemide.

Il gatto, oltre ad essere animale estremamente intelligente e socevole, si dice sia detentore di poteri misteriosofici, oltre ad essere animale dalle molteplici vite e dalla capacità di superare pressoché ogni tipo di avversità.

Al gatto, Marie-Louise Von Franz (1915 – 1998), psicanalista junghiana e stretta collaboratrice di Carl Gustav Jung (1875 - 1961), dedica una conferenza, contenuta in un bellissimo e agile volume dal significativo titolo: “La gatta”.

La dottoressa Von Franz si rifà all'omonima fiaba rumena, che racconta di un imperatore infelice in quanto non aveva alcuna discendenza, il quale costruisce una nave per la moglie, la quale le ha espresso il desiderio di uscire dal Palazzo. L'imperatore purtuttavia la ammonisce: “Se non tornerai incinta non potrai più stare con me !”.

L'imperatrice e le sue serve approdarono così, dopo alcuni giorni di navigazione burrascosa, ad un'isola ed è qui che lei decide di mangiare una bellissima mela d'oro. Rimanendo così incinta.

La Madre di Dio, purtuttavia, custode del melo, le lancia una maledizione affermando che sua figlia si sarebbe trasformata in una gatta al compimento del diciassettesimo anno d'età e così tutta la sua corte e che solo il figlio di un imperatore, mozzandole coda e testa, avrebbe potuto rompere l'incantesimo. E così accadde.

In un paese molto lontano, un altro imperatore, vedovo ed alcolizzato, inviava i suoi tre figli maschi alla ricerca di una particolare stoffa di lino, così sottile da poter passare per la cruna di un ago. Il primo di questi trovò solo un cagnolino; il secondo trovò un lembo di lino grezzo; mentre il terzo, il più giovane...dopo molte peripezie finì nel palazzo dei gatti ! Qui conobbe la principessa gatta e se ne innamorò.

E sarà proprio la principessa gatta a ricondurlo, molti anni dopo, dal padre che lo credeva morto, con quella particolare forma di lino sottile sottile...contenuta in un chicco di mais.

La gatta chiese poi al giovane principe di tagliarle prima la coda e poi la testa e fu così...che ella si trasformò in una bellissima fanciulla e i due poterono sposarsi. Se non che...il padre del giovane principe, il vecchio imperatore ubriacone, tentò di concupire la nuora, tentando di imprigionare il figlio.

Quest'ultimo radunò un enorme esercito e mosse guerra al padre, annientendo così l'esercito del vecchio imperatore. Questi finì così per chiedere perdono al figlio ed alla nuora, cedendo loro il suo impero.

La fiaba de “La gatta” è ricchissima di simbolismo, che la dottoressa Von Franz analizza con vastità di particolari. Simboli di natura archetipica, inconscia, esoterica, spirituale, alchemica.

Innanzitutto siamo in presenza di due imperi distinti: nel primo l'aspetto femminile è sterile, mentre nel secondo il femminile è scomparso.

Nel primo caso la donna/imperatrice necessita di uscire dal palazzo, nel quale si sente confinata, per recuperare il suo istinto creativo. Nel secondo caso l'uomo/imperatore è vedovo ed il suo stato di abbandono sfocia nell'alcoolismo.

La dottoressa Von Franz spiega come l'universo femminile sia più flessibile e soggettivo, mentre quello maschile sia più rigido. Purtuttavia entrambi si compensano e tale compensazione evita alle donne la formazione di sottili e subdole malignità, spesso fra loro, mentre agli uomini evita il sopravvento dell'aggressività e della brutalità.

Nel caso dell'imperatore che ha tre figli, il suo stato di alcoolismo è causato da uno stato di abbandono – in quanto vedovo – e quindi ciò lo porta a simulare una condizione “estatica”, simile all'”estasi religiosa” che egli tenta di ottenere attraverso l'assunzione di alcolici. E' chiaro che il suo è un problema legato all'Anima, al suo bisogno di spiritualità, che è ferita proprio dal suo stato di abbandono.

L'imperatore senza figli, viceversa, accondiscende al desiderio della moglie di uscire dal Palazzo e le costruisce una nave che, come sottolinea la dottorezza Von Franz, è, simbolicamente un contenitore femminile, associata peraltro alla luna e alle dee lunari. Egli non teme che possa accadere qualche cosa alla moglie, anzi, la spinge ad attraversare il mare, ovvero, simbolicamente, a compiere un cammino interiore e spirituale che la porterà così, ad essere fertile.

Sull'isola l'imperatrice trova un melo dalle mele d'oro e ne mangia una, ma non sa che esso è custodito dalla Vergine Maria che, peraltro, rappresenta originariamente la dea Iside, simbolo di fertilità, la figura più importante degli dei al punto da diffondersi, dall'Egitto sino in tutta Europa – nonostante le mistificazioni di matrice cattolica - il culto delle cosiddette “Madonne Nere” raffiguranti infatti Iside che tiene in braccio suo figlio Horus, identificato anche con il Cristo.

