.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
AKHENATON
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


28 novembre 2011

Che fine ha fatto Roberta Carrano ? Si occupa di arredamento


Vi ricordate della nostra rubrica semi-seria "Che fine ha fatto Roberta Carrano ?". Sì, no, forse ?
Bene.
L'avevamo momentaneamente interrotta alla metà di ottobre del 2009.
Da allora abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di suoi amici, ex fidanzati e conoscenti.
Roberta, ex ragazza del programma tv anni '90 - tutto musica e divertimento - di Gianni Boncompagni, "Non è la Rai", ha aperto da tempo un negozio di mobili in Via Flaminia a Ponte Milvio in Roma ed il suo sogno è quello di fare l'arredatrice d'interni.
Ecco a voi curiosoni, pertanto, un articolo di Gianluca Vicinanza per "Vox Roma" nel quale intervista la nostra beniamina che, prima o poi, ci auguriamo faccia capolino su queste nostre pagine elettroniche.




11 maggio 2011

Il 15 e 16 maggio 2011 vota per la laicità ed i diritti: contro la sinistra e questa destra !

Il 15 e 16 maggio prossimi si terranno, in molte realtà locali, le elezioni amministrative e, come di consueto, questo blog prende parte attivamente alla campagna elettorale.
L'indicazione che voglio dare è, ovunque vi saranno liste, di votare le liste con l'Edera del Partito Repubblicano Italiano.


In ben tre realtà locali, invece, vi invito a votare per i candidati laici, liberali, e libertari.
Sto parlando di:

Rimini
, città in cui vi invito a votare per l'ottimo cantante ed artista omosessuale, militante di GayLib, Ciri Ceccarini candidato in Futuro e Libertà con il candidato Sindaco Pasquale Barone.



Milano
, città in cui vi invito a votare per Andrea Furcht, Repubblicano Indipendente ed esponente dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, il quale si candida per il Nuovo Polo per Milano, che sostiene il candidato Sindaco Manfredi Palmeri.



Pordenone, città in cui vi invito a votare per il sottoscritto che, dopo sette anni, si rimette in gioco in una candidatura politica. Ancora una volta al di fuori e contro gli attuali schieramenti politici.
Mi candido infatti come esponente del PRI nella lista civica Il Ponte che sostiene il candidato Sindaco Giovanni (detto Gianni) Zanolin.



Tre candidature laiche, per i diritti civili, contro i due schieramenti eversivi e bolliti.
Contro la sinistra e contro questa destra.



19 ottobre 2009

Che fine ha fatto Roberta Carrano ? (una testimonianza)


A sinistra: Ambra Angiolini e Roberta Carrano
A destra: parte del cast di Non è la Rai


C'è una rubrica che langue su questo blog.
Anzi, una rubrica che languiva.
Chi ha incastrato Peter Pan, francamente, poco c'importa e - per inciso - Capitan Uncino ci stava pure simpatico. Ordunque se anche è stato lui, buon pro gli faccia.
Nel dicembre 2007 - ovvero quasi due anni fa - ci chiedemmo:

CHE FINE HA FATTO ROBERTA CARRANO ?

Ed aprimmo "ad hoc" una rubrica su questi schermi telenettici blogghizzati con lo scopo ultimo di farla riapparire (urka burka !!).
Grazie alle nostre molteplici risorse ed alla nostra provata capacità pinkettsian-alanfordian-investigativa tentammo anche di scovarla, ma....senza alcun successo (scovammo solo Giovanni Negri che, se permettete, non è la stessa cosa).
Ma, andiamo con ordine.
Chi è Roberta Carrano ?
Quelli della mia degenere generazione, allora denominata X, se la ricordano bene come una delle ragazze più esuberanti di "Non è la Rai", il programma d'intrattenimento a tratti surreale dell'intramontabile Gianni Boncompagni, che andò in onda su Canale 5 nei primissimi anni '90 e presentato da Enrica Bonaccorti.
Un programma con ragazze giovanissime, ma per nulla ammiccanti o discinte e finanche divertente.
Un programma che lanciò numerosissime soubrette poi diventate attrici come Ambra Angiolini, Sabrina Impacciatore, Ivonne Sciò, Antonella Elia, ed anche il giornalista Antonello Piroso, oggi personaggio punta dei programmi di approfondimento de La7.
Personalmente non me ne persi una puntata ed imparai a memoria tutto il repertorio di Lucio Battisti e Gianna Nannini. Oltre al tormentone: "Please don't go", ovvero plisdongò, come andava di moda chiamarlo ai tempi (correva l'anno 1992).
Fatto sta che di Roberta Carrano, dal 1994, ovvero da quando "Non è la Rai" terminò definitivamente, non se ne seppe più nulla.

