.
Annunci online

  lucabagatin [ Blog di Luca Bagatin, utopico, utopista, scrittore e liberalsocialista mazzinian-repubblicano..."Et in Arcadia ego". Questo blog è dedicato alla memoria dell'attore Peter Boom (1936 - 2011), già per lungo tempo collaboratore di questo spazio web ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


EDIZIONI MEDITERRANEE
Margheritando il Cuore
M.
IL MIO LIBRO: Universo Massonico
IL MIO (secondo) LIBRO: Ritratti di Donna
Eduard Limonov
FRENTE TRANSVERSAL Peronista y Kirchnerista
Alianza Pais
FEMEN
Movimiento Evita
PATRICIA VEZZULI
Nathalie Cardone
DEBDEASHAKTI: la Dea che viene da Venere
Studio Stampa
FRENTE AMPLIO
Lettera e Spirito - Rivista di Studi Tradizionali
TRE EDITORI
Partido Socialista Unido de Venezuela
ISTITUTO JUAN DOMINGO PERON
La Vera Cronaca
SERENA MARZUCCHI
Ursula Davis Hula Hop
ARCHIVIO PERONISTA
Mattatoio N. 5
AMORE E LIBERTA' Official Website
Amore e Libertà Blog
Ilona Staller per Roma 2013
DEBDEASHAKTI
Ente Nazionale Protezione Animali
LAVINIA GUGLIELMAN
Massimilano Giannocco
FONDAZIONE "CHE" GUEVARA
Domenico Mazzullo
ASSOCIAZIONE MOANA POZZI
Francesca Veronica Sanzari
PARTITO DELL'AMORE
Partido Justicialista
LA GAUCHE MODERNE
Venexia Editore
ELENA OVECINA
Dignitas
MELAGIOLI
Il Gioco dell'Eroe by Gianluca Magi
ALAIN DE BENOIST
LA VOZ DEL SANDINISMO
PETER BOOM
Imperial Club
CAOS TRA LE PENTOLE
Book Crossing
ORLANDO
George Washington Masonic Memorial
ALDO GRITTI
Museo di Simbologia Massonica
LUIGI PRUNETI
Notiziario Massonico Italiano
ERICA MELARGO
Parti Radical (France)
C.L.I.P.S.A.S.
Venezolana de Television
RON PAUL 2012
Montichiari CONTRO GREEN HILL
LIBERILIBRI
Scaffale Massonico
ENRICA BONACCORTI
Editions Maconniques Castelli
ISTITUTO DI STUDI "LINO SALVINI"
IlSudEst
Grand Orient De France
EVO MORALES Presidente
Socrate 2000
L.I.C.E.
Metis Di Meo
SENTIERI REPUBBLICANI
Moreno Neri
MU'AMMAR GHEDDAFI
Evita Peron
Mouvement Européen pour la Démocratie Directe
Hugo Chavez
EDGARDO SOGNO
Ipertesto Edizioni
CARLO MANCOSU EDITORE
Bocca di strada
EROS E' LIBERAZIONE: Tinto Brass blog
Manfredi Pomar
FRANC MAçONNERIE MAGAZINE
Loggia Heredom 1224
GRAN LOGGIA D'ITALIA UMSOI
Regime Scozzese Rettificato
PSICOSINTESI
Rondò Veneziano
ILARIA DRAGO
Blog maçonnique d un jeune franc-maçon sur la Franc-Maçonnerie en France
PIER CARPI: UN MAESTRO
Secreta Magazine
BYE BYE BEAUTIFUL
Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici
QUATUOR CORONATI
SECRETA: il forum
CUATRO F Periodico del PSUV
Padre Anthony Elenjimittam
LA LETTERA G
FEDERAZIONE GIOVANILE REPUBBLICANA di Romagna
A.M.O.R.C.
Gruppo Studi Swedenborghiani
PORTOBELLO by Enzo Tortora
Hiram Blog
ALICE BAILEY
ROSSLYN CHAPEL
Gran Loggia Italiana
POLAR FRANC-MACON
BLOG DEL RITO DI YORK
Ho fatto SPLASH !
Delitti sotto la cenere by Nathan Gelb: il video
NATHAN GELB
Cagliostro e il Rito Egizio
MAURIZIO NICHETTI
Nuova Carboneria Italiana
RITO DI YORK
Un simpatico gioco McCain Vs Obama
DOVE ERAVAMO RIMASTI ?
Helena is Red
PAMELA SAINO
Ordine Iniziatico dei Cavalieri della Luce
LOGGIA 33
Per il Diritto ad una Morte Dignitosa
ENZO TORTORA
SATHYA SAI BABA Bhajans
Scuola Internazionale della Rosacroce d'Oro
LANFRANCO PALAZZOLO
Giovannino senza paura
ANGELO PEZZANA
ELENA ORLANDO
L'Italia è la mia Patria: Ambra
DISINCANTO
Patrizia D'Amico
CRISTINA KIRCHNER
Pansessualità
PETER BOOM