La dottoressa Von Franz rammenta che le donne in gravidanza hanno una grande vicinanza con il mondo della morte in quanto, mettendo al mondo una nuova vita, una parte di loro deve simbolicamente morire. E quindi sono anche legate molto di più all'inconscio ed al mondo dei sogni: sogni sull'origine dell'uomo e sul mistero degli spiriti che si sono reincarnati.

Nella nostra fiaba, nella fattispecie, la Vergine Maria maledice il bambino che deve neascere, ma...in realtà la maledizione è parte di un disegno più ampio, di redenzione del femminile e finanche del maschile, come vedremo poi.

La bambina che nascerà si trasformerà dunque in gatta, un animale che, come dicevamo, è da millenni ritenuto sacro e che nella mitologia ha sempre avuto aspetti benefici quale guaritore, servitore ed anche medium, ponte con il mondo dei morti.

Forse proprio per le sue qualità gnostico-esoterico-mitologiche la cultura cristiano-cattolica (che nulla ha a che vedere con gli insegnamenti del Cristo, che erano, appunto, di matrice gnostico-esoterica) ha successivamente fatto strage di gatti, attribuendo ad essi – in modo mistificatorio, sciocco e superstizioso – qualità malefiche e sataniche.

Si pensi invece che, anticamente, un gatto bianco posto ai piedi della croce, in Francia, rappresentava il Cristo stesso e per secoli è stato ritenuto animale caro alle streghe che sono tutt'altro che da considerarsi come degli esseri spregevoli, ma delle donne custodi dell'Anima. Spesso dell'Anima maschile.

Jung in particolare si chiese che cosa avesse a che fare la Vergine Maria con la persecuzione delle streghe e spiegò come, prima del culto della Vergine Maria, fosse diffuso l'amor cortese. Il cavaliere corteggiava la dama prescelta, vedendo il lei quella che Jung chiama la “donna-Anima”.

La Chiesa cattolica, purtuttavia, abolì ben presto l'amor cortese imponendo che gli uomini non potessero più scegliere la loro dama, ma dovessero combattere per conquistare il cuore di una donna a glorificazione della Vergine Maria. Fu allora che, secondo Jung, nacque la caccia alle streghe in nome della Vergine Maria.

Mentre l'amor cortese permetteva a uomini e donne di venire in contatto con la propria interiorità, con la propria Anima, con il culto della Vergine Maria il simbolo della “donna-Anima” venne sostituito da un simbolo collettivo del femminile imposto: quello della Madonna di matrice cattolica.

Le streghe, in questo senso, rappresentano l'elemento individuale delle donne, che permettono all'uomo, peraltro, di ricongiungersi con la sua Anima, spesso ferita. E con la caccia alle streghe l'Inquisizione cattolica iniziò, come già detto, a perseguitare anche i gatti.

Ennesima barbarie compiuta dalla Chiesa cattolica ai danni del patrimonio animistico, sacro, esoterico, spirituale ed interiore dell'umanità !

Tornando alla nostra fiaba, nel regno governato dall'imperatore ubriacone, questi vuole che i suoi figli recuperino della stoffa di lino sottilissima. Come spiega la dottoressa Von Franz, il lino era utilizzato per la veste di sacerdoti e stregoni ed ha una forte connessione con il femminile. Egli, dunque, come con l'uso dell'alcool, ricerca in qualche modo una connessione con il mondo spirituale e femminile – che nel suo regno è da considerarsi aspetto morto - e lo fa inviando i figli alla ricerca.

Solo il terzo figlio ne uscirà vincitore, dopo un percorso di patimenti e peripezie (l'eroe maschile nelle fiabe si trova sempre a soffrire, ovvero si trova ad assumere un'attitudine passiva e femminile) e vi riusicrà per mezzo della figura della gatta. Figura sacra e femminile per eccellenza. Sarà lei a guidarlo e a fornirgli il lino da consegnare al padre, novella dama dell'amor cortese e novella strega-donna-Anima.

Purtuttavia ora la donna-Anima, la gatta, per riscoprire il suo aspetto istintuale e dunque umano, necessita che l'eroe le tagli la coda e la testa. E così, pur con molte insistenze, ciò accade. E lei torna ad essere fancuilla e può sposare il suo principe: i due sono finalmente una cosa sola.

Purtuttavia devono ancora sfidare la concupiscenza del vecchio satiro, l'imperatore ubriacone che, non ancora ricongiuntosi con la sua Anima, con la sua parte femminile, rimane legato ai bassi istinti. E ne rimane sconfitto.