Alcuni giorni fa mi scrive un ragazzo, Dario Morenghi di Piacenza, che mi racconta di aver conosciuto personalmente Roberta Carrano e la sua famiglia, sino al 1999, e poi ad un certo punto.....sparita.
Beh, non mi dilungherò oltre in quanto voglio farvi leggere il messaggio-appello che Dario mi ha inviato e che ha accettato di far pubblicare qui assieme anche ad alcune foto che lo ritraggono con Roberta stessa.
E di questo lo ringrazio immensamente.
E' uno spaccato di vita di quegli anni, se posso permettermi di dire. Quando quelle ragazzine dolcissime ci avevano fatti innamorare tutti con la loro semplicità, i loro sorrisi, il loro non essere per nulla formose. Il loro essere sé stesse davanti alle telecamera, cantando, ballando, talvolta prendendosi anche in giro.
Dario mi ha fatto ricordare tutto questo.
E mi auguro davvero che la sua testimonianza possa far sì che Roberta si faccia viva, magari anche solo per un saluto.
Se non a me, almeno a Dario, che - come scrive - vuole in particolare chiederle "scusa".

Luca Bagatin



Ciao Luca,

Cerchero’ di spiegarti brevemente come sono andate le cose , perche’ altrimenti dovrei scrivere un libro.

L’ho conosciuta nel 1993 quando avevo 17 anni.

Io sono di Piacenza , ma ho i parenti a Roma e per questa ragione ho potuto andare tante volte a trovarla , visto che poi me ne stavo a dormire da loro.

Ero andato fuori di testa per lei e dopo centinaia di lettere e di “ricerche sul campo” avevo scoperto dove abitava e ho passato diversi pomeriggi ad aspettarla sotto casa , quando ancora non eravamo entrati in confidenza.

Non sono mai stato ossessivo o insistente con lei , forse e’ per questo che incontro dopo incontro lei mi ha concesso la sua fiducia.

Io andavo a trovarla 4 / 5 volte l’anno , questo dal 1994 al 1999 circa.

E’ sempre stata molto gentile , sia lei che la sua famiglia e il suo fidanzato ( che all’inizio nel '93 non aveva )

Un paio di volte c’era anche mia mamma.

Io mi accontentavo di passare un’oretta con lei , di questa sorta di amicizia che per me era ovviamente importantissima.

Ci sentivamo anche al telefono , una volta al mese piu’ o meno.

Io cercavo di non esagerare mai ne’ con le chiamate ne’ quando ci vedevamo di persona , pero’ ultimamente notavo ( dal 1998 al 1999 ) che facevo sempre piu’ fatica a parlarle.

Avevo l’impressione che si negasse o che non me la volessero piu’ passare.

Ti giuro che ancora adesso mi chiedo perche’.

A quel punto , spinto dalla rabbia e dalla delusione , le ho lasciato dei messaggi in segreteria un po’ troppo nervosi e credo che questo sia stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Ho chiesto spiegazioni a sua madre , ma lei diceva che mi sbagliavo.

Non sono + riuscito a trovare il suo indirizzo ( dal '93 al '98 ha cambiato casa almeno 3 volte ) e il suo numero di telefono.

Mi dispiace moltissimo.

Vorrei tanto avere sue notizie.

Tutto quello che avevamo costruito insieme ( poco per lei forse , ma immenso per me ) e’ stato credo rovinato e ancora oggi non ne capisco il motivo.

Se lei mi leggesse in qualche modo ( io non ho il computer a casa ) , vorrei chiederle scusa , ma lei sa quanto le ho voluto bene e cosa rappresentava per me.

Se hai qualche curiosita’ Luca , a me fa molto piacere parlarne.

Ciao

Dario Morenghi


La foto sotto casa sua e’ datata giugno 1994 , avevo 17 anni ( e i capelli un po’ portoricani ).

Lei stringe l’album di foto di cui ti avevo parlato.

La foto dentro casa sua e’ datata Marzo 1996.

C’e’ anche una dedica sul retro di una foto.

Ciao

Grazie.

E grazie a Dario. Non so se questo poliedrico blog riuscirà a fare la carrambata, ma, ad ogni modo, non potremo dire di non averci provato.

L.B.



