.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
AKHENATON
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


29 novembre 2008

Governo Berlusconi IV: il Nuovo Centro-Sinistra italiano



Il PDL vola, mentre il PD accumula brutte figure pur stando all'opposizione.
Il caso Villari appare emblematico: il Senatore in questione, eletto per dispetto, oggi se lo ritrovano saldamente ancorato alla poltrona di Presidente della Commissione di Vigilanza Rai. E fa benissimo, visto che è stato democraticamente eletto ! Ma questi "democratici" qui pretenderebbero che ora si dimettesse per lasciare il posto a Zavoli. Ma se volevano Zavoli che lo avessero eletto prima ! Chi pensano di prendere in giro se non sé stessi ?
E poi ci spieghino un po' a che cosa serve la Vigilanza del "carrozzone" Rai-Tv, che da anni attende solo di essere giustamente privatizzato con il sano beneplacito del contribuente sovrano, oggi raggirato dai soliti lottizzatori partitocratici.
Poi c'è la questione del Vice-capogruppo del PD al Senato - Latorre - che passa in diretta tv un "pizzino" al suo oppositore Bocchino del PDL per mettere in difficoltà il dipietrista Donadi (alleato del PD !). Che classe ! Che aplomb ! E nemmeno il coraggio di spiegare agli elettori il significato del suo gesto pressoché dichiaratamente "inciucista".
Proseguendo con le gaffes in casa "democratica" potremo discutere sulla strumentalizzazione che il PD ha fatto del caso della scuola "Darwin" di Rivoli, il cui controsoffitto - secondo i cattocom - sarebbe crollato a causa dei tagli introdotti dal decreto Gelmini che secondo loro taglierebbe i fondi anche per la manutenzione delle scuole ! Inaudito ! Pretestuoso ! Vergognoso !
Mai la sinistra di matrice cattocomunista in Italia era giunta sino ad affermazioni di tale grave irresponsabilità. Mentre i tagli della Gelmini sono - diversamente - dei veri e propri tagli agli sprechi che la sinistra cattocom non ha mai pensato di fare, continuando ad aumentare non solo la spesa pubblica improduttiva, ma financo le imposte.
Stendiamo invece un velo pietoso sulle "democratiche" elezioni dei Giovani "Democratici" e sulle giuste proteste ed osservazioni della radicale Giulia Innocenzi (alla quale, tuttavia, continuiamo a rimproverare bonariamente il fatto che ella si collochi ancora in quel partito ed area politica conservatrice).
Il PDL ed il Governo Berlusconi IV, diversamente, volano, dicevamo appunto !
Volano così in alto da aver garantito la nascita del primo vero Governo di Nuovo Centro-Sinistra degli ultimi quindici anni.
Eh sì, non trattasi di una provocazione, bensì di un dato di fatto.
Con l'abolizione dell'Ici sulla prima casa (già proposta da Rifondazione Comunista, ma mai attuata dai governi Prodi-D'Alema-Amato), la detassazione degli straordinari, la lotta ai fannulloni, il decreto Gelmini contro le baronie universitarie e gli sprechi nella scuola pubblica ed oggi con il decreto anti-cisi che prevede: l'intoduzione della Social Card per i pensionati meno abbienti (con bonus equi ed in proporzione al reddito ed al numero di componenti il nucleo famigliare); l'introduzione di nuovi ammortizzatori sociali anche per i co.co.pro., nonché il blocco delle tariffe di luce e gas ed agevolazioni nel pagamento dei mutui; il Governo Berlusconi IV è certamente un Esecutivo liberalsocialista sotto il profilo economico-sociale (ha al suo interno - peraltro - un numero di ministri e parlamentari dichiaramentente e storicamente liberalsocialisti e laici davvero impressionante).
Vogiamo continuare ? Ma certo.
Per le imprese il decreto prevede la deducibilità dall'Ires della quota Irap del 10% riferita al costo del lavoro ed al costo del danaro; l'abbattimento di tre punti dell'acconto Irpef ed Ires; lo sblocco di sei miliardi di rimborsi dei crediti d'imposta, nonché il pagamento dell'Iva al momento dell'effettivo incasso della fattura e non al momento della sua emissione (per le imprese con un fatturato sino ai 200 mila euro annui).
Con questi risultati - francamente - intristisce vedere Berlusconi che fa appello al PD per l'unità.
Che il PD continui ad andare per la sua strada conservatrice come hanno sempre fatto prima il PCI e poi la sinistra DC ed i loro sodali.
Chi scrive si augura che alle prossime elezioni il PD sia ridimensionato al 15 o 20 % massimo dei consensi. Cosa - peraltro - non così improbabile.
Il Centrodestra (ma siamo poi così sicuri che - dati i risultati sociali e liberali - questo governo possa definirsi di destra ?), invece, merita un rafforzamento che certo otterrà sin dalle prossime elezioni europee della primavera del 2009.
Personalmente auspico che tale rafforzamento possa essere capitalizzato mediante una "spaccatura" del PDL e del Centrodestra stesso: una "spaccatura" purtuttavia costruttiva.
Nascita quindi di due anime: una liberalsocialista-liberaldemocratica (un tempo si sarebbe detto "Lib-Lab") guidata da Brunetta, Tremonti, Sacconi, Francesco Nucara, Antonio Martino, Bendetto Della Vedova e tutti coloro i quali si riconoscono nella liberaldemocrazia europea e nel liberalsocialismo; l'altra di centrodestra classico e moderato guidata da Gianfranco Fini, Maurizio Lupi e tutti coloro i quali si riconoscono nel popolarismo e nel conservatorismo europeo.
Due anime - dunque - capaci di ridisegnare il nuovo bipolarismo italiano.
Due anime unite nei momenti di crisi come quello che stiamo vivendo, ma pronte a contrapporsi nei periodi di espansione e di "vacche grasse" specie per quanto riguarda i temi etici e sui diritti civili verso i quali i conservatori ed i popolari italiani non sono mai stati sensibili.
Da una parte i Liberali e dall'altra i Conservatori, quindi.
Dell'anima conservatrice e popolare, peraltro, potrebbe far parte anche a pieno titolo l'UDC, erede della DC degasperiana.
Arrivati a questo punto, forse se non certamente, si riuscirebbe finalmente a scalzare la Lega Nord ed a liberarsi di questo partito socialburocratico e statalista che difende ancora l'esistenza delle Province, delle comunità montane e dei piccoli Comuni e che continua ad insultare l'Italia e la sua Storia di emancipazione.
Concludendo vorrei dare un consiglio al Cavalier Berlusconi: resista sin che può. Aiuti i suoi alleati ad evolversi e laicizzarsi sempre di più ed a costruire un nuovo bipolarismo italiano senza influenze cattocom.
Non faccia appelli al mantenimento degli stili di vita spreconi tipici dell''italiano medio: predichi una sana austerità perché le risorse economiche sono sempre poche.
E soprattutto si ricordi di Ugo La Malfa: abolisca le Province quale ente politico e faccia guadagnare così all'erario e quindi alla collettività ben sedici miliardi all'anno.
La forza politica non le manca. Non ci deluda Presidente !