L'insegnamento racchiuso ne “La gatta”, presentata dalla dottoressa Marie-Louise Von Franz, è un percorso alchemico interiore. Un percorso di redenzione umana, maschile e femminile. Un percorso che – sulla base della mitologia, del simbolo e della spiritualità gnostica e pagana – va a toccare il rapporto di coppia, analizzandone la sua intima essenza e trovandone la chiave di lettura.

Un saggio che peraltro riscopre il valore sacro del gatto, della strega-donna-Anima, che è quanto di più prezioso il cuore di un uomo dovrebbe saper risconoscere e ricercare.


Luca Bagatin



12 giugno 2015

"Cuore di Strega". Poesia by Luca Bagatin

Cuore di Strega
(a Giusyrene)


Cuore che pulsa

Cuore fatato

Cuore che vola

Fuori dal mondo malato.

Cuore di Strega

e che mi ha stregato.

Cuor che l'Amore

ha purificato.

Cuor che la notte

dolce essa sia.

Cuore che scriver m'ha fatto

questa poesia.

Cuore che batte,

sento i rintocchi.

Brilla la luce dei verdi

tuoi occhi.

E ora Strega che dirti di più.

Un bacio ti dono,

sono il tuo Belzebù.


(Luca Bagatin)



3 giugno 2015

"Natura Selvaggia": riflessioni e aforismi by Luca Bagatin


Un corpo nudo non ha mai nulla di offensivo. Un politico che becca voti e danari per fare leggi contrarie alla volontà popolare, invece, è profondamente offensivo e scandaloso.
La "forza del popolo" non risiede nel delegare le decisioni a gente che becca voti solo perché ha danari per permetterseli e/o è sponsorizzata dal partito tale o talaltro.
La "forza del popolo" risiede nella capacità di autogestirsi e autogovernarsi.
Grillo, Berlusconi e Renzi sono tutti e tre della stessa pasta: avanzi di un avanspettacolo senza più spettatori.

Sono per l'Amore sempre e ovunque. Senza rompimenti di palle o leggi che ne impediscano l'espletamento.
Sono per le libertà individuali prima del rispetto delle (eventuali) leggi.
Per questo sono libertario e conservatore. Dei sentimenti e dei valori umani.

Perché amo la Donna Selvaggia ? Perché vorrei sposarmi con una Donna Selvaggia e farei fatica a stare lontano da Lei ? Perché è Lei che, attraversando i secoli, si immerge nel labirinto della Vita. Immersa nella Natura della sua Anima e della sua Psiche più profonda.



6 febbraio 2015

Una visita presso la sede della Massoneria italiana del Grande Oriente d'Italia, con un particolare ringraziamento al Gran Bibliotecario Bernardino Fioravanti

Sono detentore di un sacco di oscuri segreti...
Segreti in quanto spesso celati all'intelletto addormentato.
Oscuri in quanto necessitano dell'illuminazione interiore per poter essere compresi, svelati.





Coloro che entrano nella Massoneria solo per carpirne il segreto possono ritrovarsi delusi: può infatti accadere loro di vivere per cinquant'anni come Maestri Massoni senza riuscirvi. Il mistero della Massoneria è per sua natura inviolabile: il Massone lo conosce solo per intuizione, non per averlo appreso. Lo scopre a forza di frequentare la Loggia, di osservare, di ragionare e di dedurre. Quando lo ha conosciuto, si guarda bene dal far parte della scoperta a chicchessia, sia pure il miglior amico Massone, perché se costui non è stato capace di penetrare il mistero, non sarà nemmeno capace di profittarne se lo apprenderà da altri. Il mistero rimarrà sempre tale. Ciò che avviene nella Loggia deve rimanere segreto, ma chi è così indiscreto e poco scrupoloso da rivelarlo non rivela l'essenziale: come potrebbe, se non lo conosce? Conoscendolo, non lo rivelerebbe”. 

(Giacomo Casanova)




Il mio ringraziamento ed affetto va al Gran Bibiliotecario Bernardino Fioravanti per avermi invitato a visitare la pregevole Biblioteca della Massoneria del Grande Oriente d'Italia presso Villa del Vascello in Roma; per avermi donato dei pregevoli volumi ed anche per aver voluto inserire nel catalogo della Bibilioteca medesima i miei due saggi "Universo Massonico" e "Ritratti di Donna".
Ed il mio primo pensiero, appena sono entrato nella Villa, è stato rivolto a Giuseppe Garibaldi Gran Maestro dell'Umanità ed a sua moglie Anita, le cui spoglie mortali riposano al Gianicolo.
Il loro esempio di Amore e Libertà rimane scolpito, quantomeno nel mio cuore.




