Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

"VALERIA ED IO", perché no ?


Naso e bocca di Valeria Manieri; capelli ed occhi del sottoscritto

Dovrei proporre a Massimo Bordin, direttore di Radio Radicale (che mi informano peraltro essere un lettore di codesto mio blog) una trasmissione d'intrattenimento radiofonico.
Fra un mozartiano Requiem e l'altro (assolutamente Divino, alla faccia degli atei ascoltatori di Radio Radicale !), perché non inserire un contenitore di svago e fancazzismo puro ? Una sorta di "chiavetta usb" nel Pannellico Sistema Radiofonico Scatarrante Senza Filtro e Senza Veline (mannaggialloro !) ?
Con l'aiuto di Valeria Manieri (www.piattaforma.ilcannocchiale.it), forse, si potrebbe.
"Valeria ed io" (nella variante surCLASSante: "Valeria e Dio") oppure "Forma Piatta". Titoli semplici e lineari. Ovvero controcorrente.
I testi autoprodotti dal sottoscritto e dalla bionda blogger romana.
Musica di sottofondo di Battisti, della Nannini e di Cristicchi. Ma anche cacofonie e CACCHIOfonie di sottofondo.
"Radical Blog", ecco un altro titolo che mi sovviene.
Per parlare di noi blogger, ma anche di pensieri, parole, illusioni, speranze, racconti, poesie. Di quello che ci pare insomma.
Introducendo magari qualche filo diretto con gli ascoltatori.
Non sto scherzando, Bordin. Se ci sei batti un colpo.
Questo blog qui è una fucina di idee. E se è riuscito a rac(C)imolare 600 visite quotidiane nel giro di poco tempo, non è certo perché si pettina i peli pubici (peraltro impettinabili. Ribelli financo al gel ! Ma non provate per credere....PLIIIIIIISSSSSS !!!).
E così, a volte, mi piace mettere a disposizione le mie idee per qualche valido progetto (ovviamente non gratis però ! Si deve pur vivere....per quanto a buon mercato) cultural-comunicativo-marketingaro.
Ovviamente il progetto cadrà nel nulla, si badi bene.
Così come sono sempre i migliori ad andarsene. Sbattendo la porta con il sorriso posto fra le Grandi Labbra ed il Monte di Venere.


Luca Bagatin

Pubblicato il 16/10/2008 alle 7.50 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web