9 agosto 2008

NON C'E' 3 SENZA 4: quattro anni di blog by Luca Bagatin



Non c'è 3 senza 4.
Ebbene, siamo giunti a QUATTRO.
Quattro anni di blog pressoché senza quasi interruzioni, nonostante l'onnipresente rischio di chiusura coatta non per cause dipendenti dalla mia volontà.
Di doman non v'è certezza.....è da sempre il mio motto.
Ebbene www.lucabagatin.ilcannocchiale.it, fondato il 9 agosto 2004, ha oggi raggiunto le 211.390 visite con una media di 300 visite al giorno (100 in più rispetto all'anno scorso che eravamo a quota circa 70.000 visite totali !).
Un risultato che è costato una certa fatica fisica e mentale nel cercare di "migliorare" quel che mi piace definire un vero e proprio "prodotto editoriale".
Nel corso di quest'anno blogghifero è stata mia cura aumentare le rubriche ed i contributi esterni, nonché ridurre l'aspetto - per così dire - "politico" al fine di dare maggiore spazio alla libera creatività a tratti surRenale che è la vera ossatura di tutta la struttura.
E così è stato aperto il fun club di Lucia "Rehab" Conti, madrina metal-horror di questo blog, nonché mia musa ispiratrice nelle cui cosce ambisco di scomparire una volta che sarà venuta la mia ora, ovvero quando la Signora con la Falce (ma speriamo senza il martello) mi avrà falcidiato: consegnandomi al Mito ed alla Leggenda.
E così abbiamo aperto una rubrica sulla "Gnosi. Teosofia e Spiritualità" per dare uno sguardo oltre l'orizzonte dell'Anima e della Psiche.
E così siamo sulle tracce di Roberta Carrano - ex ragazza di Non è la Rai - aprendo uno spazio "ad hoc".
E così mi sono spremuto le meningi per cogitare degli aforismi e delle massime caustiche che fossero non tanto e non solo l'essenza del mio pensiero, ma anche un modo per guardare all'Esistenza con maggiore sufficienza ed ironia: valutandola a tratti con qualche cosa di più, a tratti con qualche cosa di meno, di un 6 politico.
E così ho conosciuto l'attore olandese Peter Boom e gli ho offerto una rubrica autogestita sulla Pansessualità e contro le discriminazioni legate all'orientamento sessuale: tema mai come oggi tristemente attuale (e che mi fa incazzare abominevolmente  - già di per sé non sono un tipo calmo - se penso ai recenti fatti di cronaca nera).
E così, noi gente così, abbiamo imparato ad inserire file musicali "ad hoc" e continuato a scrivere, scrivere, scrivere per il piacere di farlo e di essere financo letti.
Ora, poiché di doman non v'è certezza, non sappiamo quel che accadrà.
La nostra volontà è quella di proseguire. Ma, lo sappiamo bene, la volontà non basta. Così come l'ottimismo (quello delle volontà).
E così, noi gente così, abbiamo smesso da quasi un anno di arrabattarci in imprese politiche che ci hanno portato via gran parte delle energie e dell'entusiasmo per finire ad ingrossarci ed ingolfarci lo stomaco la cui bile vorremmo vomitare addosso a chi noi sappiamo.
A sinistra sicuramente: nella quale non abbiamo mai creduto se non quando ancora portavamo i calzoncini corti, eravamo pelle ed ossa e non portavamo né barba, né baffi, né occhiali.
A destra, perché non ci piace la puzza di plastica ed allo stesso tempo non ci piace la destra nazional-statal-leghista.
Al centro, ma solo perché manca un centro laico, liberale, libertario e liberista come noi auspichiamo.
E così, noi gente così, seguitiamo a scrivere sino a che ci è data la possibilità dal fato.
Ringraziamo, pertanto come ogni anno, gli organi di stampa che graziosamente (oh, come sono vezzeggioso !) ci ospitano e che ci danno una voce un po' meno truce di quella che abbiamo: "L'Opinione delle Libertà", "L'Avanti", "Giovanidubbiosi.it", "Terzarepubblica.it", "Resistenza Laica", "Il Pensiero Mazziniano", "Camicia Rossa", scusandomi di non citarli tutti. E, per quanto non trattasi di organi di stampa "blasonati" così come vorrebbe Wikipedia e forse Paris Hilton, assicuro che trattasi di rari esempi di quel che io chiamo "cultura dell'approfondimento".
E qui potremo aprire una parentesi su ciò che io intendo per media e mediaticità, ovvero per giornalismo, che è quella professione che mi lascia del tutto perplesso.
La scrittura è ben altro. La scrittura in quanto tale - e lo dimostriamo quotidianamente con questo blog - non è informazione.
E' catalizzazione di creatività.
A tratti è grottesca e, quindi, surRenale. SurRenale e non surreale, in quanto si avvicina alla realtà molto di più di quanto si possa pensare ad una superficiale lettura.
Ora basta: ho scritto troppo e, conoscendomi, so che potrei andare avanti per ore.
Ordunque: buon proseguimento e, che dite, mi preferite più uomo o acqua e sapone ?

SEMBRO UN VILLANO MA, IN REALTA', SONO SOLO (CA)VILLOSO



18 luglio 2008

Che fine ha fatto.....Giovanni Negri ?

Uno degli obiettivi che si è prefissato questo blog dall'inizio dell'anno è quello di rinvenire notizie fresche su Roberta Carrano, ex ragazza di Non è la Rai di cui si sono perse le tracce e, perché no, riuscire a portarla su questi teleschermi internettici con un commento o, meglio, con un intervento pubblico ed uno privato.



Sino ad ora non siamo riusciti nell'impresa, purtuttavia abbiamo "scovato" un personaggio non meno degno di nota: Giovanni Negri.
Giovanni Negri, giornalista, scrittore, politico, imprenditore, classe 1957, giovanissimo Segretario del Partito Radicale negli anni '80, protagonista di battaglie ambientaliste e garantiste come il "caso Tortora".
Avevamo perso le sue tracce nel settembre del 2000 allorquanto, assieme ad Arturo Diaconale, Peppino Calderisi, Marco Taradash, Luca Barbareschi, Roberta Tatafiore ed altri aveva dato vita al Polo Laico, un movimento politico laico, liberale e radicale all'interno del Polo delle Libertà. Un movimento, peraltro, al quale avevamo anche noi aderito, morto pressoché quasi subito (e proseguito nella Casa Laica, altro progetto nel quali ci imbarcammo, ma che si concluse con la mera pubblicazione del volume "Democrazia e Libertà - Riflessioni laiche").



