.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
AKHENATON
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


29 febbraio 2008

CLAMOROSO: a Luca Bagatin cancellarono la memoria e fu costretto a rinunciare alla sua vera identità......

Scopro solo oggi questo simpatico testo postato su www.metilparaben.blogspot.com che io definirei l'inizio di un ottimo racconto surRenale.
Come ogni racconto surRenale che si rispetti, ha in sé una giusta dose di creatività mista a "cattiveria" mai gratuita e soprattutto racchiude in sé cose vere e cose false (o presunte ?).
In primo luogo non è vero che io ho 30 anni; in secondo non sono un pastore (al massimo posso dire di avere in casa un gatto); non conosco A. C. ma scopro testé essere un militante della Luca Coscioni; non sono stato rapito da nessuna setta satanica (al massimo l'ho fondata) e, per finire, non ho una famiglia (né tantomeno ambisco ad averla tranne che con Laetitia Casta o con Vulvia ma questo è un altro discorso).
Il resto potrebbe dirsi più o meno tutto vero (o presunto che dir si voglia)....
Ad ogni modo ho visitato oggi il blog di Metilparaben e gli ho espresso il desiderio di continuare il racconto ma.......MA SCOPRO CHE IL TESTO E' DI MISS WELBY IN ARTE Michele Boselli.
Secondo me va mooooolto forte !
(e prima o poi dovrò proporgli una rubrica fissa sul mio blog).

Luca Bagatin

UNA STORIA VERA
by Miss Welby, Gazzetta di Pordenone, 26 febbraio 2038

"Durante gli ultimi trent'anni ho vissuto (in) una bugia" - ha confessato in una conferenza stampa il pastore Luca Bagatin della Chiesa del Metilparaben a Pordenone - "ma non ho avuto altra scelta. Una volta ero un blogger chiamato Alessandro Capriccioli e vivevo a Roma felice, fino a quando fui rapito da una setta satanica nel 2008. Mi caricarono su un furgone, cancellarono la mia memoria con una macchina elettrica, e minacciarono di uccidere la mia famiglia se non fossi scomparso nel nulla".
"Così iniziai una nuova vita con un nuovo nome, rubando l'identità di un altro uomo irsuto opportunamente assassinato in un falso incidente stradale dal sicario Londradical. Per trent'anni non mi sono reso conto di avere fatto questo, fino al mese scorso, quando con una iniezione di siero della verità mi sono ricordato di tutto. L'ho fatto soltanto per proteggere la mia famiglia, ma date le circostanze non posso che dimettermi".
L'arcivescovo della congregazione Mons. Cappato ha poi spiegato ai giornalisti: "Secondo le testimonianze dell'epoca, la notte che scomparve Capriccioli stava bloggando come al solito quando improvvisamente smise di scrivere, adducendo di avere visto Satana Capezzone attraverso una finestra del browser. Scappò fuori dal blog urlando che sarebbe tornato venerdì, ma da allora non lo si vide più".




29 febbraio 2008

PICCOLO MA SIMPATICO..........

.........VOTATELO: PERCHE' NO ?




28 febbraio 2008

MISERICORDIA ! Crudités ou Cruauté ?