Giuseppe Varlotta
SICK GIRLS
Kuthuma: periodico di Alchimia e Tradizione Iniziatica Occidentale
MAX BUNKER Press
Blog di Giordano Bruno Guerri
OMBRA D'ARGENTO
Libertarian Party
BrUNO BoZzettO
IL PADRETERNO
Spincon
TRACINGBOARDS: A MASONIC SITE
Amici di Garibaldi
Bombay !!!
GIORDANO BRUNO GUERRI
Solo Pittori Artisti Mutilati
JUPITER EDIZIONI
Non è la Rai
NON E' LA RAI: X ANNI DOPO
Il Mistero di Paul McCartney
LE DROIT HUMAIN
Robert Lomas
Fratellanza Bianca Universale
STORIA DI IERI, OGGI E DOMANI
The Buick Brothers
GIUSTIZIA GIUSTA
IL TIBETANO: Le Scuole Iniziatiche dell'Antica Saggezza
REMO REMOTTI
Mito di Donna: LUCIA "REHAB" CONTI
Partito d'Azione Liberalsocialista
MINA "VAGANTE" WELBY
Il Silenzio Infranto
SEMPRE SULLA BRECCIA
ALACRAN EDIZIONI
Decidere.net
SOCIALISMO LIBERALE PROGRESSISTA
Socialisti.net
MISS WELBY: LA NIPOTE SEGRETA DEL CALIBANO
MARIA MONSE'
Radicali italiani
ITALIA LAICA
La Voce Socialista
L'OPINIONE DELLE LIBERTA'
Fondazione Craxi
ANDREA G. PINKETTS
Il Blog di Panther
Sai Baba
Società Teosofica
UNO STORICO MILITANTE SOCIALISTA: PIER LUIGI BAGLIONI
Laetitia Casta
ASSOCIAZIONE MAZZINIANA ITALIANA
Gran Loggia d'Italia
ASSOCIAZIONE REDUCI GARIBALDINI
Ordo Templi Orientis
SITO DEL PROF. CLAUDIO NICOLINI
Sito di Davide Giacalone
QUADERNI RADICALI
Il Riformista
ANTICLERICALE.NET
Associazione Luca Coscioni
CENTRO MARIO PANNUNZIO
Antiproibizionisti.it
ALESSANDRO CECCHI PAONE
ESOTERIA: Massoneria e dintorni
Grande Oriente d'Italia
G. MAZZINI 2005
Psychomedia: Salute Mentale e Comunicazione
LIBERALCAFE
Un simpatico gioco pro-referendum sulla ricerca scientifica sulle cellule staminali
IO CI METTO LA FACCIA
Lega del Filo d'Oro
ITALIALAICA: IL GIORNALE DEI LAICI
Jiddu Krishnamurti
RIFORMATORI LIBERALI
Giordano Bruno
CARBONERIA
Rito Scozzese Antico ed Accettato
LA TRADIZIONE INIZIATICA TRA ORIENTE ED OCCIDENTE
La Loggia Montesion
WOODY ALLEN
La Melagrana: pagina di cultura esoterica
RITO SIMBOLICO ITALIANO
Federazione dei Liberaldemocratici
CARMELAAAAAA!!!
Ordine Martinista Universale
MOVIMENTO SUFI
Massoneria Italia
IL MANDIR DELLA PACE
Angelologia
LEGA ITALIANA ABOLIZIONE CONCORDATO
Movimento Federalista Europeo
LIBERTA' DI SPIRITO
Aislinn: la Fata-blogger
BAZARDELLEPAROLE
Picaresco: la BloggeRivista
NUVOLAROSSA: PASIONARIO DEL REPUBBLICANESIMO
DAL TRAMONTO ALL'ALBA: PORTALE DEL MISTERO
AKHENATON
MARTIN RUA: un blog massonico
Gran Loggia Regolare d'Italia
UNA STRONZA PERFETTA
Rito Orientale di Misraim e Memphis
BETTY FORD CENTER
Alice è sempre Alice
CALZETTA CHE PASSIONE
Bastogi: Casa Editrice esoterica
FILMOGRAFIA TRASH DI ANDREA G. PINKETTS
Pagine corsare di P.P. Pasolini
GIANFRANCO FUNARI
Le Trottoir
BerCamp: esperimenti democratici
OGGETTISTICA MASSONICA
Radicali di Sinistra
PROFONDO ROSSO STORE
LibMagazine
L'ORLANDO IL PORTENTO
Valeria la Vera
VIOLA VALENTINO
Valeria Manieri
LO SCIAMANO
Fuoco Sacro
AUTISMO ON-LINE
Epilessia Web
EDIZIONI TEOSOFICHE
Democrazia Laica
PER LA ROSA NEL PUGNO
Twin Peaks
TRENITALIA
Facciamo Breccia
Blog Italia
PLASTIC SOLDIER REVIEW
Arcana Intellego
IL FATTO ON LINE: BOLLETTINO D'ATTUALITA' ECO-COMPATIBILE
Severino Mingroni
SABRINA MARINANGELI
Critica Sociale
POLITICALINK
Massoneria sulla stampa
CHIESA EVANGELICA VALDESE
Capanno Garibaldi
SOCIETA' PER LA CREMAZIONE - TORINO
Cremazione.it
BLOG LAICI
Maria Montessori