E così, ecco il Nostro quando, ragazzino, appariva emaciato e deperito nel corso di uno sciopero della fame radicale. Ai tempi in cui i maligni assicuravano che egli fosse l'amante di Marco Pannella (beh, anche di Capezzone lo si disse....ma poco ci importa, invero).



E rieccolo invece ora, finalmente più vitale ed in salute, con la bella figlia Giulia a guidare l'azienda del barolo Serradenari (ed ora anche fra i link ufficiali di codesto blog).
Mi ricorda un po' mio nonno, Giovanni Bagatin, classe 1893 e magnate dell'omonima grappa e un po' Elena, ma sì, la Barolo, quando vinse il concorso di Veline.
Ad ogni modo, tergiversazioni a parte, siamo lieti di rivedere una nostra cara, vecchia icona di quando eravamo ragazzini. Una vecchia icona nuovamente sorridente e in pista in una nuova, fruttuosa e proficua attività.

Luca Bagatin



3 marzo 2008

DI GIORNO ? DI NOTTE ? ALLA FRUTTA ? Margheritando il Cuore, ovvero: zibaldone di racconti sentimental-surRenali by Luca Bagatin

Fra il settembre del 2001 e il settembre 2002 animavo, fra gli altri, una rivistina  cultural-letterar-musical-fancazzista chiamata "Officina No C(opyright)" prima della sua definitiva dipartita per consunzione. Sino a quando, insomma, non giunsero le nuove tecnologie che ci permisero di esprimerci per mezzo dei blog e altro.
Rispolverando il mio archivio ho ritrovato una serie di pezzi tratti da "Officina" e anche un ottimo testo surRenale che ho pubblicato in esclusiva su questo blog un paio di anni fa.
Il tema di fondo ? L'amore, il sesso e oltre.
Null'altro per cui valga la pena vivere e, quindi, morire.

Luca Bagatin




RICCIOLI D'ORO
(di giorno)

Riccioli d’oro sbocciano da un fiore di loto passando per la via erbosa della Città della Gioia.
Riccioli d’oro escono come fumo leggero da una sigaretta levandosi al cielo di primavera formando una nuvola rosa confetto illuminata dal sole.
Riccioli d’oro scorrono nella mia mente elaborando armonie antiche  e giochi di parole divertenti.
Riccioli d’oro che se non fossero riccioli e non fossero d’oro sarebbero comunque da ricordare e ammirare assieme agli sguardi, ai sorrisi, alle parole, ai colori d’oro racchiusi in un corpo da favola.



FOSCO E NUTA
(di notte)

La ragazza che ho incontrato ieri era proprio carina. Nuta. Mi pare che si chiamasse così. Ho davvero delle grosse amnesie sui nomi. Quando me li dicono me li dimentico subito. I nomi. I volti no, e nemmeno i corpi. Nuta era decisamente…superiore ad ogni mia facoltà immaginativa. Nel senso che…Ma poi perché sto sempre qui chiuso in camera a fantasticare…Il fatto è che, cazzo, faccio schifo! Eppoi che ci vado a fare là fuori?
L’altra sera al bar mi ci ha portato l’unico amico che ho. Lo conosco dai tempi della scuola. Io non ci volevo andare fra tutta quella gente. Chissà che avranno pensato di me poi! “Ma guarda quello sfigato con gli occhialini da Archimede (quello dei fumetti)” “Saranno froci quei due?” e finezze di questo genere. Ma che ci posso fare io se sono brutto e sfigato?
Eppoi è arrivata quella ragazza, Nuta, con i suoi lunghi capelli biondi e le sue labbra rosse come una rosa, con il suo profumo… Me l’ha presentata il mio amico. “Ciao io sono Nuta” (Nuda? Avevo all’inizio capito io nella mia confusione ormonale. Macché nuda!) “Ciao io sono Fosco” sono le uniche parole che mi sono uscite di bocca. Eppoi lei mi ha parlato di una certa Lidia che le aveva parlato di me…di meeee?!? E chi è ‘sta Lidia??? Ma se le uniche persone del “mio giro” (per così dire) sono il mio amico Alberto e sua sorella Grimilde!!! A quel punto la mia ansia congenita mi ha impedito di risponderle e, dicendole che non mi sentivo niente bene mi sono fatto riaccompagnare a casa da Alberto.
Tornando a casa siamo passati per la pedemontana, in quel tratto in cui dicono che ci sono gli “alberi dei desideri” in cui chiunque può appendere un messaggio….una cosa da ragazzini insomma. Ma domani voglio tornarci… eppoi sono anch’io un ragazzino nel cuore e ci voglio appendere un bel desiderio, un bel sogno, una bella utopia.
“Cara Nuta, di ragazze ne ho viste tante nella vita. Conosciute poche. In realtà non mi ha mai filato nessuna vista la mia imbranataggine e il mio fisico mingherlino. Tu potresti essere una delle tante ma … non so, da quando ti ho incontrata mi sono sentito riemergere e ho ricominciato a sperare. A sperare di poter conoscere una come te, che per uno come me sarebbe il massimo! Sarebbe come chiedere di avere in regalo dai propri genitori un viaggio per il Nepal di sola andata! Sarebbe come…per un bambino avere in regalo montagne di gelati! Sarebbe…sarebbe troppo per me. E soprattutto per te. Ma nel senso negativo. Che te ne faresti della brutta copia di Woody Allen! Vabbé ma avere un piccolo sogno nel cassetto non è mica reato, no? E allora lo butto lì anch’io il mio sogno. Vorrei conoscerti e sposarti e fuggire insieme a te incontro al sole dell’avvenire che con i suoi caldi raggi brucia tutte le amarezze della vita. Con amore, Fosco.” Ho appeso questo messaggio ad un albero. Accanto al mio ce n’era uno di Nuta.
“Caro Fosco, ti ho visto appena ma è come se ti conoscessi da sempre. Hai aperto una ferita che credevo non mi appartenesse più, così profonda da farmi rabbrividire. Eppure guardo i tuoi occhi, vita pura, il tuo volto che non smette di emozionarmi. Mi piacerebbe che si potesse dare un nuovo corso alle cose, agli eventi. So che non è possibile, sento il mio limite, mi sento fuori pista, non pronta, perdente. Rimango chiusa nel guscio di noce ascoltando la tua carezza lontana. Con amore, Nuta.”
Posso ricominciare a sperare. Possiamo ricominciare a sperare. Le nostre ferite possono finalmente chiudersi in un tenero abbraccio benedetto dal sole.



