Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

Tarcisio e la comicità innocentemente irriverente



La scoppiettante energia di Tarcisio ha irrorato la platea del Teatro Pileo di Prata di Pordenone sabato 15 novembre scorso nell'ambito dello spettacolo teatrale organizzato dall'Associazione Odeia, ideatrice del progetto TeatriAssociati (www.teatriassociati.org).
Chi è Tarcisio ? Ma come, non lo conoscete ?!?
Minchia che ridere !
Si vede che non frequentate le parrocchie e/o le gite a Lourdes !
Oppure evidentemente non conoscete Max Pisu, cabarettista e personaggio televisivo graffiante che si è inventato questo innocentissimo personaggio - Tarcisio appunto - assiduo frequentatore, assieme alla scianca signora Colombo ed altre scalcinate figure,  della parrocchia guidata da Don Dante. Un personaggio che, ci racconta Pisu, l'ha inventato ai tempi in cui frequentava l'oratorio !
Raffinata e a tratti surreale la comicità di Max Pisu, così lontana dalla trita e ritrita satira politica e dalla sempre abusata volgarità da strada.
Una comicità a tratti anticlericale, ove un semplice parrocchiano racconta ciò che lo circonda con i suoi occhi "bambini", che parla financo con Gesù e gli chiede di non crescere mai.
E' forse questo che manca alla nostra quotidianità. L'incapacità di vedere le cose con la semplicità di un bambino, senza malizia e/o cattiveria e permettendo così al bimbo-Tarcisio di farci ridere, ma al contempo riflettere.
Il Re è nudo come sempre !
E a smascherarlo è l'immancabile l'innocenza.

Luca Bagatin (nella foto con Max Pisu)

Pubblicato il 18/11/2008 alle 7.11 nella rubrica ARTICOLI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web