28 febbraio 2008

La situazione del Laici, Liberali, Riformisti fotografata da Arturo Diaconale


Edizione 39 del 26-02-2008


Laici,liberali, riformisti

Solo testimonianza
di Arturo Diaconale

E’ possibile che le prossime elezioni passino alla storia perché avranno concretizzato il passaggio dal bipolarismo al bipartitismo. Oppure perché avranno creato le condizioni per le larghe intese o per chissà quale altra formula politica. Ma senza attendere il voto di aprile è fin da ora certo che la prossima consultazione elettorale segnerà la scomparsa della presenza dei partiti d’ispirazione laica dalla scena politica italiana. Si dirà che l’evento non costituisce una novità ma segna solo la fase conclusiva di un processo iniziato dalla metà degli anni ’90. E che la semplificazione di tipo bipartitico del quadro politico comporta automaticamente un fenomeno del genere. Sta di fatto, però, che nel nuovo Parlamento non figureranno formazioni politiche con una qualche identità laica, liberale e riformista ma solo alcuni parlamentari che faranno testimonianza personale di una particolare ed importante tradizione politica e culturale del nostro paese. Certo, nessuno mette in discussione che i radicali diluiti nel Partito Democratico non rinunceranno a far sentire la propria voce. Ma dovranno fare sempre i conti con compagni di partito come i “teo-dem” della Binetti e di Enzo Carra. Ed i loro spazi di manovra, a meno di non voler ipotizzare la loro uscita dal Pd all’indomani del voto, saranno sempre ridotti. Lo stesso vale per i repubblicani, i liberali e gli ex radicali presenti nelle liste del Popolo delle Libertà. Potranno al massimo fare della testimonianza personale.

Ma non riusciranno mai ad avere un peso politico in grado di bilanciare in qualche modo l’egemonia dei cattolici nella nuova formazione politica guidata da Silvio Berlusconi. Del Pli alla ricerca di un accordo elettorale con l’Udc, poi, non è neppure il caso di parlarne. Così come è fin troppo facile pronosticare che i socialisti di Enrico Boselli sconteranno l’errore di essersi appiattiti sul governo di Romano Prodi con l’impossibilità di superare gli sbarramenti elettorali. I laici, i liberali, i riformisti, in sostanza, benché le loro idee abbiano trionfato nella società, hanno perso la battaglia sul terreno politico e sono arrivati al capolinea. Una tragedia? Niente affatto. Semmai una doppia opportunità. Quella del pensionamento dei vecchi gruppi dirigenti che hanno sbagliato. E quella della presa d’atto che il loro spazio non è nel Parlamento dei nominati ma all’interno di una società che non è ancora aperta come dovrebbe essere e che va aiutata a diventare il necessario contrappeso della casta politica.



26 febbraio 2008

TEOREMA: Crudités ou Cruauté ?







25 febbraio 2008

TERRORISTI DEMO-GRAFICI: Crudités ou Cruauté ?



23 febbraio 2008

Un viaggio in Paradiso con Mark Twain

Tra vent’anni rimpiangerai le cose che non hai fatto più di quelle che hai fatto. Quindi vai di bolina. Lascia il porto sicuro. Spiega le tue vele al vento. Esplora. Sogna. Scopri.