LA VITA è SENZ'ALTRO MERAVIGLIOSA
(alla frutta)

La vita è senz'altro meravigliosa, scrive Ted Berrigan il quale asserisce peraltro che "Quando si è innamorati sempre ci si annoia". Poi, in un'altra sua poesia, il buon Ted, si mette a parlare di sesso...del fatto che si scoperebbe i suoi amici anche se non è omosessuale.
Adriano, acuto osservatore, afferma che Ted Berrigan "si fa di viagggi mentali". Andrea G. Pinketts, invece, si fa di assenzio.
La vita è senz'altro meravigliosa anche in assenza dell'assenzio.
Quando sono innamorato solitamente mi annoio in quanto raramente sono corrisposto. Funziono di più, diciamo, con gli amori per corrispondenza. Io sono uno che scrive! Sono uno scrivano, io! La vita è per me meravigliosa quando ricevo innumerevoli e quotidiane lettere di ammiratrici sconosciute (e forse bellissime...mah) da Stoccolma, Parigi, Atene...Malta.
Sono anche poliglotta, ve l'ho mai detto? Poliglotta politicante amante del 6. Del 6 politico. Purtuttavia il numero che preferisco è il 69. Con o senza prefisso. Con o senza suffisso. Con o senza soffitto. Il tetto è aperto. Le tette della Vanda, invece, sonoo prorompenti. Prosopopeiche e, direi, financo O-NO-MA-TO-PEI-CHE. Sembra infatti che facciano BLOMP BLOMP nel mentre in cui la Vanda mi passa accanto.
La Vanda è la mia segretaria.
Sono uno scrivano e ho bisogno di una segretaria.
La Vanda mi piace e ne sono innamorato. Ovviamente non sono corrisposto.
Tuttavia, un giorno, le ho lasciato un biglietto anonimo sulla scrivania. Un biglietto di sola andata per la Vita.
La vita è senz'altro meravigliosa. La vita della Vanda è stretta. E' un vitino. Taglia 42 e 6a di seno. Seno, coseno e tangente. Di tangenti non ne ho mai prese ed in geometria sono sempre stato una schiappa.



20 febbraio 2008

Crudités ou Cruauté ?

Raffica: Carrà o Carrano ? Caschetto o casquè ?



17 gennaio 2008

La Coscienza Critica (di massa e di classe come l'aborto clandestino) intervista Luca Bagatin e Lucia "Rehab" Conti


NOME E COGNOME


Luca: Luca Bagatin
Lucia: Lucia Rehab

ALTEZZA

Luca: 170 cm
Lucia: 163 cm

PESO COROPREO

Luca: 70 kg
Lucia: 49 kg

PESO ETEREO

Luca: elevato. Troppa aria nello stomaco, colpa dell'ansia congenita e di una vita al limite del regolamento dei conti
Lucia: mai stata eterea in vita mia

IL COLORE DEI TUOI CAPELLI E' NATURALE ?

Luca: Sì, mi tinsi di biondo platino il ciuffo solamente nel 2002.
Lucia: no. mi tingo di nero ma in realtà sono biondastra.