Giuseppe Garibaldi

La Biblioteca del Grande Oriente d'Italia


Ernesto Nathan



10 gennaio 2015

"Attualità della Massoneria e del Femminino Sacro. Dalla leggenda di Hiram al mito junghiano della Donna Selvaggia". Conferenza pubblica con Luca Bagatin il 25 gennaio prossimo a Vada (Livorno)

Sono onorato di poter presentare i mei due saggi "Universo Massonico" (Bastogi) e "Ritratti di Donna" (Ipertesto Edizioni) nell'ambito di una conferenza nella quale avrò la possibilità di illustrare l'attualità del pensiero gnostico-teosofico e massonico e del Femminino Sacro, ovvero la spiegazione e la riscoperta dell'antico mito della Donna Selvaggia, anche in chiave moderna, attraverso una serie di personalità  femminili del mondo della cultura, dell'eros, dello spettacolo, della controcultura e di muse che hanno attraversato - talvolta perforandolo - il mio cuore e la mia anima.
Qui di seguiro il testo ufficiale del comunicato relativo alla Conferenza, gli orari ed il luogo.
Vi aspetto numerosi e - soprattutto - numerose !!!
L.B.



Il Frantoio il Casone Antico di Vada propone un ciclo di incontri culturali: davanti a un bicchiere di buon vino e alle bruschette toscane, una serie di scrittori, musicisti e scienziati raccontano il loro lavoro e le loro teorie. All'incontro segue la cena a base di carne, verdure alla griglia e altre delizie.

 Il prossimo incontro:

Domenica 25 Gennaio , dalle 17 alle 20, parliamo di "Attualità della Massoneria e del Femminino Sacro. Dalla leggenda di Hiram al mito junghiano della Donna Selvaggia" con Luca Bagatin, giornalista e scrittore.

L'incontro è gratuito e aperto, e si svolgerà presso il Frantoio il Casone Antico di Vada in Via Aurelia Sud, 48 – 57016 Vada (LI). La prenotazione alla conferenza è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni consulta il sito: www.oliosaccomani.it

Oppure  chiama il numero: 0586-786162 oppure 349 300 7737

I due Libri presentati: 

"Universo Massonico" con prefazione di Luigi Pruneti.

"Ritratti di Donna" con prefazione di Debdeashakti.





3 dicembre 2013

"Johannes delle Grandi Sabbie": un illuminante romanzo di Pier Carpi

Immaginate un mondo senza guerre, senza povertà, senza carestia, senza contrapposizioni fra religioni, ma anche senza autentica libertà, soggiogato da esseri alieni da oltre un secolo.

Questo lo scenario di “Johannes delle Grandi Sabbie” (Malipiero editore), il romanzo per ragazzi scritto da Pier Carpi nel 1979, di cui sono venuto in possesso tramite un amico, già collaboratore dello scrittore e che ne conserva la memoria storica e l'archivio in quel di Mantova.

Johannes è un ragazzo che vive la realtà sopra descritta, come se per lui fosse la normalità. Una normalità imposta dai Vis, appunto, gli esseri alieni che da un secolo hanno invaso il pianeta Terra.

Ma com'era la Terra prima dell'invasione dei Vis ?

Un pianeta ove la violenza, le guerre ed il potere dei governi soggiogava l'individuo. Un pianeta ove la scienza era al servizio del potere e non già dell'essere umano. Un pianeta ove, ad ogni modo, un forte movimento di giovani, di attivisti per la pace e per l'ambiente si stava costituendo e stava prendendo coscienza di sé. Un movimento contro i governi e contro la scienza al servizio del potere, per un nuovo umanesimo spirituale.

Purtuttavia accadde che la Terra fu invasa dai Vis. I quali portarono ordine al caos, abolirono la violenza gratuita, ma stabilirono che le guerre dovessero essere “programmate”. Si istituirono pertanto delle guerre organizzate in appositi Stadium, ove gli individui potevano scegliere liberamente di combattere fra loro per questa o quell'altra fazione.

I Vis inoltre, oltre ad aver reso la Luna completamente nera, abolirono il danaro, lo sostituirono con delle conchiglie che diedero in abbondanza a tutti i popoli della Terra. I Vis imposero alle grandi Religioni della Terra di abolire la sepoltura dei corpi ed imposero la cremazione, purtuttavia incontrando la disapprovazione di quasi tutte le Religioni. E, via via, i Vis vollero addirittura cancellare negli individui la stessa idea di Dio.

Ma chi era in realtà Johnannes, il giovane abitante delle Grandi Sabbie ? E chi era Magda, la ragazza che incontrerà nel suo cammino e gli farà prendere coscienza di sé e delle sue vere origini ?

Johannes non è un ragazzo di questa Terra, bensì è figlio del Resuscitatore e della Strega Dema, scacciata da tutti – sulla Terra - solamente in quanto aveva sul corpo una voglia di pipistrello.