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


28 giugno 2008

INDIANO MENTROPOLITANO SULL'ORLO DI UNA CRISI DI VERMI (con sorpresa finale) By Luca Bagatin



Penso che non sia facile arrivare alla mia età senza quasi aver fatto un proprio bilancio della vita.
C'è chi alla mia età è sposato ed ha dei figli.
C'è chi alla mia età ha una casa di proprietà, due automobili, due o tre conti in banca e chi, per contro, alla mia età, non ha nemmeno gli occhi per piangere.
Chi è precario e, quanto a sicurezze, ne ha solo di insicure.
C'è chi, come me, un bilancio vero e proprio non l'ha mai fatto.
C'è chi, come me, segue sogni antichi, ma soprattutto li vive.
E non sempre se lo può permettere.
Il mondo, se può, cerca di inghiottire ed inghiottirti ed allora non puoi far altro che tentare di volare.
Sì, lo so. C'è la questione delle ali. E poi, con questo caldo, se fai come Icaro, rischi che ti si sciolgano.
Ed allora scrivi. E pensi alle tue donne. A quelle passate, si intende. Che di presenti e future, non è il caso.
E allora pensi....e allora ti alzi un attimo e ti fai una bella birra ghiacciata. Non come ai vecchi tempi, che lo sai che l'alcol oggi ti fa male.
E allora pensi che questo buco di culo di città e paese del Nord Est in cui vivi e che bazzichi da anni fa davvero molto più schifo di quel che ti raccontavano da bambino quando lasciasti Roma.
Porno Eden (e provincia): la città del sesso sicuro. La città dei delitti passionali, delle pornoprof e dei filmini hard a go-go distribuiti in giro per l'Italia.
Porno Eden. Chi l'avrebbe mai detto che questa cittadina di spilungoni dalle vocali aperte come l'orifizio posteriore di un elefante, contenesse cotante frivolezze !
Eh, mi piacerebbe raccontarle al Dr. S. queste cose ! E invece no, eccomi qui a scrivere e a postare.
E poi l'avete sentita quella delle 17 sedicenni americane che pur di figliare tutte nello stesso anno scolastico hanno fatto un patto e copulato a destra e a manca ?
Naaaa !!!! Io mica ci credo !
Allora dovrei pensare che questa del figliare (come se non fossimo già abbastanza nel Mondo e, chissà, nell'Universo) è una vera e propria ossessione !
E poi ho sentito quella dell'On. Giovanardi che ti racconta che al massimo solo 10 deputati sniffano coca !
Ahah !!
Naaaaa, ora mi ci vuole una birra doppia come ai bei tempi !
Ubriacone ti diranno !
SPARAMI ! risponderò io imitando il vecchio Jack.
Imitare, già, imitare.



"Rosso come l'abito di passione nel mattino più blu.
E non posso non correre nei prati e non posso rincorrere le viole distese al sole nel momento in cui si posano i tuoi lunghi capelli ramati sul mio petto villoso ed è quello l'istante in cui il fondersi delle ore più dolci e candide della notte plasmano i nostri corpi madidi di un intenso umido profumo d'oriente.
E' la stella che sul tuo viso si posa e sboccia una rosa che vive pulsante sul ventre ricolmo di the.
E' lì che sboccieranno le ali per gridare lontano l'allupato lamento del SOLE (che fa CUCCUCUCUCCUCUCUCUCUCUCUCUCCCUCUUUUUUUU), ridondante strumento del cuore. Ruminante martello. Baccanale isolato. Onde tumide a festa. Labbra magiche, nella mia testa".








27 giugno 2008

F.U.O.R.IIIIIIII. ! TUTTI FUORIIIIII !!!!!


Al centro: Angelo Pezzana con Nanda Pivano
Ai lati: due numeri della rivista FUORI !

Quando avevo 17 anni conobbi per la prima volta la sigla F.U.O.R.I. (Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano), il che, per un ragazzo eterosessuale nato sul finire degli anni '70, non è poco.
Non è poco anche perché oggi quel movimento è quasi del tutto (se non del tutto) dimenticato dagli stessi omosessuali politicamente impegnati.
A 17 anni conobbi infatti un radicale storico che in Friuli fu fra i primi a manifestare negli anni '60 e '70 per i diritti degli omosessuali, sull'onda di quel piccolo-grande movimento fondato da Angelo Pezzana (il FUORI, appunto) di cui nel '97 lessi l'autobiografia "Dentro & Fuori - Una autobiografia omosessuale" edita da Sperling & Kupfer, che è poi anche la storia del FUORI stesso (movimento federato al Partito Radicale), delle sue lotte, dei suoi militanti.
L'autobiografia di un intellettuale "omo" che fece "outing" e che per mezzo di questo suo "uscire allo scoperto", pose all'attenzione dell'opinione pubblica una questione politica in anni in cui la stessa parola "omosessuale" era bollata con il marchio della depravazione.
Un ribelle intelligente, il Pezzana, che iniziò manifestando in solitaria, financo nella Mosca sovietica in cui l'omosessualità era reato ed infatti fu arrestato e rimpatriato.
Oggi Angelo Pezzana, proprietario e fondatore della più prestigiosa libreria di Torino, la Libreria Luxemburg, prosegue la sua battaglia anche a favore dello Stato di Israele ed è stato per diversi anni collaboratore del quotidiano "Libero" di Vittorio Feltri. Ha inoltre ha aperto il suo sito web: www.angelopezzana.it .
Altri tempi quelli del FUORI. Tempi di cui mi racconta anche l'amico attore Peter Boom ed  ex militante del FUORI, nonché neo-ideatore della Teoria della Pansessualità.
Altri anni, in cui era difficile dichiarare il proprio pensiero e modo di essere in pubblico se non si voleva essere sbeffeggiati, umiliati e financo arrestati.
Oggi è facile per i neo-militanti gay sculettare ai vari Gay Pride. Loro non hanno vissuto né vivranno mai quegli anni.
Oggi la cultura è cambiata, vi sono minori tabù e maggiori libertà proprio anche grazie a quei "vecchi" militanti. Che certo non erano "macchiette".
Di strada ve ne è sicuramente ancora molta davanti per il riconoscimento pieno dei diritti di gay e lesbiche. La mia opinione, in merito, è arcinota a chi mi conosce: unioni civili subito ! Del resto anche i partiti conservatori europei si stanno muovendo in tal senso ! Ad ogni modo la persona che ha colto in pieno ciò che veramente ci vuole è l'amico Aldo Chiarle, partigiano socialista e massone doc: si cambi l'art. 29 della Costituzione che dice al primo comma: “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia naturale fondata sul  matrimonio", nel modo seguente: "La Repubblica riconosce i diritti della famiglia naturale fondata sul matrimonio, qualsiasi sia il sesso dei due contraenti".
Per quanto la stessa parola "sesso" spesso generi ancora "panico" e certe "pruderie" tipiche di telune mentalità morbose, prima ancora che bigotte.