Luca Bagatin



28 novembre 2008

PRESENZE......





26 novembre 2008

Jules Verne: un viaggio straordinario nell'esoterismo



Quanti di noi, da ragazzi, hanno letto i Viaggi Straordinari di Jules Verne, ovvero sono discesi sino al centro della Terra, hanno raggiunto la Luna, fatto il giro del Mondo in 80 giorni in compagnia di Phileas Fogg e di Passepartout e finanche hanno scoperto il mistero celato dietro al Castello dei Carpazi ?
Storie avvincenti, misteriose, ma anche saldamente legate al positivismo ottocentesco.
Ebbene, miei cari, non è proprio così.
Michel Lamy, con il suo "Jules Verne e l'esoterismo" (Edizioni Mediterranee), svela il vero significato delle opere dello scrittore di Nantes: un opera legata al mondo massonico, rosacrociano ed occultistico.
Per coloro i quali avranno la pazienza e la volontà di addentrarsi in questo approdondito volume, alternandolo alla lettura e/o alla rilettura delle opere verniane, si aprirà un nuovo universo letterario. Un vero e proprio universo capovolto.
Verne, nello scrivere i suoi romanzi, era solito utilizzare la cosiddetta "lingua degli uccelli", ovvero un linguaggio criptato fatto di giochi di parole e di simboli.
E così scoprirete che egli era a conoscenza di misteri legati all'esoterismo cataro e templare ancora oggi non del tutto chiari, come quello di Rennes- le-Chateau ed il suo tesoro segreto, nonché il simbolismo della chiesa stessa ed i suoi legami con Maria Maddalena ed il Sacro Graal. Verne era a conoscenza di tutto ciò e lo dichiara e racconta con dovizia di particolari (ovviamente per chi avrà la pazienza e la voglia di decrittare il "linguaggio degli uccelli") nel suo romanzo "Clovis Dardentor" .
Questo è solo uno degli innumerevoli esempi presentati dal Lamy che ripercorre la vita esoterica del Verne, mostrandocene un lato del tutto insolito: iniziato alla Massoneria, adepto dei Rosa+Croce e appartenente alla segretissima Società Angelica - detta anche La Nebbia - legata al raggiungimento della Divinità per mezzo dello studio e dell'approfondimento della Natura, così come la Gnosi.
E così, Jules Verne, ha celato nei suoi celebri "Viaggi", elementi che si rifanno a questi antichi insegnamenti occulti (come ad esempio la credenza gnostica e teosofica della Terra Cava, ovvero la teoria secondo la quale la Terra sarebbe popolata da un misterioso popolo sotterraneo, quello di Agarthi). Molto probabilmente spinto dal suo editore, Pierre Jules Hetzel, anch'egli legato alle sopra citate società esoteriche.
Il volume di Michel Lamy è al contempo semplice come un romanzo, ma allo stesso tempo complesso come un testo di alta filosofia esoterica.
Merita di essere letto almeno due volte per essere meglio compreso, per quanto non sia del tutto in grado di fornirci alcune determinanti domande che naturalmente ci sovvengono.
Qual era lo scopo ultimo di Verne e/o dell'editore Hetzel nel voler celare determinati elementi esoterici in semplici romanzi popolari ?
Perché Jules Verne subì un attentato da parte del nipote, il quale poco prima lo avvertì dicendogli: "Ti seguono, vogliono ucciderti !" ? Chi voleva uccidere Jules Verne e soprattutto, perché ?
Perché, prima di morire, Jules Verne distrusse tutto il suo archivio ?
Che collegamento di può essere fra l'opera verniana e l'avvento di Thule e quindi del nazismo, ventilata nel volume del Lamy stesso ?
A questa domanda, a dire il vero, vorrei dara una risposta. Una risposta che do anche a coloro i quali confondono la Massoneria, la Teosofia e il Rosacrocianesimo con Thule e l'esoterismo che diede origine al più grande abominio della Storia: il nazismo.
L'Ottocento, pur essendo un secolo sostanzialmente legato al positivismo ed alla scienza, fu anche un secolo nel quale nacquero e si costituirono numerosissimi circoli e cenacoli esoterici ed specificatamente occultistici, ovvero legati allo spiritismo ed al paranormale, come mezzo per comprendere la realtà che ci circonda.
Fu così che tornarono in auge le antiche teorie gnostiche derivanti dalle più Antiche Civilità apparse sulla Terra, con particolare riferimento a quella Egizia.
Vi fu pertanto un rinnovato interesse (in realtà mai sopito) per i Rosa+Croce, specie fra i letterati del tempo quali Bulwer-Lytton (che ne fece uno splendido romanzo: "Zanoni") e George Sand, legata alla Società Teosofica.
Ovvero un rinnovato interesse per la conoscenza diretta del Divino per mezzo dello studio del Simbolismo, della Natura, degli Elementi visibili ed invisibili. Conoscenza diretta che avrebbe potuto traghettare l'Umanità verso quella nuova Età dell'Oro profetizzata dai Veda, ovvero gli Antichi testi Sacri indù (invero in ogni tradizione antica si parla dell'Età dell'Oro o di Era dell'Acquario).
Da qui lo studio dell'Oriente, del catarismo e del cristianesimo gnostico.
Taluni stolti pensarono bene che le teorie buddisthe, gnostiche e teosofiche, fossero il modo più rapito per ascendere al Potere sulle masse.
Fu così che a Monaco di Baviera (e qui vi è una stretta connessione con gli Illuminati della Baviera, società infiltrata nella Massoneria di fine '700 per costituire un sanguinario moto rivoluzionario. Le idee degli Illuminati influenzarono pesantemente il marxismo prima ed il nazismo poi, come scritto anche nel volume di Lamy) Rudolf Glauer, nel 1918, fondò la società segreta Thule, la quale deformò e stravolse completamente le dottrine esoteriche di Madame Blavatsky e della Società Teosofica e le rielaborò a suo uso e consumo.
Thule preparò quindi l'ascesa del nazismo caratterizzandosi per il suo arianesimo quale razza superiore rispetto a quella semitica (gli adepti di Thule ritenevano che i Semiti, ovvero gli ebrei, possedessero delle conoscenze e dei poteri occulti che avrebbero potuto annientare la presunta razza ariana).
E' dunque in questo contesto che si confonde l'esoterismo con l'occultismo teosofico e con il nazismo.
La Storia e l'Umanità è piena di organizzazioni che affondano le loro origini e dottrine nelle Antiche Civiltà pre-cristiane. Talune operano per il bene ed il progresso (Massoneria, Rosa+Croce, Teosofia), talaltre contro di essi (nel '700 gli Illuminati di Baviera, poi Thule, il Ku Klux Klan, le Bestie di Satana e molte altre non ancora del tutto individuate ed individuabili...).
Jules Verne e le sue opere si situano dunque in questo contesto. Che meriterebbe davvero anni di studio ed approfondimento per tutti coloro i quali sentono l'esigenza di comprendere la realtà e la Storia per mezzo del simbolismo che ci circonda.

