Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

VERTIGINE by Luca Bagatin



Vertiginosamente avvolto da uno sguardo stregato nascosto da lunghi capelli corvini.
Vertiginosamente perduto in un labyrinto di calda emotività che coinvolge lo stomaco prima ancora che il cuore e l'intelletto.
Vertiginosamente perduto negli anfratti procaci di filiformi ma solide forme che riempiono il tuo sguardo di intelligente semplicità.
Vertigionosamente attratto dalla tranquillità che la tua immagine infonde nemmeno avesse qualche cosa di mistico.
E' quel frammisto di emozioni sottopelle. Emozioni tue prima ancora che altrui.
Arte Vitale sei tu.
Vitale perché nasce dal buio profondo della psiche umana e si manifesta con sapiente ironia ed autoironia.
Arte che nasce dalla disperazione, una disperazione che fa Rinascere.
Anima, mente, intelletto, sesso, eros.
Vertigine tu sei. E perdersi in te è l'unico modo per comprendere l'immensa corrente di tutto ciò che ci e ti circonda.
Che tutto trascina, che tutto fa passare, che tutto lava e scorrere.
Ed il cerchio si chiude con al centro il Tutto.


Pubblicato il 26/5/2008 alle 16.48 nella rubrica LUCIA "Rehab" CONTI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web