Mark Twain



Imbattermi in "Viaggio in Paradiso" di Mark Twain è stato per me come imbattermi nella più morbida delle parti anatomiche della più deliziosa fanciulla della terra: una folgorazione !
Eh, sì, aveva proprio ragione quel barbuto geniaccio di George Bernard Shaw quando affermava che questa pur breve opera dell'umorista statuinitense permette di entrare, meglio di altre, nel suo universo di scrittore.
Nulla che lo possa paragonare alle più famose opere come "Le avvenutre di Tom Sawyer" o "Le avventure di Hukleberry Finn"; "Viaggio in Paradiso" è l'umoristica salita nei cieli del capitano Stormfield che, pur destinato all'Inferno, finisce per errore in Paradiso.
Un Paradiso che è tuttavia assai diverso da come la cultura religiosa ce lo descrive: qui infatti non si incontrano così facilmente Profeti e Patriarchi pronti ad accogliere i nuovi arrivati. Figuriamoci  ! Come spiega Sandy, un vecchio angelo: "sarebbe un onere ben grave per quei vecchi accogliere sessantamila nuovi arrivati al giorno " ! E così, predicatori terreni come un certo Talmage di Brooklyn rimarranno delusi quando giungeranno in Paradiso....specie se verranno a conoscenza del fatto che sono stati nominati Profeti emeriti sconosciuti come: il sarto del Tennessee Billings, il veterinario dell'Afghanistan Sakka, il calzolaio di una colonia francese chiamato Marais e il muratore Jones il quale, se gli fosse data l'occasione favorevole, avrebbe dato prova di grande genio militare financo superiore a quello di Napoleone...ed invece fu sempre scartato come soldato semplice in quanto gli mancavano due incisivi ed entrambi i pollici !
Questa è la legge del Paradiso di Mark Twain: coloro i quali nella vita terrena non hanno avuto una ricompensa adeguata ai loro meriti, in Cielo occupano la posizione che loro meglio compete.
E così, fra parate in onore di questi emeriti ma meritevoli sconosciuti, canti angelici ed inni sacri cantati in onore dei neo-arrivati (come un barista convertito in extremis), si snoda il romanzo iperumoristico che fu inedito sino al 1907 per volontà dello stesso Twain che pur lo iniziò nel 1870.
"Viaggio in Paradiso", a dire il vero, è solo uno (ma sicuramente il migliore) dei racconti dissacranti nei confronti della religione scritti dal Nostro (molti dei quali contenuti nella raccolta "Racconti contro tutti" edizioni Stampa Alternativa).
La gran parte sono rimasti inediti sino a parecchi anni dopo la sua morte (1910), sia per volere della moglie che della figlia e in quanto sarebbero certamente stati censurati in un'epoca così bigotta e legata alla tradizione.
Fra questi vorrei ricordare "Lo Straniero Misterioso" che secondo me è un vero e proprio romanzo filosofico il cui protagonista è un ragazzo non a caso di nome Satana il quale, fra le altre cose, spiega ad un gruppo di suoi coetanei come la gran parte della "razza umana" sia fatta di pecore che seguono le minoranze che gridano più forte delle altre. Significativo in questo senso il passo: "Le monarchie, le aristocrazie, le religioni sono tutte basate su questo grande difetto della vostra razza: la diffidenza di ogni individuo nei confronti del suo vicino, e il desiderio, per motivi di sicurezza e di comodità personale, di mostrarsi sotto una buona luce agli occhi del vicino".
Come non dare torto, pur a distanza di oltre un secolo, al signor Samuel Langhorne Clemens in arte Mark Twain: eterno ragazzo, eterno monello, impareggiabile maestro di vita per ragazzi e adulti che in ogni epoca hanno riso e continueranno a ridere dell'assurdità che ci circonda.



Luca Bagatin



22 febbraio 2008

Della serie "i radicali comprati"....una conversazione elettronica fra Rita Bernardini e Luca Bagatin del 18 febbraio scorso


In data 18 febbraio, la Segretaria di Radicali Italiani ha ben pensato di rispondere al mio articolo apparso sul mio blog in data 16 febbraio e dal titolo “Una Costituente Laica e Liberaldemocratica per un'alternativa di Governo al Veltrusconismo”.
Quella che segue è la nostra “conversazione elettronica”:



RITA BERNARDINI: troppo preso a scrivere, ti manca sempre qualche passaggio; la voglio proprio vedere la costituente laica dei buoni a nulla

LUCA BAGATIN:  Cara Rita,io ti stimo molto come persona per la tua storia e le tue battaglie.
Epperò epperò riconosco anche in questa missiva lo stile settario dei Radicali italiani (che peraltro fu la cosa che me ne fece allontanare diversi anni fa pur continuando a seguire le vostre battaglie anche partecipando a taluni congressi).
E' lo stile del "o stai con me o stai contro di me". Uno stile che personalmente mi disgusta e che mi sembra assai simile al clericalismo dei vaticani talebani.
Uno stile che etichetta chi non la pensa voi in tutto e per tutto come l'"avvesrario", il "buono a nulla", lo "sfigato" o l'"opportunista".
A me mancheranno anche molti passaggi (e forse anche qualche rotella, però lo ammetto) ma non è questo il punto in quanto non sono io l'oggetto della questione.
La questione diversamente è: continuare ad accettare il piatto di lenticchie di Veltroni o tornare al lucido "utopismo" del Mondo di Pannunzio ?
La scelta voi l'avete già fatta. E a questo punto poco dovrebbe importarvi di possibili Costituenti Laiche e loro eventuali denigrazioni.
Un caro saluto.