Luca Bagatin



24 giugno 2008

LA PANSESSUALITA' NEGLI ANIMALI by Peter Boom

E mentre il sottoscritto -  uomo sull'orlo di una crisi di vermi - polemizza con Valeria Manieri al secolo Piattaforma Cannocchiale relativamente alla presunta sanità mentale del genere femminile, flirta con la gnostica Lisa Pizzighella e tenta di corrompere il giornalista Mauro Suttora affinché gli organizzi una cenetta romantica con Anne Hathaway o quantomeno con Winona Ryder (minacciandolo di inviargli per pacco regalo il clone di Lanfranco Palazzolo)......l'ottimo Peter Boom ci rende edotti relativamente alla pansessualità degli animali.
Buona lettura....GRRRRR !!!!!


Luca Bagatin



LA PANSESSUALITA' NEGLI ANIMALI
( e non si vergognano mai!)

di Peter Boom

Gli animali, al contrario della maggior parte degli uomini, trattano il sesso come un fenomeno naturale, uguale a tutte le altre attività fisiche fondamentali nella vita di tutti i giorni e ... non si vergognano mai.
Gli animali ne combinano di tutti i colori, come anche gli uomini, ma noi esseri umani dobbiamo tener conto di una morale che ci dice di non nuocere ai nostri simili. Gli atti sessuali nocivi sono quelli attuati contro la volontà dei o delle partner, per esempio lo stupro e la pedofilia. Altamente nociva può essere anche l'automutilazione, fenomeno fortunatamente assai raro.
Un animaletto che conosciamo tutti, miracolo della natura, è il lombrico. Esso è un ermafrodita completo e possiede i genitali maschili e femminili. Quando due vermi fanno l'amore si fecondano a vicenda eiaculando con i rispettivi organi maschili in una speciale tasca per lo sperma dentro il corpo dell'altro.
Una completezza sessuale da invidiare!
Un altro vermetto ermafrodita è un parassita della carpa che dimora sulle branchie di alcune specie di questo pesce. Quando due di queste creaturine si incontrano si attaccano per sempre (ecco l'amore eterno!) attraverso i loro organi sessuali. Rimangono così fedeli per la vita. Il pene dell'uno resta attaccato nella vagina dell'altro e viceversa. Un godimento immenso, duraturo e soprattutto doppiamente reciproco.
Anche in molti pesci si possono ammirare tendenze pansessuali. I comunissimi guppy maschi negli acquari tropicali si dilettano anche con gli altri maschi in gioiosi giochi di sfregamento e pungolamento e lo fanno anche con le piante con i sassi e tutto quello che gli capita a tiro di c.... .
Lo xyphophorus, quando invecchia addirittura cambia sesso ed è un po' come quando alle donne anziane comincia a crescere la barba.
Il delfino è proprio libertino al 100% e alla minima provocazione parteciperà ad orge sfrenate senza distinzione di sesso o di età. Le loro copulazioni frequenti non sono mosse da alcun desiderio di riproduzione e in questo sono simili a noi esseri umani. Anche loro si masturbano, mettendo il pene in posizione adatta per ricevere il passaggio dell'acqua che entra e glissa intorno.
L'axolotl, una salamandra messicana cambia sesso quando la si mette per un periodo in acqua distillata.
Magari potessero essere così indolori anche le operazioni di sesso sugli umani.
Certo è che questi animali non vengono redarguiti mai da preti o deità inventate per peccati inesistenti, tipico e triste fenomeno di noi uomini (Ahi! tipico maschilismo linquistico) e donne. La gioia del sesso è per loro perfettamente naturale.
Le femmine de cimici non possiedono una vagina, ma questo non è un ostacolo e i maschi le penetrano semplicemente l'addome. La ferita sessuale poi si richiude velocemente e lascia una cicatrice. Esiste una specie di cimici in cui i maschi si perforano a vicenda e copulano, nutrendosi così dello sperma dell'altro. Lo sperma è ricco di sostanze vitaminiche, come tutti sappiamo.
Alcune specie di lumache sono capaci di fecondarsi da soli, cioè introducono il proprio pene nella propria vagina. Non è forse invidiabile?
Anche le lumache romane ( le abbiamo mangiate tante volte) si penetrano a vicenda, perforandosi la pelle in un amplesso sadomaso.
Un'altra lumaca di montagna si allinea con i suoi simili nell'accoppiamento comportandosi nello stesso tempo da maschio e da femmina. Soltanto il primo della fila non si comporta da maschio non avendo nessuno davanti e ... naturalmente l'ultimo non fa da femmina, rimanendo probabilmente un pochino frustrato. Eh, non si può avere sempre tutto dalla vita.
Le rane, spesso odiate per la loro assordante musica amorosa, da giovani sono generalmente ermafroditiche, ma la maggior parte di esse si sviluppa poi come maschio. Anche alcune specie di rospi possiedono caratteristiche dei due sessi. Se un maschio dovesse venir castrato (incidenti che purtroppo possono capitare), si svilupperebbe una vagina e potrebbe affrontare la riproduzione senza traumi psichici.
Esiste una specie di vespe che depongono uova già fecondate e che fanno nascere solo femmine fertili. Non hanno bisogno di maschi. Ideale per le donne che desiderano mettere al mondo figli senza toccare un maschio. Eh, la natura insegna tante cose.
Chi non ha o ha conosciuto i nostri più tipici animali domestici, il gatto e il cane, campioni di immoralità secondo alcuni schemi imposti da religioni, giudici e anche medici, psicologi e psichiatri non ancora in linea con un mondo più libero e meno prevenuto. Ho visto in campagna un gattone che cercava di violentare gattini di appena un mese. I gattini in preda al maschio cattivo strillavano e naturalmente li ho liberati al più presto dalla presa dello stupratore, che mi ha anche graffiato. I cani sono veri sporcaccioni (ma così li ha creati Dio) e quando si incontrano spesso esibiscono rapporti di cunnilingus, fellatio, 69, esibizionismo, voyeurismo, analinctus, sodomia, omosessualità, stupro, urolagnia e persino sadomasochismo, dopodiché se ne vanno scodinzolando come se niente fosse successo e ... senza alcun senso di colpa.
Questi fenomeni possono manifestarsi in molti animali.
Abitudini di omosessualità si possono moltiplicare quando gli animali vengono tenuti in cattività, come può succedere anche per l'uomo quando si trova in carcere o isolato dalle donne (esercito, palestra, etc.).
Un pesce, il gastrosteide a dieci spine, quando vengono segregati i maschi in una vasca, alcuni si comportano da femmine e prendono anche il tipico colore grigio screziato delle femmine ( sembra che si travestano) e così succede anche alle femmine delle quali alcune assumeranno il ruolo maschile. Eh, in mancanza d'altro bisognerà pur divertirsi e chissà si divertiranno pure dippiù.
Un uccello (intendo qui un volatile) ci può lasciare di stucco ed è il piccione, che sessualmente è tra le specie più liberate. Spesso la femmina monta il maschio, che si accovaccia e preme la sua cloaca contro quella della femmina. I genitali del maschio e della femmina si assomigliano, chiamati tutt'e due e propriamente cloache. Tra i piccioni l'omosessualità è molto comune e praticano anche le "Unioni di Fatto". Malgrado i politici così recalcitranti ai diritti uguali per tutti i nostri cari animali ci insegnano che non c'è niente di nuovo sotto il sole.
I corvi non gracchieranno mai: "Il triangolo no!", perché se ne intendono e praticano l'omosessualità con una grande tenerezza e affetto. Due femmine possono benissimo formare una coppia e costruire il loro nido d'amore dove avrà luogo la deposizione di uova sterili dopo una monta vera e propria. Quando poi arriva un maschio e coprirà prima una delle due e poi anche l'altra, vivranno tutt'e tre felicemente e fedelmente insieme. Non mi pare che abbiano fatto qualcosa di male.
L'oca è un essere sentimentalissimo sia nelle sue relazioni etero-, sia in quelle omo-sessuali. Le oche costituiscono, in genere, fedelissime coppiette e se uno dei due muore languono e soffriranno di una profonda depressione. Non bisogna mai dire che gli animali non hanno sentimenti o cuore.
Non parliamo poi delle scimmie, che ne combinano tante e spesso anche esibizionisticamente davanti a un folto pubblico di bambini e bambine, che le osservano con strilli di divertimento. Chissà perchè le maestre e i maestri portano sempre le scolaresche allo zoo, forse dovrebbe essere proibito! Meno male che almeno questo viene tollerato. E non è vietato, perché noi animali umani ci sentiamo molto superiori agli altri animali e pertanto tolleriamo la loro libera sessualità. Forse gli animali potrebbero insegnarci tante cose.