Johannes, aiutato da Magda (anche nelle vesti de La Suprema-guerriera amazzone) e dall'uomo a cui Dema l'aveva affidato da bambino, ovvero il saggio Cornelius, riuscirà a comprendere che un mondo apparentemente perfetto, ma privo di libertà e di spiritualità, non è un mondo nel quale vale la pena vivere.

Per cui Johannes deciderà di combattere il potere dei Vis e scoprirà il vero volto di suo padre, il Resuscitatore, ovvero lo scienziato Aldous Ghermal, colui il quale si rivelerà essere il capo dei Vis, ovvero la mente di una grande cospirazione mondiale che aveva fatto credere agli uomini di essere soggiogati dagli alieni.

I Vis, in realtà, non erano altro che scienziati ribellatisi al potere dei governi mondiali e, attraverso la loro scienza, avevano deciso di creare un mondo perfetto, costruendo ad arte una finta invasione aliena. Aldous Ghermal, purtuttavia, si era pentito di quel progetto che, nei fatti, soggiogava l'umanità e la costringeva ad una nuova schiavitù. Per questo risvegliò in Johannes la sua coscienza e gli propose di scegliere: Johannes solo, quale ultimo vero erede dei Vis, aveva ora il potere di decidere se prolungare il dominio degli scienziati-Vis sulla Terra, oppure farla tornare alle origini.

Johannes, con saggezza, fece tornare la Luna di nuovo bianca ed i campi tornarono rigogliosi di grano. Il libero arbitrio era ripristinato.

“Johannes delle Grandi Dabbie”, opera minore di Pier Carpi, che pur con essa vinse il Premio Selezione Bancarellino del '79, più che un romanzo per ragazzi è un romanzo spirituale, filosofico, finanche religioso e politico. E' un romanzo alla ricerca dei nostri limiti, dei limiti umani e delle scelte che l'individuo si trova a compiere durante il suo cammino. Ovvero il mistero della vita. Una vita intrisa - prima di tutto - di spiritualità, della ricerca del Divino, ovunque Egli sia.


Luca Bagatin



22 agosto 2013

Nel segno di Cagliostro: AlchimiAlchimie 2013 dal 23 al 26 agosto




Anche quest'anno le due maggiori Obbedienze massoniche italiane, ovvero la Gran Loggia d'Italia degli ALAM ed il Grande Oriente d'Italia, con il contributo del Comune di San Leo, nel Montefeltro, e dell'Istituto di Medicina Naturale di Urbino, daranno vita alla manifestazione AlchimiAlchimie, in onore del Grande Iniziato conte Alessandro di Cagliostro, ingiustamente torturato ed incarcerato nella fortezza di San Leo dall'Inquisizione cattolica ed ivi morto il 26 agosto 1795.
Alessandro Cagliostro - peraltro autore del motto "Libertà - Uguaglianza - Fratellanza" e del Tricolore a cui si ispirerà la bandiera italiana -  la cui storia autentica è stata raccontata solamente dallo scrittore Pier Carpi, da Philippa Faulks e da Robert L. Cooper, ritrova, da diversi anni, con AlchimiAlchimie, il posto che merita nel panorama cuturale, esoterico, storico e spirituale italiano e mondiale.
AlchimiAlchimie 2013, che anche quest'anno proporrà conferenze, mercatini, mostre, visite alla fortezza di San Leo, giochi e fuochi d'artificio, si terrà dal 23 al 26 agosto nella città di San Leo ed il programma completo della manifestazione è il seguente:

Mercatino Magico-Alchimico: per le vie del centro storico un grande mercatino dal 24 al 26 agosto. 

Dal 24 al 26 al Giardino Belvedere verrà allestito uno spazio speciale e magico per i bambini e adulti con:

- Bolle giganti di Alessandro Angeli

- Laboratori e trucca bimbi 

- Giochi storici in legno con Daniele di CAI Mercati

- Figliditrottola di Nicola di Urbino

- Water bubbles, minipiscina con palloni galleggianti 

- Jumbing

- Illoom Baloon, magia notturna di palloncini luminosi

 

Nelle giornate di Sabato 24, Domenica 25 e Lunedì 26 entra in un paesaggio d’Arte!

Prenota la tua visita guidata animata ai Balconi di Piero della Francesca di San Leo. Un viaggio nel paesaggio del Rinascimento attraverso una escursione in compagnia di insoliti protagonisti.   

Prenotazione obbligatoria presso Ufficio Turistico IAT di San Leo. 

Ritrovo e partenza dal Parcheggio Bus dei 4 Venti alle ore 18.00. Biglietto unico ridotto € 3,00 dai 12 anni in su.