Luca Bagatin



24 novembre 2008

I LIBERALI



I liberali non sono né saranno mai né di destra, né di sinistra.
I liberali sono e saranno sempre dalla parte della e delle libertà (civili, economiche, sociali, religiose, sessuali) e contro i dogmi delle stesse destra e sinistra (ideologie figlie del Potere e della Conservazione).
Colui il quale è dalla parte delle libertà è necessariamente dalla parte dei diritti e dell'emancipazione individuale e quindi collettiva.
Il liberale è quindi dalla parte dell'ordine civile contro il caos delle barbarie dell'inciviltà e dell'incultura, le quali sono alla base del Controllo e del Potere fine a sé stesso.
Il liberale non è mai, diversamente, dalla parte dello Stato etico, assistenziale e onnipresente nella vita degli individui, ovvero dello Stato ingiusto e pertanto non rappresentativo degli individui (mai delle masse, concetto che ripugna il liberale) stessi.
Il liberale potrebbe anche definirsi "individualista anarchico", ove '"individualista" sta per "consapevolezza di sé, dei propri diritti e dei propri doveri" e quindi necessariamente per consapeveolezza "dell'altro", del "diverso da sé", che il liberale rispetta in quanto "individuo" suo pari.
"Anarchico" sta per "libertario", ovvero per fiero oppositore di ogni autorità costituita sia essa statuale, religiosa o culturale.
Autorità che è alla base del Controllo (politico, morale, psicologico) e quindi del Potere sui cervelli e sulle anime, alla quale il liberale si oppone sempre, comunque ed ovunque.

Luca Bagatin



22 novembre 2008

ESEGESI BIBLICA by Peter Boom

FRA SODOMA E GOMORRA
presentazione by Luca Bagatin

Uno degli argomenti più amati da questo blog, ovvero dal suo autore che poi sarei me medesimo, è la spiritualità e lo studio delle religioni alla luce di un'approfondimento esegetico e gnostico delle Sacre Scritture.
Le Religioni Monoteiste Istituzionalizzate, l'abbiamo scritto più volte, sono alla base del Potere fine a sé stesso e del Condizionamento mentale degli individui. Condizionamento che genera il Controllo delle menti e - inevitabilmente - delle anime.
Peter Boom - qui nella sua consueta rubrica - ci rende più edotti e maggiormente consapevoli. Proprio alla luce delle Sacre Scritture bibliche.