21 giugno 2008

AVANTI CON LA "CACCIA AL MASSONE"


La stampa titola: "Patto fra mafia e Massoneria".
Con la nominata "Operazione Hiram" (Hiram è una figura leggendaria dell'universo massonico che ricorda l'architetto preposto a supervisionare i lavori di costruzione del Tempio di Re Salomone) che ha portato all'arresto a Palermo di 8 persone per concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione in atti di ufficio, peculato ed accesso abusivo a servizi informatici giudiziari  e che ha visto coinvolti anche alcuni affiliati a logge massoniche,  ancora una volta siamo alla "caccia al massone" (così come durante l'Inquisizione si dava la "caccia alle streghe" e durante il nazismo la "caccia all'ebreo").
E' l'ennesima vergogna dei mass-media nostrani che ancora una volta accostano la mafia alla Massoneria con tanto di corollario di empi libelli volti a dimostrare il (palesemente falso) connubio fra le due organizzazioni.
Ora, nella suddetta "Operazione Hiram", oltre ai suddetti affiliati, sono stati coinvolti imprenditori, una poliziotta, medici e persino un gesuita.
A questo punto, ragionando come ha fatto la grande stampa nostrana si dovrebbe dedurre che c'è un patto non solo fra mafia e Massoneria, ma anche fra mafia e tutti gli imprenditori italiani, fra mafia e Polizia di Stato, fra mafia e Ordine dei Medici, fra mafia e l'ordine dei Gesuiti.
Dette semplificazioni, sono pericolosissime. E stupisce che non ci si renda conto di ciò.
O forse qualcuno se ne rende conto anche troppo ed è tenuto ad infangare i massoni additandoli come mafiosi ?
O forse qualcuno è così ignorante da non sapere nemmeno che cosa sia la Massoneria, ovvero una grande organizzazione umanitaria e democratica che nel corso della Storia ha contribuito a rafforzare gli Stati liberali (si pensi all'istituzione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, grande ideale massonico, ma anche alla battaglia per la scuola pubblica laica ed alle numerose battaglie di diritto civile) e della quale hanno fatto parte quasi tutti i Presidenti degli Stati Uniti d'America che è la più grande democrazia d'Occidente, oltre che numerosi letterati (Carducci, D'Annunzio...), artisti (Totò, Louis Amstrong....), intellettuali (Voltaire, Mark Twain...) ?
Fatto sta che bene ha fatto il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia Gustavo Raffi a costituirsi parte civile nel processo: definendo i "massoni" coinvolti degli "affiliati a sedicenti logge massoniche" e che nulla hanno a che vedere con il GOI.
Per entrare in Massoneria è d'obbligo presentare il certificato penale che deve essere necessariamente intonso. Questo sarebbe bene ricordarlo ai disinformati.
Altra cosa da dire è che le "mele marce" sono dappertutto. Lo abbiamo visto anche nella Chiesa Cattolica con l'"affaire" dei preti pedofili.
Ma le generalizzazioni, le semplificazioni mediatiche tanto per "far notizia" imbrogliando gli spettatori/lettori e ponendo sulla gogna persone oneste, è uno spettacolo già visto troppe volte in questo Paese ancora evidentemente assai poco democratico e civile.
Un Paese nel quale a volte ci si vergogna, pur tristemente, di essere nati e di vivere.


