Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

Dal "Calendario di Wilson lo Zuccone"



Il coraggio è la capacità di resistere alla paura: non è l'assenza di paura.
Se un essere non è un tantino codardo, chiamarlo coraggioso non è un complimento: è solo un uso improprio della parola.
Prendiamo la pulce ! Incomparabilmente la più coraggiosa delle creature di Dio, se l'ignoranza della paura fosse coraggio.
Sveglio o addormentato che tu sia, ti attacca comunque, incurante del fatto che per mole e forza tu sei, al suo confronto, come gli eserciti uniti della terra rispetto ad un poppante; essa vive giorno e notte e tutti i giorni e tutte le notti nel grembo stesso stesso del pericolo e nell'immediata presenza della morte, e tuttavia non ha più paura di quanta ne abbia l'uomo che cammina per le strade di una città minacciata dieci secoli prima da un terremoto.
Quando diciamo di Clive, Nelson e Putnam che erano uomini "che non sapevano cosa fosse la paura", dovremmo aggiungere all'elenco la pulce e metterla in testa al gruppo.

Pubblicato il 18/2/2008 alle 17.9 nella rubrica LUCIA "Rehab" CONTI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web