Luca Bagatin


ESEGESI BIBLICA
by Peter Boom

Esegesi significa guida, spiegazione, interpretazione, e la Bibbia e’ senz’altro il libro piu' interpretato nel mondo. Per interpretare cio’ che i religiosi chiamano le "Sacre Scritture" e’ necessario studiare le religioni precedenti a quella cristiana ed ebraica, la Storia delle Religioni. Molti simboli, personaggi e racconti ricorrenti, soprattutto nelle tre giovani religioni monoteiste, ricalcano i modelli precedenti.
All’inizio c’era la Natura con tutte le sue manifestazioni alle quali veniva attribuito una deita’, i Dei o le Dee del sole, della luna, dell’acqua, della terra, etc., etc.
All’inizio dei tempi i credi, le tradizioni e le storie venivano tramandate a voce, scritte in un secondo tempo, poi tradotte, interpretate e manipolate.
Per questa ragione un esegeta serio non prendera’ mai alla lettera cio’ che e' stato tramandato, rendendosi conto che la cosiddetta "parola di Dio" è stata soggetta a tantissime variazioni nel corso della storia, basta pensare ai tanti Vangeli apocrifi, alle differenti interpretazioni delle diverse chiese protestanti, dei cattolici e dei musulmani. L’Islam, la piu’ giovane religione monoteista, e' divisa anch’essa a causa di contrastanti interpretazioni del Corano (Sciti e Sunniti).
Studiare le "Scritture" antiche e' bello ed interessante, porta alla conoscenza della Storia, dei pensieri e della filosofia di gente vissuta molto prima di noi, serve all’approfondimento dello spirito, ma .... bisogna farlo con la massima umilta' e senza pretendere che esse rivelino verita’ assolute. Sono storie, racconti e talvolta fatti storici tramandati e scritti dagli uomini. Anche qui basti sapere che i Vangeli sono stati scritti circa 150 anni dopo la morte di Cristo, quando cioe’ gli evangelisti erano gia’ deceduti da tempo.
Uno dei casi piu’ lampanti di interpretazione contrastante e’ la storia di Sodoma e Gomorra, faccenda a dir poco orripilante ed ai nostri occhi anche ridicola nella quale due angeli vengono invitati da Lot a pernottare a casa sua. Una folla di uomini, giovani e vecchi, circondano la casa gridando di voler "conoscere" i due ospiti. Lot invece offre a loro le sue due figlie, che come afferma lui, non hanno ancora conosciuto uomo. Gli angeli accecano la folla degli uomini in modo che non possano piu’ nuocere e la mattina dopo fanno fuggire Lot stesso e la sua famiglia. La citta’ viene poi distrutta con lo zolfo e col fuoco insieme a tutti i suoi abitanti, compreso le donne e i bambini.
Se si dovesse prendere sul serio questa favoletta, allora le femministe, ma anche tutte le donne, si dovrebbero ribellare per tanta offesa arrecata loro da Lot nell’offrire ai maschi inferociti le sue giovani ed illibate figlie.
Il Signore ancora piu’ diabolico distrugge tutti gli abitanti, compreso le donne, i bambini e gli infermi, anche loro vittime incolpevoli della volonta' di stupro nei confronti dei due angeli da parte di tutta la popolazione maschile valida.
Certe interpretazioni vedono qui piuttosto il non rispetto degli abitanti della sacra legge dell’ospitalita', il voler "conoscere" i due ospiti non dovrebbe essere inteso carnalmente. Sembra infatti che la parola ebraica per "conoscere", ricorrente nella Bibbia per ben 943 volte viene usata soltanto dieci volte per significare conoscenza carnale. Qui invece viene eccezionalmente messa in relazione con l’omosessualita'. Anche Gesu' (Matteo 10:14-15) parla di ospitalita’ negata dagli abitanti di Sodoma. Anche l’offerta delle bambine, sembra, non deve far pensare che esse dovevono prestarsi sessualmente alla folla di uomini inferociti. Insomma, le versioni contrastanti sul caso sono numerose e esposte molto scrupulosamente nel libro di John Boswell "Christianity, Social Tolerance and Homosexuality", dove questo studioso cattolico cerca di carpire le ragioni per il grande fervore antiomosessuale della chiesa di Roma. E’ un grande "Peccato" che neanche lui e’ riuscito a capire.



20 novembre 2008

"Ho un debole per....quella che assomiglia a....": monologo surRenale a due voci by Luca Bagatin



Ebbene sì, lo confesso.
Confesso che non sono un fesso e che ho un debole, oltre che per Lucia "Rehab" Conti, anche per Pamela Saino.
Artisticamente parlando, ovviamente ! Ci mancherebbe aaaalllltroooo !
Lucia e Pamela sono completamente diverse e non penso sia solamente dovuto al taglio ed al colore dei capelli.
Penso più che altro sia una questione di accento.
La prima è di Frosinone, la seconda di Milano vivente a Roma.
Entrambe però sono attrici: la prima "recita" direttamente nei racconti surreali e horrorifici che scrivo per il mio blog, la seconda recita con Terence Hill.
Ricordo Terence in coppia con Bud. E ricordo ancor meglio quando io ed il mio amico Norman giocavamo ad imitarli.
Io, ovviamente, ero Bud.
Sono sempre stato cattivo e barbuto. Con lo stomaco financo prominente.
Sì, "financo". Adoro questa parola.
Taluni potrebbero obiettare che si scrive e si dice "finanche", ma io seguito a scrivere e dire "financo".
Perché mi piace.
Mi piace quasi quanto l'accoppiata Conti-Saino di cui sopra.
Ora, fatto sta, che odio Facebook.
Ma che cosa c'entra Facebook, mi direte voi (che pur mi commentate sempre in meno, ma mi visitate sempre in di più) !
C'entra.....C'ENTRA !!!
Io, non a caso, centro. Centro laico, liberale, libertario, liberista, liberti....
No, dicevo.....
Ecco, ci sono. C'è sempre un motivo, a volte nascosto a volte intuitivo....
Andiamo con ordine:  mi sono iscritto a Facebook per curiosità. Non farà mica male del resto, mi sono detto !
E poi chi ti trovo ? Pamela Saino.
Ecco, beh, diciamo che lei è sempre stata molto gentile con me via mail.
Mi ha (quasi) sempre risposto con regolarità e con grande simpatia.
Le ho financo dedicato un racconto nel corso dell'anno come co-protagonista !
Fatto sta che, su Facebook appunto, le chiedo di diventare suo "amico" (così si chiamano i rompiballe come me che fanno richiesta di poter visualizzare il tuo profilo Facebook).
E lei che cosa mi risponde ?