Il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia Gustavo Raffi ed il Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro della Gran Loggia d'Italia Luigi Pruneti: rappresentanti delle due più antiche istituzioni massoniche italiane


Luca Bagatin



20 giugno 2008

GRAZIE LANFRANCO !


Vorrei pubblicamente ringraziare l'ottimo amico Lanfranco Palazzolo, redattore di Radio Radicale e collaboratore della Voce Repubblicana, che ho avuto modo di conoscere meglio avendolo incrociato pochi giorni fa sul blog di Mauro Suttora.
Lo ringrazio immensamente per un gesto di simpatia davvero inaspettato non conoscendoci personalmente: ovvero per l'avermi regalato e inviato direttamenta a casa il volume "Contro i crimini di Regime", la raccolta di discorsi parlamentari di Marco Pannella dal 1980 all''86 da lui curato e pubblicato recentemente dalla Kaos Edizioni.
A Lanfranco, nonostante l'irruenza verbale con cui bacchetta sempre l'ottimo Suttora (anche se certa "irruenza" ci accomuna), voglio molto bene e lo seguo da anni su Radio Radicale e sulla Voce Repubblicana alla quale sono orgogliosamente abbonato da più di qualche anno.
L'ho anche sostenuto per le elezioni amministrative di Roma (mia città natale) del 13 e 14 aprile scorsi, ove si è candidato nelle file del Partito Repubblicano Italiano contro lo sfascismo di Veltroni & so(r)ci.
Che dire, a presto caro Lanfranco, amico e compagno di partito.

Luca Bagatin



18 giugno 2008

STRABEAT by Luca Bagatin


Ai miei padri, ai miei figli, ma, soprattutto, ai miei Spiriti Santi






26/02/2000
Ore: 9.20

I miei pensieri sono come fumi argentei che trapassano il cuore dell’Umanità.
La forza creatrice del mondo che quando crea non pensa ma svolge il suo manto luminoso come un cappuccino da bar ancora caldo e fumante in una calda giornata d’inverno e in una fresca giornata d’estate.
Il sorriso, l’amore, il fuoco del mondo ininterrotto solo dal cielo scarlatto dai quarantacinque colori dell’Arcobaleno.
Sangue e lacrime mangiava il Sommo Sacerdote nella sua vetta più alta del Monte Rosa giocando a palla con la vasca da bagno piena di vita e d’acqua arieggiante e soleggiata.
Pensando al caffè d’ottobre verde in un battello d’ottone brunito e vermiglio io passeggio per le strade polverose e distese a crogiolarsi al sole durante la notte fredda di novembre inoltrato cantando il mio lamento allupato vivente dentro allo stomaco intestino reni vesciche.
Scorgo la decomposizione del mondo psicomoderno e protoplasmatico correndo per le vie del Globo navigando su pontili accesi di gloria e di cascami postbellici ridendo e scherzando ruttando parole a cascate postatomiche e nonviolente alla libera Aurora del Cosmo.



28/02/2000
Ore 13.00

No, no, no...
Io non so
capire la gente che passa.
Ride e scherza sorseggiando un caffè.
E passa diradando nugoli di polvere
nell’ombra di un mattino soleggiato
mentre io mangio il mio cappuccino
sentendolo scendere nello stomaco
che m’inonda il cuore.
Vagabondo errando in una montagna
luminosa e scarlatta
passa portando la sua valigia scura
di speranze sogni colori viventi.
Bellissima è la rugiada che si posa sul
caffè scuro lentamente scivolando un
pensiero acceso da una scintilla
carica di lavoro.
Logori pensieri di mente in mente
di luogo in luogo luminoso
e soleggiato mentre soffia un
vento primaverile.
Vile è il sorriso stanco e
impaurito del gabbiano solitario
telescrivente mentre pensa all’abito
bianco come un foglio macchiato di
caffè nero leggero con la mente
gialla e verde scuro smaltato
di villaggi d’uomini neri nel destino
solitario di un mattino come tanti
in un luogo lontano.
L’immensità dell’universo
perso in mille rioni
rossi lussureggianti di
odio cantando il suo
Requiem di morte.
Scatole rotonde in un
Paradiso Lunatico di
cinquanta chili gemendo
in un biancospino dal
suo nido d’amore.




Al chiaro di luna
ho scritto per te questo messaggio
affinché il tuo cuore si apra
alla gioia delle Feste.
Luci, colori, profumi di caldi fiori appena colti
illuminano il tuo viso riflesso in un sorriso
di un bimbo che suona la sua arpa d’oro
e ti dona l’armonia di una nuova Alba.
Alba di loto,
fiore di loto,
sulla tua bocca, sul tuo cuore, sul tuo corpo,
sul tuo sorriso riflesso nel tuo viso.




16 giugno 2008

Renato Brunetta ha scoperto l'acqua calda !