PIATTO PREFERITO ?

Luca: Gli gnocchi e tutto ciò che è a base di uova, patate e zucca.
Lucia: trippa. pizza. spaghetti al nero di seppia. gnocchi. caviale.

ULTIMO LIBRO LETTO ?

Luca: "La rivolta blu, contro i miti dello Stato sociale" di Alberto Pasolini Zanelli
Lucia: il giovane torless, di musil

A QUANTI ANNI HAI FATTO L'AMORE PER LA PRIMA VOLTA ?

Luca: Masturbazione compresa, ovviamente ! A 3 anni: correva l'anno 1982. Lui correva mentre la Carrà zompettava.
Lucia: diciannove

CHE RAPPORTO HAI CON L'ALTRO SESSO ?

Luca: Il mio rapporto con le donne è sempre stato come quello fra cane e gatto.
Diciamo che la mia donna ideale è una dura, un po' come Lucia, capace di tenermi testa. E che, negli inevitabili litigi, sia capace di battersi con me in un duello all'ultimo sangue.
Lucia: direi ottimo.

CHE RAPPORTO HAI CON IL SESSO IN GENERALE ?

Luca: Sessuale direi !
Lucia: sessuale.

BERLUSCONI O VELTRONI ?

Luca: Mi stai prendendo per il culo ?
Lucia: una bella fiala di cianuro di potassio

DESTRA O SINISTRA ?

Luca: Centro: laico, liberale e libertario !
Lucia: sinistra, ovvio !

ALTO O BASSO ?

Luca: Così in alto come in basso.
Lucia: alto. Non si discute.

SEI ANDATA/O A VOTARE ALLE ULTIME ELEZIONI ?

Luca: Assolutamente no !
Lucia: sono riusciti a nausearmi

CHE PARTITO HAI VOTATO ALLE ULTIME ELEZIONI ?

Luca: Che sei sorda ?
Lucia:  sono riusciti a farmi vomitare

CHE PARTITO VOTERESTI ?

Luca: Il mio primo amore furono i radicali, poi, iniziai a mal sopportarli: troppo dogmatici e fideistici. Penso che, se lo troverò nella scheda elettorale, voterò per il Partito Repubblicano Italiano: piccolo, simpatico e di lunga tradizione democratica.
Lucia: al momento nessuno. un calcio in culo e a casa tutta 'sta fuffa.

SE TI DICO “GATTO” TU CHE MI RISPONDI ?

Luca: Non dire gatto finché non ce l'hai nel sacco !
Lucia: toxoplasmosi

SE POTESSI CAMBIARE MESTIERE....CHE FARESTI ?

Luca: autore di programmi radiofonici o televisivi. Forse anche regista.
Lucia: non voglio cambiare mestiere. anche se ogni tanto penso che mi piacerebbe fare la bibliotecaria e stare nascosta in mezzo a cumuli di libri in un alone retrò, come in un film di frank capra

SE TU FOSSI CARLA BRUNI, AVRESTI SPOSATO SARKOZY ?

Luca: Non penso. Ho altri gusti sessuali.
Lucia: jamais !

E SE TU FOSSI SARKOZY, CHE FARESTI  ?

Luca: Cercherei di realizzare il mio programma di governo.
Lucia: mi farei carla bruni. anche se a voler proprio essere sinceri non è il mio tipo. a me piaceva la buonanima di anna nicole smith...;)

Preferisci "essere" o "avere" ? E, se "essere", che cosa ? E, se "avere", quanto ?

Luca: L'essere rispetto all'avere è sempre auspicabile. Così come lo è l'essere rispetto all'apparire.
Tutte le persone che cercano d'apparire che conosco ed ho conosciuto sono e sono state incredibilmente vuote, stupide ed ignoranti.
Preferisco essere me stesso: e non è poco, credetemi !
Lucia: sono piuttosto diffidente nei confronti di fromm. diciamo... BERE.

Secondo te: l'abito fa il monaco o ad ogni modo trovi che un monaco senz'abito sia comunque sexy ?

Luca: Dipende dal monaco, ovviamente !
Lucia: diosanto ma le pensi la notte?!?!?! :)

LUCA, CREDI:
a) in un'intelligenza superiore; NON ESISTE NULLA DI SUPERIORE A NOI STESSI, OVVERO ALLA NOSTRA COSCIENZA
b) in una stupidità superiore (alla tua); FORSE, CHISSA'....
c) che di superiore ci sia solo la stupidità (altrui); CI SONO STUPIDI CHE, PROPRIO ATTRAVERSO LA LORO STUPIDITA' RIESCONO A GIUNGERE ALLE POSIZIONI PIU' ELEVATE NELLA VITA. PECCATO (PER LORO) CHE PRIMA O POI IL CONTO ARRIVI PER TUTTI.
d)che siamo tutti intelligenze supiriori (compresi gli assenti); CERTO, OVVIO ! LA NOSTRA COSCIENZA E' DIVINA !