Montefeltro Vedute Rinascimentali www.montefeltroveduterinascimentali.eu


Venerdì 23 agosto 

Ore 18.00, Palazzo Mediceo

Apertura della rassegna, intervengono: Mauro Guerra, Sindaco di San Leo, Carla Bonvicini, Assessore alla Cultura …..

Incontro con l'autore: Paolo Aldo Rossi presenta il libro di Luigi Pruneti "A volte s'incontrano... Folletti, gnomi e oscure presenze in Toscana e nel mondo" 

Ore 20.30, Fortezza 

Cena in memoria di Cagliostro nella magica atmosfera della fortezza.

Prenotazione entro il 22 agosto presso Ufficio Turistico di San Leo

Tel. +39 0541-926967 dalle 9.00 alle 18.00 info@sanleo2000.it . 

Costo € 35,00 Scarica dagli allegati il Menù


Sabato 24 agosto 

Palazzo Mediceo dalle ore 10.00 alle 13.30 

Presentazione della rivista Aletheia 

Luigi Pruneti "Ma la Terra interamente illuminata, splende all'insegna di Trionfale Sventura (Adorno "Dialettica dell'Illuminismo")

Ida Livigni "Secoli d'oro o secoli di ferro, quale Rinascimento?"

Renato Ariano "Ciclicità e irreversibilità in Natura" 

Antimo Zazzaroni "Verso un nuovo paradigma..."


Palazzo Mediceo  dalle ore 15.30 alle 19.00 

Paolo Aldo Rossi " Evoluzione, regresso e stasi nel cammino umano fra scienza ed Umanesimo "

Mauro Cucci  "Taoismo, qualità della vita e tutela della salute: approccio olistico della Medicina Tradizionale Cinese"

Fabrizio Bartoli  "La nuova scienza olistica: la fisica quantistica, la medicina e l'epigenetica"

Nicholas Caposiena "Human Design System: dall'Uomo Sapiens all'Uraniano"

 

Palazzo Mediceo  Ore 19.30 - Incontro con l'Autore. Antimo Zazzaroni presenta il libro di Massimo Corbucci "Alla scoperta della particella di Dio"

 

Animazioni e Spettacoli dal tardo pomeriggio a notte fonda 

Piazza Dante e vie del centro storico 

>"Archimossi". La prima orchestra itinerante di archi. Mentre è tutto pronto per iniziare succede che gli archi iniziano a muoversi dando origine ad un mutamento continuo, ad una alchimia musicale; dal caos all'ordine e dall'ordine al disordine.  www.terzostudio.it   Novità 2013

>"Farfalle". Parata itinerante su trampoli e  macchina scenica. Personaggi in costume che danzano per le vie del centro creando magiche atmosfere.  Compagnia  Teatrale Piccolo Nuovo teatro, www.piccolonuovoteatro.it

>"Celestia".  Spettacolo visionario che mette in scena l'elemento aria come simbolo di indipendenza e fiducia verso il futuro.   Spettacolo su trampoli.  Compagnia  Teatrale Piccolo Nuovo teatro, www.piccolonuovoteatro.it

Piazzetta sotto il Palazzo Mediceo

>"Asante Kenya Acrobats Show". Spettacolo acrobatico con giochi di fuoco, equilibrismo e salti acrobatici. La magica atmosfera del Kenya si fonde con l'alchimia degli elementi.  Asante Kenya Acrobats. www.asantekenya.it

 

Pozzo di Cagliostro

>“Storie di Incantesimo”. Spettacolo di teatro di marionette dove il gioco e la poesia sono gli ingredienti principali. Marionette a filo di Eduardo Lopes. Teatro del Molino, www.teatrodelmolino.com Novità 2013

Fuochi in fortezza 

>Travolgente spettacolo piromusicale con brani epici.

Fonti Pirotecnica e Alterecho

 

Domenica 25

Palazzo Mediceo dalle ore 10.00 alle 13.30 

Vinicio Serino "Louis Claude de Saint Martin e l’uomo di desiderio"

Aldo Mola “Il bello della decadenza”

Morris L. Ghezzi "Dal Segno del Compasso all'Umanesimo giuridico"

Paolo Virginio Gastaldi "La misura delle cose"

Stefano Bisi "Conoscenza (e informazione)"

 

Palazzo Mediceo dalle ore 15.30 alle 19.30 

Ivan Iurlo "Le ideologie terribili del Novecento sono figlie dell'Illuminismo?”

Maurizio Bonsignori "Che tipo di mondo medico vogliamo???"