"Ho scoperto l'acqua calda !", così ha esordito venerdì 13 giugno scorso il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta nella gremita Sala della Regione di Via Roma a Pordenone, presentatosi in abbigliamento sportivissimo con camicia a righe rosse e giubbino smanicato bianco.
"Ho fatto pubblicare i dati sui tassi di assenteismo sul sito web del mio Ministero e presto farò pubblicare anche i dati relativi ai permessi sindacali dei miei dipendenti".
Trasparenza. Questa la parola d'ordine del Ministro che ha chiesto anche agli altri suoi colleghi di Governo di fare altrettanto ma, per ora, come egli stesso ammette, hanno fatto orecchie da mercante.
Renato Brunetta, già economista di scuola liberale e già a suo tempo vicino al Psi di Bettino Craxi, va avanti per la sua strada: legittimo prendere permessi nella pubblica amministrazione, purché i cittadini ne siano informati e possano controllarne l'attività !
Puro buonsenso , pressoché mai introdotto nei governi che si sono succeduti negli ultimi 15 anni.
Il Ministro ne ha anche per la Sinistra Arcobaleno di cui un gruppetto di 6-7 persone volantinava al di fuori della sala citando un articolo del giorno prima de "Il Piccolo" di Trieste che aveva pubblicato dei dati sull'assenteismo dello stesso Brunetta al Parlamento Europeo quando era deputato.
"Questo volantino è merda !", ha tuonato senza mezzi termini Brunetta, piccato, informando i volantinatori e tutta la platea che quei dati sono fasulli al punto che lo stesso "Il Piccolo" ha pubblicato la smentita lo stesso venerdì 13, confermando i dati ufficiali che attestano le sue presenze fra il 60 ed il 70 %.
"E' necessario premiare i migliori e punire i furbi ed i fannulloni, magari a partire dal licenziamento di coloro i quali nel settore pubblico presentano certificati medici fasulli. E punire i medici stessi che si prestano a tale truffa", questa la linea del Ministro dell'Innovazione il quale prospetta anche che l'attuale Governo farà di tutto per ridurre la spesa pubblica cominciando con l'abolizione delle comunità montane e con la riduzione del numero delle Provincie.
E poi si spinge oltre: "Entro i prossimi 3 anni arriveremo a coprire con la banda larga tutta l'Italia e a semplificare i bilanci dei Comuni sotto i 3000 abitanti mediante l'introduzione di una modulistica semplificata".
E ancora, il Ministro Brunetta, ha parlato della riforma federale dello Stato che prevede che ciascuna Regione italiana trattenga al suo interno l'80% della ricchezza prodotta. Il che significherebbe maggiore responsabilità nella spesa pubblica. Diversamente si può arrivare anche al commissariamento della regione stessa.
E termina parlando di un ambito non di sua competenza ministeriale, ma che lo ha sempre appassionato: quello del lavoro.
"E' vergognoso che in Italia vi siano pochissimi ispettori del lavoro" utili tanto per i controlli sulla sicurezza che sulla trasparenza dei contratti. Ricorda come anni fa proponeva di spostare gli impiegati dal settore del collocamento del lavoro, ormai abolito, a funzioni di ispettorato, ma incontrò la totale opposizione dei sindacati.
Renato Brunetta, ad ogni modo, non è disposto a lasciarsi intimidire e almeno nella Pubblica Amministrazione farà di tutto per rivoluzionarla, in quanto, sottolinea: "I servizi pubblici sono di tutto vantaggio dei ceti più deboli e meno abbienti".
Un Renato Brunetta che parla come un uomo di sinistra e da rivoluzionario, almeno nella definizione classica del termine.
Un Ministro che darà certamente filo da torcere ma, a giudicare dall'ovazione tributatagli dalla platea pordenonese e dai sondaggi, destinato a diventare sempre più popolare.


Luca Bagatin



14 giugno 2008

Sui fratelli Rosselli e l'Azionismo Liberalsocialista



Sono passati 71 anni dalla morte per mano fascista dei fratelli Nello e Carlo Rosselli, teorici del socialismo liberale e militanti del Partito d'Azione e delle Brigate partigiane Giustizia e Libertà, avvenuta in Francia il 9 giugno 1937.
I fratelli Rosselli furono fieri oppositori del Fascismo sin dagli esordi, così come lo fu il deputato socialista Giacomo Matteotti, trucidato dalle camice nere il 10 giugno 1924.
Come Matteotti, i Rosselli, furono anticomunisti riformisti ed oggi e sempre andrebbero ricordati ed emulati, pur in quest'Italia post/neo fascista, post/neo comunista, clericale che ne vorrebbe oscurare la memoria (nei libri di testo scolastico sono ricordati solo marginalmente, a differenza dei vari Togliatti e fascisti rossi che tanto hanno fatto danno al nostro Paese, così come i loro eredi "democratici").
Il messaggio di questi martiri dell'antifascismo liberalsocialista ci giunge come pura ed autentica voce di speranza e di verità incontestabile, alternativa alla violenza, alle violenze di ogni totalitarismo.
"Uccidete me: ma l'idea che è in me non la ucciderete mai", ricorda Giacomo Matteotti ai dittatori d'ogni colore politico, ai catto-clerico-talebani d'oggi e ieri. Uccidete. Fate strage di verità, attraverso le vostre menzogne, ipocrisie e calunnie. Ma le idee permangono e così tutti coloro i quali continuano a portarle avanti.
Di Nello Rosselli, appassionato storico repubblicano, vorrei anche ricordare
l'ottimo volume "Mazzini e Bakunin" (in libreria è disponible l'edizione dell'Einaudi), che è un saggio utilissimo per chi vuole approfondire le radici storiche del Liberalsocialismo e del Repubblicanesimo. Si tratta di un testo storico-politico che ripercorre l'origine del movimento operaio italiano che, contrariamente a quanto ha voluto farci credere una certa storiografia marxista (troppo spesso mistificatrice), ha origini mazziniane e garibaldine: repubblicane quindi (come il colore rosso, mutuato poi da socialisti e comunisti, fu per la prima vlta utilizzato dai seguaci del Mazzini e di Garibaldi).
La storia del movimento operaio delle origini, a partire dalle Società Operaie e di Mutuo Soccorso, si interseca e si fonde con le lotte Risorgimentali per la libertà e l'emancipazione dall'Impero Asburgico, dalla Chiesa e dalla Monarchia Sabauda.
In "Mazzini e Bakunin", l'ottimo Rosselli ripercorre quegli avvenimenti storici a partire dall'analisi dei due protagonisti dell'Italia risorgimentale: il repubblicano e Apostolo dell'Unità d'Italia Giuseppe Mazzini, con la sua vocazione alla democrazia ed il materialista anarchico russo Michail Bakunin che fu all'origine del movimento libertario italiano ed europeo. Figure emblematiche e per certi versi contrapposte, ma a loro volta fortemente (e financo ferocemente) contrapposte all'antiumanitarismo totalitario propugnato da Karl Marx con il suo Manifesto del Partito Comunista che si concretizzerà nel '900 con l'avvento di una delle più sanguinarie dittature del mondo: l'Urss ed i suoi "satelliti".
"Mazzini e Bakunin" è certamente un testo illuminante e tutto sommato di semplice lettura per tutti coloro i quali vogliano conoscere un pezzo di storia patria troppo spesso negato e misconosciuto.