LUCIA, Credi:
> a) in un'intelligenza superiore: no
> b) in una stupidità superiore (alla tua): c'è sempre uno stupido più
 stupido di noi...
> c) che di superiore ci sia solo la stupidità (altrui): prego?
> d) che siamo tutti intelligenze supiriori (compresi gli assenti): assolutamente no !

LUCA, PENSI
a) positivo perché sei viva PENSO POSITIVO, MA SOLO PERCHE' SONO UN TIPO OTTIMISTA
b) negativo perché sei viva ASSOLUTAMENTE NO. IL FATTO DI ESSERE VIVO O MORTO (CLINICAMENTE PARLANDO) E' PER ME DEL TUTTO IRRILEVANTE
c) sieropositivo PER UN PAIO DI CANNE A 19 ANNI ?
d)penso ? Agisco, cazzo ! SIEMPRE !

LUCIA, Pensi:
> a) positivo perché sei viva: no
> b) negativo perché sei viva: abbastanza
> c) sieropositivo: no, per fortuna
> d) penso ? Agisco, cazzo !: non credo che pensiero e azione debbano
 essere necessariamente disgiunti. anzi, penso che sia abbastanza disastroso farlo...

QUAL E' IL TUO FILM E REGISTA PREFERITO ?

Luca: "Elephant Man", ma in generale tutto ciò che ha diretto e curato David Lynch.
Lucia: non do sempre la stessa risposta, sono tanti... in questo momento dico manhattan, di woody allen. o il posto delle fragole, di bergman. oppure dolls, di kitano. oppure brazil, di terry gilliam.

Qual è il romanziere del passato che preferisci di più ? E contemporaneo ?

Luca: Mark Twain. Contemporaneo, un amico: Andrea G. Pinketts
Lucia: come faccio a dirne uno solo? non posso!!! kafka e joyce sono i miei scrittori preferiti. ma adoro anche zola, bradbury, orwell, capote, queneau, poe...tra i viventi mi piace molto Ian McEwan

Che cos'è per te la "cultura" ?

Luca: tutto ciò che ci circonda....e molto altro ancora
Lucia: approfondimento...

Sai dirmi che fine ha fatto Roberta Carrano, ex ragazza di "Non è la Rai" ?

Luca: Magari ! Saperlo è l'obiettivo che mi sono posto per il 2008 !
Lucia: odiavo quel serraglio di merda e non so chi cazzo sia 'sta roberta carrano... ;-)

Per concludere, se la tua Coscienza Critica trovi non sia stata abbastanza critica: fatti una domanda e datti una risposta.

Luca: Più messo a nudo di così.....
Lucia: beviamo qualcosa, ragazza mia? E me lo chiedi pure ?!



27 dicembre 2007

Che fine ha fatto Roberta Carrano ?


Diciamo la verità, noi uno sforzo l'abbiamo fatto, ma senza venire a capo di nulla: che fine ha fatto Roberta Carrano, classe '73, ex ragazza di "Non è la Rai" (noto show anni '90 di Gianni Boncompagni), proprio non lo sappiamo.
Voi direte: ma è proprio così importante saperlo ?
Per un blog cluturale & politico, spumeggiante & scanzonato amante dell'Arte come questo è IN-DI-SPEN-SA-BI-LE anzichenò !
Qui non si vende fumo né bruscolini: si cerca, si ricerca e si approfondisce.
E, nella fattispecie è aperta testé una sezione interamente dedicata a Roberta Carrano. Una sorta di "fan club" fatto in casa, con l'obiettivo preciso di farla approdare presso gli schermi internettici di www.lucabagatin.ilcannocchiale.it affinché ci dia sue notizie.
Che fine ha fatto Roberta Carrano, quindi ?
E' una risposta che attendiamo con imminenza e NON alle calende greche o per mezzo di fantomatici calendari: siamo contro i calendari (di donne o uomini nude/i, o vestite/i), siamo persone senza tempo e senza spazio (visto e considerato anche che stiamo ingrassando a vista d'occhio, noncuranti di noi stessi); siamo clandestini come l'amore (clandestino) e........pertanto attendiamo vostre segnalazioni e curiosità su Robertina, al mio consueto indirizzo di posta elettronica: burroughs279@yahoo.it



Luca Bagatin



8 dicembre 2007

Senza te morirei o, meglio, muoio...quantomeno diciamo pure che non mi sento tanto bene come Marx (Groucho) e Dio, per quanto non abbia né deliri di onnipotenza né di impotenza a giudicare dalle mie polluzioni notturne e diurne