RITA BERNARDINI: Io so una cosa: che alle conquiste civili hanno ben poco contribuito le costituenti laiche o i tentativi di unione che si sono sempre trasformati in divisioni e frantumazione degli atomi. Saremmo settari e magari pure antipatici però se il nostro Paese ha fatto qualche passo in avanti, noi vi abbiamo contribuito in modo determinante. Ultimo "fatto", la moratoria delle esecuzioni capitali.
Poi se ti gratifica dire che i radicali sono dei venduti, ok, buon divertimento.

LUCA BAGATIN: so bene quello che avete fatto ed è proprio in quanto ho seguito per anni le vostre battaglie e vi ho spesso votati che vi critico con pari forza.
Io so un'altra cosa rispetto a te: che, senza la rappresentanza istituzionale dei partiti laici e democratici, ovvero dei liberali, repubblicani e socialisti, i radicali non sarebbero riusciti così facilmente a spuntarla  sulle conquiste civili che hanno reso l'Italia un Paese un po' più moderno e civile.
Non sarebbe più utile, serio, pragmatico, coerente ed appassionante il cercare di costituire un nucleo di Riformatori, Liberali e Radicali contro la conservazione del Pd e del Pdl ?

Dopo questa mail Rita non mi ha più risposto.
L'avrò presa per stanchezza ?
Fatto sta che non mi ha comunque risposto.
Ed oggi i radicali si sono (s)venduti ai conservatori, ai cattocomunisti del Pd per 9 deputati, il riconoscimento del finanziamento pubblico al loro partito, il 10% degli spazi di propaganda in tv e un ministero ad Emma Bonino in caso di vittoria.
Cara Rita: non mi gratifica dire che i radicali sono dei venduti. Mi fa incazzare. Mi fate incazzare e pensare a come l'amico Mauro Suttora oggi in un ampio ed approfondito articolo su Libero abbia inquadrato in pieno che cosa siete diventati.
Ora basta, ho abbastanza mal di stomaco (ed il mio di stomaco che da qualche tempo è già di per sé prominente non merita ulteriori torture) !



20 febbraio 2008

Crudités ou Cruauté ?

Raffica: Carrà o Carrano ? Caschetto o casquè ?



18 febbraio 2008

Dal "Calendario di Wilson lo Zuccone"



Il coraggio è la capacità di resistere alla paura: non è l'assenza di paura.
Se un essere non è un tantino codardo, chiamarlo coraggioso non è un complimento: è solo un uso improprio della parola.
Prendiamo la pulce ! Incomparabilmente la più coraggiosa delle creature di Dio, se l'ignoranza della paura fosse coraggio.
Sveglio o addormentato che tu sia, ti attacca comunque, incurante del fatto che per mole e forza tu sei, al suo confronto, come gli eserciti uniti della terra rispetto ad un poppante; essa vive giorno e notte e tutti i giorni e tutte le notti nel grembo stesso stesso del pericolo e nell'immediata presenza della morte, e tuttavia non ha più paura di quanta ne abbia l'uomo che cammina per le strade di una città minacciata dieci secoli prima da un terremoto.
Quando diciamo di Clive, Nelson e Putnam che erano uomini "che non sapevano cosa fosse la paura", dovremmo aggiungere all'elenco la pulce e metterla in testa al gruppo.


sfoglia     gennaio   <<  1 | 2  >>   marzo






"La vita mi pesa, ma credo sia debito di ciascun uomo
di non gettarla se non virilmente o in modo che rechi
testimonianza della propria credenza."

 Giuseppe Mazzini