"ciao Luca,
scusa se non ti aggiungo ma vorrei utilizzare facebook solo x restare in contatto con gli amici che non vedo da tempo.
Puoi scrivermi quando vuoi al mio indirizzo e-mail, sarà un piacere risponderti.
con affetto
*Pamela*"

Che cosa mi rimane da fare ?
Disiscrivermi da Facebook !
E invece no, ci rimango !
Per fare che cosa ?
Boh !
Magari su Facebook c'è anche Milena Mancini !
Milena chi ?
Mancini.
Ma và, quella è Alessia !
Ma no, che dici ! Milena Mancini...quella che assomiglia a.....?
A....?
Alla tua ex !
Aaaaah !
Occhioni grandi...profondi....labbra da mordere ed accarezzare....
Sulle quali morire !
Ma no ! Quello è un vecchio testo di Battisti.
E Mogol.
No so, non ricordo.
Allora mi dicevi....
Sì, ti dicevo di Milena Mancini.
Sì, quella che assomiglia a......
Ecco, appunto. Quei capelli lisci lunghissimi....quegli incisivi a paletta....
A paletta ?
Sì, tipo quelli della Casta ma NON così pronunciati !
Ah, sì, è vero...tu sei un patito...della paletta !
Ma porca paletta, parlavo degli incisivi ! Dei D-E-N-T-I !
Right, dai, non te la prendere ! Sai che mi piace stuzzicarti. Ordunque dicevi a proposito della Mancini ? Alessia se non vado errando....
Sì, come Don Chisciotte ! Ci rinuncio, ok. Continua ad errare cavaliere.....Sono troppo stanco per questa sera.
Spengo la luce. Tanto Milena Mancini su Facebook non c'è.




18 novembre 2008

Tarcisio e la comicità innocentemente irriverente



La scoppiettante energia di Tarcisio ha irrorato la platea del Teatro Pileo di Prata di Pordenone sabato 15 novembre scorso nell'ambito dello spettacolo teatrale organizzato dall'Associazione Odeia, ideatrice del progetto TeatriAssociati (www.teatriassociati.org).
Chi è Tarcisio ? Ma come, non lo conoscete ?!?
Minchia che ridere !
Si vede che non frequentate le parrocchie e/o le gite a Lourdes !
Oppure evidentemente non conoscete Max Pisu, cabarettista e personaggio televisivo graffiante che si è inventato questo innocentissimo personaggio - Tarcisio appunto - assiduo frequentatore, assieme alla scianca signora Colombo ed altre scalcinate figure,  della parrocchia guidata da Don Dante. Un personaggio che, ci racconta Pisu, l'ha inventato ai tempi in cui frequentava l'oratorio !
Raffinata e a tratti surreale la comicità di Max Pisu, così lontana dalla trita e ritrita satira politica e dalla sempre abusata volgarità da strada.
Una comicità a tratti anticlericale, ove un semplice parrocchiano racconta ciò che lo circonda con i suoi occhi "bambini", che parla financo con Gesù e gli chiede di non crescere mai.
E' forse questo che manca alla nostra quotidianità. L'incapacità di vedere le cose con la semplicità di un bambino, senza malizia e/o cattiveria e permettendo così al bimbo-Tarcisio di farci ridere, ma al contempo riflettere.
Il Re è nudo come sempre !
E a smascherarlo è l'immancabile l'innocenza.