Alberto Bevilacqua "Grafologia Clinica e Medicina Integrata"

Silio Bozzi "Un mistero del Rinascimento: l’enigma della Flagellazione di Cristo"

Marco Rocchi "Cagliostro e Casanova: Due destini incrociati nel nome dell'Uomo"

 

Palazzo Mediceo Ore 19.30 - Incontro con l'autore. Alessandro Meluzzi presenta il libro di Rosalba Corti "Solo per un'ora"

 

Animazioni e Spettacoli dal tardo pomeriggio a notte fonda 

Piazza Dante e vie del centro storico 

>"Archimossi". La prima orchestra itinerante di archi. Mentre è tutto pronto per iniziare succede che gli archi iniziano a muoversi dando origine ad un mutamento continuo, ad una alchimia musicale; dal caos all'ordine e dall'ordine al disordine.  www.terzostudio.it   Novità 2013

>"Farfalle". Parata itinerante su trampoli e  macchina scenica. Personaggi in costume che danzano per le vie del centro creando magiche atmosfere.  Compagnia  Teatrale Piccolo Nuovo teatro, www.piccolonuovoteatro.it

>"Terra e Fuoco". Rappresentazione visionaria di terra e fuoco come elementi della forza alchemica della natura. Spettacolo su trampoli.   Compagnia  Teatrale Piccolo Nuovo teatro, www.piccolonuovoteatro.it

>"Asante Kenya Acrobats Show". Spettacolo acrobatico con giochi di fuoco, equilibrismo e salti acrobatici. La magica atmosfera del Kenya si fonde con l'alchimia degli elementi.  Asante Kenya Acrobats. www.asantekenya.it

 

Piazzetta sotto il Palazzo Mediceo

>“La Forma elastica”. Spettacolo e gioco. Un variegato schermo elastico da dove nasce uno spettacolo di colore, musica e poesia. Omaggio a Niki De Saint Phalle. Molino Rosenkranz , www.molinorosenkranz.it

Pozzo di Cagliostro

>“Storie di Incantesimo”. Spettacolo di teatro di marionette dove il gioco e la poesia sono gli ingredienti principali. Marionette a filo di Eduardo Lopes. Teatro del Molino, www.teatrodelmolino.com Novità 2013

Torre Campanaria, Novità assoluta per San Leo!

>“Atto bianco”. La particolarità della Compagnia Il Posto, testimonial italiana della  Danza Verticale, è di danzare su  'palcoscenici verticali'. Marco Castelli Small Ensemble, ideazione e coreografia Wanda Moretti, Wall Dancer  Elena Annovi e Simona Forlani, costumi Micaela Leonardi. www.ilposto.org 

 

Lunedì 26

Animazioni e Spettacoli dal tardo pomeriggio a notte fonda 

Piazza Dante e vie del centro storico 

>"Archimossi". La prima orchestra itinerante di archi. Mentre è tutto pronto per iniziare succede che gli archi iniziano a muoversi dando origine ad un mutamento continuo, ad una alchimia musicale; dal caos all'ordine e dall'ordine al disordine.  www.terzostudio.it   Novità 2013

>"Farfalle". Parata itinerante su trampoli e  macchina scenica. Personaggi in costume che danzano per le vie del centro creando magiche atmosfere.  Compagnia  Teatrale Piccolo Nuovo teatro, www.piccolonuovoteatro.it

>"Il Bianco e il Nero".  La lotta tra il bianco e il nero, forze positive e negative. Spettacolo su trampoli.   Compagnia  Teatrale Piccolo Nuovo teatro, www.piccolonuovoteatro.it

>"Asante Kenya Acrobats Show". Spettacolo acrobatico con giochi di fuoco, equilibrismo e salti acrobatici. La magica atmosfera del Kenya si fonde con l'alchimia degli elementi.  Asante Kenya Acrobats. www.asantekenya.it

Piazzetta sotto il Palazzo Mediceo

>“La Forma elastica”. Spettacolo e gioco. Un variegato schermo elastico da dove nasce uno spettacolo di colore, musica e poesia. Omaggio a Niki De Saint Phalle. Molino Rosenkranz , www.molinorosenkranz.it

Pozzo di Cagliostro

>“Storie di Incantesimo”. Spettacolo di teatro di marionette dove il gioco e la poesia sono gli ingredienti principali. Marionette a filo di Eduardo Lopes. Teatro del Molino, www.teatrodelmolino.com Novità 2013

 

Torre Campanaria, Novità assoluta per San Leo!

>“Atto bianco”. La particolarità della Compagnia Il Posto, testimonial italiana della  Danza Verticale, è di danzare su  'palcoscenici verticali'. Marco Castelli Small Ensemble, ideazione e coreografia Wanda Moretti, Wall Dancer  Elena Annovi e Simona Forlani, costumi Micaela Leonardi. www.ilposto.org 

 

Incendio della  fortezza 

> Spettacolo piromusicale dedicato a Cagliostro con musica e fuochi Barocchi.