Apro il portale Yahoo.it e che cosa trovo ?
La notizia che "d'amore si può morire" e che la qual cosa è stata dimostrata scientificamente.
Ora, la cosa non mi tocca più di tanto. Forse anche perché non mi sorprende.
Se penso alle mie pene d'amore passate, specie nell'adolescenza, ma anche attorno ai 23-24 anni, non vorrei affatto tornare indietro.
D'amore si muore e a soffrire le pene d'amore sono soprattutto gli uomini.
Le donne sembrano bastare a sé stesse. Le donne sono più indipendenti, forse anche perché fisicamente più attraenti al punto che il lesbismo non scandalizza tanto quanto l'omosessualità maschile.
Per carità, mi limito a presentare i fatti. A me non scandalizza né il lesbismo né l'omosessualità maschile. A me scandalizzano i cosiddetti "benpensanti". Anzi, diciamo pure che ne ho una fottuta paura.
Ma, torniamo alla querelle del giorno. Volete la mia opinione ? Se siete sul mio blog vuol dire che un po' ve ne frega di quel che penso, per cui tanto vale che....
Sì, io penso che noi maschietti eterosessuali soffriamo di più perché fondamentalmente non capiamo le donne e già sarebbe tanto se anche loro capissero loro stesse.
Noi maschietti siamo "esseri semplici" ed amiamo la semplicità, la genuinità. Forse anche troppo. Il nostro più gran difetto, in generale, è quello che quando siamo con una donna ci sentiamo onnipotenti e tendiamo a farci scoprire....Fondamentalmente, insomma, siamo dei gran "pistola".
Quanto allle donne invece....chiedetelo a loro.
Io sono a tratti maschilista e misogino, lo riconosco, ma non ne faccio una bandiera. Se mi si chiede il motivo rispondo semplicemente che troppe donne mi hanno scottato ed io, non essendo mai stato un tipino docile, le ho ustionate per ripicca. Oppure non le ho più riviste e mi hanno lasciato l'amaro in bocca.
E' che fondamentalmente sono per i rapporti alla pari: io Tarzan e tu Jane, ma possiamo anche invertirci i ruoli. Non è che perché tu sei donna, io uomo devo servirti e riverirti e/o financo non controbattere animatamente alle tue follie femminine.
Se così facessi sarei un vero idiota.
Personalmente preferisco passare per essere un tipo scontroso piuttosto che per idiota ed è cosa che suggerisco un po' a tutti.
Mai farsi mettere i piedi in testa, specie da una donna.
Ma, viceversa, mai mettere i piedi in testa se non si vuole rimanere schiacciato da qualcuno che ha i piedi più grandi e coriacei dei vostri. Del resto lo diceva anche Pietro Nenni: c'è sempre uno più puro che ti epura.
Ed allora è meglio essere impuri, spuri, duri e impuri, duri e spuri, duri e spergiuri. Il segreto è non farsi accorgere che si agisce anche al di sopra delle proprie possibilità psicoattitudinali.
Dicevamo: la rivista 'The Lancet' curata dai ricercatori dell'università di Utrecht (Olanda) ha rilevato che d'amore si può morire, ovvero che i delusi d'amore possono finire per dedicarsi all'alcool, alle droghe...e giungere sino al suicidio tutt'altro che medicalmente assistito.
Ora, io non giudico questi comportamenti in sé. Non sono un moralista e trovo che la morale e l'etica siano alla base dei totalitarismi e delle dittature. Ciascuno faccia quel che meglio crede per sé ed evviva l'individualismo ! Quel che però mi preme e forse a volte non mi lascia dormire la notte è la sofferenza legata alla perdita della persona cara. Parlo di "perdita" perché la delusione d'amore è sempre un lutto, checché se ne possa dire.
Ma, perché ci si lascia ? Perché si lascia la persona sino a ieri amata ? Perché si viene lasciati ? Perché ogni volta che inizio una storia con una ragazza la prima cosa che mi viene in mente è: "sono certo che prima o poi tu ed io finiremo per odiarci profondamente" ?
Fa parte della follia umana. Se fossimo persone un tantino più sane di mente forse capiremo quanto siamo sciocchi e assurdi.
Anche ma soprattutto perché nella stragrande maggioranza dei casi non andiamo mai alla RADICE della questione. Non approfondiamo un beneamato piffero !
Tanto, si dice, "chiusa una porta si apre un portone"....o (why not ?) un porCone o una porCona magari !
Volete sapere la mia ? Tutte scemate.
Non si apre nulla in verità: si ripete la stessa scena all'infinito.
Contenti voi...fate pure.
Personalmente mi annoierei a morte, ma non sarei così sprovveduto dal farmi fuori per poi magari ritrovarmi in un'altra vita a dover ricominciare da capo !
Come sempre, non ci sono risposte, ma solo domande. E, sono proprio le domande quelle che contano veramente nella vita quotidiana. Le risposte, prima o poi verranno......basta non avere alcuna pretesa, alcuna aspettativa, alcun timore nell'avere queste risposte.
E' come nella vita in generale e quindi anche nelle storie d'amore: se avete aspettative, pretese e timori nei confronfronti di voi stessi e degli altri....allora siete bell'e che fritti ! A quel punto potete anche lasciar perdere: eviterete inutili sofferenze a voi, agli altri, all'universo mondo di cui fate parte !



Luca Bagatin


sfoglia     ottobre        dicembre






"La vita mi pesa, ma credo sia debito di ciascun uomo
di non gettarla se non virilmente o in modo che rechi
testimonianza della propria credenza."

 Giuseppe Mazzini