Luca Bagatin (nella foto con Max Pisu)



15 novembre 2008

LA "NOSTRA" STORIA NON E' LA "LORO"



Il libro di Mirella Serri "I profeti disarmati: la guerra fra le due sinistre" edito dal Corbaccio, getta nuova luce sulla stagione politica antifascista dei laici italiani.
Laici italiani, ovvero degli "Amici del Mondo", tanto cari a Massimo Teodori che ne ha realizzato ben due splendidi volumi. Il primo, edito nel 1998 dalla Fondazione Liberal, è una raccolta di scritti dei liberali, socialisti e repubblicani italiani che combatterono con grande determinazione il comunismo in tutte le sue forme dittatoriali e conservatrici. Il secondo è recentissimo.
Con il suo "Storia dei laici nell'Italia clericale e comunista", Teodori racconta quella ricca stagione intellettuale che ha dato voce al Partito Liberale e a quello Repubblicano e che ha dato vita al primo partito dei diritti civili italiano: quello Radicale.
Con "I profeti disarmati", sul quale mi riprometto di tornare anche in un mio prossimo articolo sull'argimento, la professoressa Serri vuole ripercorrere lo scontro fra le due principali culture dell'antifascismo cosiddetto "di sinistra": quella liberale e quella comunista.
In generale il volume mi appare appassionante ed agile dal punto di vista stilistico, grafico ed editoriale.
Purtuttavia non condivido una certa impostazione, assai indulgente nei confronti dei comunisti italiani e del loro partito che per me e per la gran parte dei laici è e rimane un partito antidemocratico e conservatore.
"Ultraconservatore" lo definiva Mario Pannunzio - fra i protagonisti del volume - direttore e fondatore dei quotidiano "Risorgimento Liberale" prima e de "Il Mondo" dopo, nel 1947, espressione del liberalismo italiano.
E Mario Pannunzio, assieme a Luigi Einaudi, Benedetto Croce, Ernesto Rossi, Gaetano Salvemini ed altri, furono gli animatori proprio dell'antifascismo democratico italiano: anticomunista ed anticlericale proprio in quanto comunismo e clericalismo erano, sono e rimangono espressioni conservatrici ed assai poco inclini alla democrazia ed alla civlità occidentale.
Civilità occidentale che si fonda prima di tutto sul valore della laicità e quindi sul rispetto per le opinioni e le diversità altrui, quale arricchimento dell'intera società ed umanità.
Mirella Serri definisce il gruppo di Pannunzio i "liberal di sinistra", purtuttavia ritengo che tale definizione non sia propriamente corretta.
Non lo è in quanto "liberal" è un termine che deriva dalla cultura anglosassone ed in special modo da quella statunitense ed indica genericamente il "progressista" e spesso il "socialdemocratico".
Ora, Pannunzio, così come Einaudi, Croce, Rossi e tutti gli "Amici de Il Mondo", non erano affatto dei "socialdemocratici". Bensì dei liberali a pieno titolo.
Liberali politici che fondarono e fondano la loro cultura in John Loke ed il suo principio di resistenza ad un governo e ad uno Stato ingiusto. E che non hanno alcuna simpatia per lo Stato assistenziale e per quello Etico, ai quali si conrappongono proprio per riaffermare la libertà del singolo individuo. Libertà economica, sociale e civile.
Ecco perché il liberale non può definirsi "liberal" e tantomeno genericamente "di sinistra". Egli racchiude in sé infatti il liberismo economico ed il libertarismo civile e democratico.
Che poi i partiti laici e la cultura pannunziana e quindi quella de "Il Mondo" fosse una cultura progressista, questo è più che certo.
Una cultura che in Italia ha conosciuto un florido sviluppo nel Risorgimento cavouriano, ma certamente ed incontrastabilmente in quello di matrice repubblicana mazziniana e garibaldina.