Luca Bagatin



12 giugno 2008

MESSAGGIO PER IL GAY PRIDE by Peter Boom

Proseguiamo con la rubrica di Peter Boom in esclusiva per questo blog.
Questa volta Peter desidera inviare un messaggio al Gay Pride di Roma che si è tenuto sabato scorso.

Luca Bagatin


MESSAGGIO PER IL GAY PRIDE

di Peter Boom

Finti moralisti, dichiarando di insegnare "la morale" invece di considerare la propria immoralità, continuano imperterriti a falsificare il concetto "Natura".

Ciò che costoro asseriscono sia la Natura, natura non è. Allora succede che alcuni "religiosi" (purtroppo frustrati e deviati dal loro stesso credo) si sfogano con minori innocenti invece di mettersi apertamente con uomini o donne in un reale rapporto di affetto-amore e sessuale.

La pedofilìa è un reato tra i più gravi, una violenza su piccoli esseri umani che ancora non sanno difendersi.

L'attuale capo supremo della cosiddetta religione cristiana (cattolica?) impose il segreto sui suddetti crimini dei suoi sottoposti, i quali venivano soltanto spostati in sedi diverse dove, sapendosi impuniti, potevano ricominciare con ancora maggiore foga.

In termini penali questo si chiama "plurifavoreggiamento della pedofilìa" e sarebbe pertanto perseguibile per legge.

Non ho mai sentito che qualche alto prelato abbia mai obiettato contro tali disposizioni del capo supremo della detta religione e di consequenza se ne deduce che essi tutti sono conniventi.

I delitti, i crimini contro l'umanità, le truffe bancarie e finanziarie, etc., etc., non hanno trattenuto un gran numero di politici italiani dal regalare sempre più soldi (di tutti) al Vaticano (circa 40 miliardi all'anno).

Quanti GLBTQ e/o pansessuali non sono fuggiti verso paesi più liberi, quanti di noi non sono stati avviati verso il suicidio (Alfredo Ormando), verso la disperazione, quanti sono stati ricattati, licenziati, maltrattati, considerati peccaminosi, snaturati, di serie B !!!

No, noi non siamo di serie B, non siamo affatto innaturali! Difendiamoci dalla falsa ideologia clericale, facciamo le nostre manifestazioni in quanto esseri umani liberi e uguali a chiunque altro.

Anch'io sarò presente alla manifestazione di libertà che si tiene a Roma sabato 7 giugno con un corteo da Piazza della Repubblica, concentramento alle ore 15.00 e partenza alle ore 16.00, con gran finale a Piazza Navona.

Peter Boom, militante gay da una cinquantina d'anni, paroliere-cantante del primo disco gay in Italia (Lui ama lui e Fuori - 1972) e fondatore della Teoria della Pansessualità, riconosciuta e pubblicata dalla Federazione Europea di Sessuologìa.

http://digilander.libero.it/pansexuality



11 giugno 2008

COMUNICATO STAMPA: sulle sorti dell'Ospedale Civile di Pordenone



Al centro: l'attuale sito dell'Ospedale Civile di Pordenone "Santa Maria degli Angeli".
A destra: Renzo Tondo, attuale Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia

Trovo assolutamente sconcertante e sconfortante la situazione che si prospetta per l'Ospedale Civile di Pordenone.
L'eventuale possibile spostamento in Comina prospettato dalla Giunta regionale Tondo, con ingentissimi costi (il doppio rispetto alla ristrutturazione dell'attuale Ospedale), non va certo incontro alle esigenze dei cittadini che sino ad oggi hanno la fortuna di fruire di un'ottima struttura sanitaria in un sito peraltro facilmente raggiungibile, in quanto peraltro a poca distanza dal centro cittadino.
Alle recenti elezioni regionali ho convintamente dato il mio voto a Renzo Tondo (Pdl, "area laica") ed ho sostenuto il Consigliere Franco Dal Mas (anch'egli Pdl, "area laica") e mi piacerebbe conoscere proprio da loro stessi il motivo di tale controproducente linea non giustificabile da pressoché nulla.
A meno che gli interessi in gioco siano altri e non dalla cittadinanza conosciuti.

Luca Bagatin
blogger laico, liberalsocialista e repubblicano
www.lucabagatin.ilcannocchiale.it


sfoglia     maggio   <<  1 | 2  >>   luglio






"La vita mi pesa, ma credo sia debito di ciascun uomo
di non gettarla se non virilmente o in modo che rechi
testimonianza della propria credenza."

 Giuseppe Mazzini