Incendio della Fortezza con fuochi e coreografia musicale curata appositamente per l’evento in anteprima assoluta per San Leo.

Fonti Pirotecnica e Alterecho

Il 24 il 25 e il 26 agosto, biglietto di ingresso al centro storico € 5,00 (dai 10 anni in su).

Il biglietto comprende anche l'ingresso alla fortezza. 

Il 24 e il 26, la fortezza chiude alle ore 20.00

Il 25 la fortezza chiude alle 23.30

Il 24, 25 e 26 servizio di navetta a pagamento dal centro storico alla Fortezza

Parcheggi comodi e gratuiti serviti da navette

Il 24 il 25 e il 26 servizio di navetta a pagamento € 1,50 a persona A/R dal parcheggio in loc. “Campo della Fiera” Madonna di Pugliano fino alla biglietteria dell’evento.  Lo stesso biglietto sarà valido anche per la navetta interna al centro storico per la fortezza.

Nel centro storico stand gastronomici, street food e taverne per gustare le prelibatezze del Montefeltro.


Miei articoli dedicati a Cagliostro:

Alessandro Cagliostro contro Giuseppe Balsamo

Cagliostro: il Mago Massone

Corrado Augias parla del conte Alessandro Cagliostro. A sproposito




20 marzo 2013

"Aforismi bagatiniani" by Luca Bagatin



La verità è che l'amore fa star male ed io, nello specifico, sto già male di mio.
E' il linguaggio forbito, oggi, ad essere trasgressivo. Non certo quello da trivio.
Benedetto Croce, insigne filosofo, non si laureò mai.
Evviva gli autodidatti !!!!
O godi o Malagodi e, personalmente e libertariamente, preferisco la prima ipotesi.
Perché le cattiverie umane si riversano sempre contro le persone sbagliate e che non meritano di riceverle ?
Quando saremo riusciti a svelare questo mistero, solo allora, potremo dire di aver capito il senso della vita.
Non posso influire sul mio destino, ma, almeno, evitare che il destino degli altri mi travolga completamente.



6 febbraio 2013

Baglu a fumetti












Le foto sono di proprietà esclusiva del sig. Luca Bagatin.
Ogni eventuale  utilizzo può essere autorizzato previo contatto all'indirizzo mail burroughs279@yahoo.it



23 dicembre 2012

"Un'ombra nell'ombra" di Pier Carpi, film horror del 1979 (con la partecipazione anche dell'amico Peter Boom)



Ieri sera, per la prima volta, ho avuto il piacere di vedere il film horror "Un ombra nell'ombra", del 1979, di Pier Carpi, tratto peraltro dal suo omonimo romanzo.
Pier Carpi è certamente l'autore del mistero che più di altri mi ha permesso di conoscere ed approfondire le questioni relative alla Magia, alla Massoneria, al paranormale.
Fu giornalista e fumettista, prima ancora che regista, fra gli anni '60 e '90, morendo prematuramente nel 2000.
"Un'ombra nell'ombra" non è un film convenzionale. Ricco di simbolismo, autentico o romanzato che sia (più spesso autentico, con ottime scenografie e cura dei dettagli negli oggetti di scena, come le spade rituali ed i costumi/mantelli indossati), ha per protagonista le donne (interpretate da attrici del calibro di Valentina Cortese, Irene Papas e Anne Heywood). Donne che, nel film, hanno scelto di servire Lucifero, salvo pentirsene amaramente. Spose del Demonio, sono impossibilitate ad avere rapporti sessuali con altri uomini e non possono condurre una vita normale.
La figlia di una di esse, Daria (una giovanissima Lara Wendel), scopre ben presto di essere figlia del Demonio ed a comportarsi come tale, uccidendo tutti coloro i quali le sbarrano il passo. Sino al punto dal voler impadronirsi del potere papale, dirigendosi verso il Vaticano.
Nella scena finale mi ha piacevolmente colpito il fatto di avervi riconosciuto un giovane Peter Boom, carissimo amico e già collaboratore di questo blog, nei panni di taxista (peraltro spaventatissimo dalla sguardo "demoniaco" della passeggera-Daria).
Tutto ciò mi ha fatto curiosamente pensare al mio recente libro, "Universo Massonico" (Bastogi editrice), che è dedicato - fra gli altri - proprio a Peter Boom (amico senza tempo) e nel quale Pier Carpi è nominato numerosissime volte, proprio perché alle sue opere misteriosofiche ho attinto moltissimo.
E' un'evidente coincidenza. Diciamolo subito ai numerosissimi "complottisti del put", che potrebbero ravvisare in tutto ciò chissà quale disegno satanistico ahahahahah

Alcune scene del film con protagonista l'amico Peter Boom (1936 - 2011)


sfoglia     giugno        agosto