Una cultura che ha dato determinanti contibuti durante la Guerra di Spagna contro il fascismo franchista grazie alle Brigate di Giustizia e Libertà dei fratelli Rosselli e a quelle Garibaldi guidate dal repubblicano Randolfo Pacciardi, audace partigiano antifascista ed anticomunista. Anticomunista proprio anche in quanto conobbe e vide i massacri compiuti dai comunisti nei confronti dei "compagni" anarchici, repubblicani e socialisti, voluti da Stalin, sanguinario dittatore al pari di Hitler.
Una cultura, quella laica liberaldemocratica e liberalsocialista, attivissima durante la Resistenza in Italia con il Partito d'Azione che ebbe fra le sue fila numerosissimi martiri, ma che purtroppo terminò troppo presto la sua azione politica, nel 1947, in quanto non riuscì a contenere al suo interno le varie tendenze e culture che andavano da quella liberale-crociana a quella socialista.
E così fu del tutto normale una rottura fra i liberali ed i comunisti all'interno della concentrazione delle forze antifasciste.
I liberali non perdonerammo mai ai comunisti talune compromissioni con il Regime fascista ed il rifiuto di ritirarsi sull'Aventino assieme alle altre forze antifasciste all'indomani del delitto Matteotti.
E poi non dimentichiamoci che i comunisti, a differenza degli antifascisti liberali e democratici, votarono compatti con la Democrazia Cristiana, nel 1946, per l'introduzione nella Costituzione Repubblicana del clericalissimo Articolo 7 che introduceva i Patti Lateranensi firmati da Mussolini con il Vaticano nell'ordinamento del nuovo Stato democratico italiano.
Due culture, insomma, quella liberale e comunista, del tutto contrapposte che nel libro vengono indicate come le "due sinistre".
Con la differenza, forse, che mentre i libeeraldemocratici e liberalsocialisti puntavano ad una vera aggregazione delle forze laiche capaci di contrastare il clericalismo ed il nuovo fascismo, i comunisti avevano nel loro DNA posizioni fasciste (non a caso Mussolini era un socialista massimalista) e conservatrici che per moltissimi versi permettevano loro di strizzare l'occhio alla Dc.
I laici italiani, pannunziani ed ernestorossiani (che furono poi espressione istituzionale del PLI, del PRI, del primo Partito Radicale e dei socialisti non marxisti), puntavano ad una Terza Forza liberale e riformatrice che amavano finanche definire "Partito della Democrazia".
I comunisti, diversamente, da una parte incameravano i rubli di Mosca e dall'altra aprivano alla grande industria ed alle banche diventando un partito profondamente borghese e conformista.
Permettetemi una riflessione conclusiva.
Oggi la cultura liberaldemocratica e liberalsocialista - dopo la falsa rivoluzione di Tangentopoli - è drammaticamente minoritaria e pressoché assente e ciò non è certo un bel segnale in un Paese come il nostro che purtroppo non ha ancora completamente consolidato la sua vocazione democratica.
Diversamente, la cultura comunista, oggi postcomunista, ha messo in piedi con gli ex democristiani un partito che si autoproclama "democratico". Ed è alleato ad un partito giustizialista ed antilaico.
La Storia si ripete. Il Pci che strizza l'occhio alla Dc e fa di tutto per ostacolare i laici.
Fintanto che non vi sarà anche nel nostro Paese un forte Partito Liberaldemocratico, laico e libertario come in tutta Europa, che sappia contrapporsi alla culture conservatrici di destra e sinistra, l'Italia non potrà essere, ovvero definirsi, un Paese autenticamente civile e progredito.
Mario Pannunzio ed i "pazzi malinconici" de "Il Mondo" l'avevano capito sin dagli anni '50 del secolo scorso.

Luca Bagatin (nella foto con Aldo Chiarle, partigiano socialista della Brigata Garibaldi, che mi ha insegnato che non si può essere veri antifascisti senza essere anche anticomunisti ed anticlericali)



14 novembre 2008

RADICALI NON ALLINEATI (ovvero non pannellirREGIMEntati): Crudités ou Cruauté ?

CAPEZZòLO.....



.....O PALAZZONE ?




12 novembre 2008

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA SEMISERIA DEL "mio" VIAGGIO (massonico) IN QUEL DI RIMINI dall'8 al 9 novembre scorso

SI PARTEEEE


CHE BELLA VISTA AL BELLEVUE !


CHE, CI FACCIAMO UNA DOCCIA ?


PERO', HO ANCORA UN BEL FISICACCIO !


FACCIAM I SERI ! SIAMO SEMPRE RELATORI !


IL TEATRO DI MONTEFIORE CONCA....


PARADISO IN TERRA: IL PANORAMA DI MONTEFIORE CONCA


NONOSTANTE IL FISICACCIO DI CUI SOPRA....NON ABBIAM PIU' L'ETA'.
CHE SONNO !


sfoglia     ottobre   <<  1 | 2  >>   dicembre






"La vita mi pesa, ma credo sia debito di ciascun uomo
di non gettarla se non virilmente o in modo che rechi
testimonianza della propria credenza."

 Giuseppe Mazzini