Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

LA PROSTITUZIONE PANSESSUALE by Peter Boom

PRESENTAZIONE by Luca Bagatin

Questo blog si occupa, fra le altre cose, di psicologia ed antropologia.
Quantomeno lo fa, ovvero cerca di farlo, a diversi livelli (rifuggendo dall'accademismo) e con un unico fine politico: puntare a liberare l'individuo dai condizionamenti esterni e renderlo "pilota" di sé stesso.
Peter Boom è un nostro attivo ed assiduo collaboratore, proprio per gli scopi testè citati.
Spesso - e non certo a caso - partiamo da un argomento talvolta tabù (quantomeno in un Paese timoroso di sé stesso come il nostro) come il sesso, al fine di sviscerarne tutte le innumerevoli implicazioni che esso ha con e nella nostra vita quotidiana.
Peter oggi ci parla del mestiere più antico del mondo e lo propone in chiave Pansessuale, ovvero nel modo più naturale possibile per ogni essere umano.
Buona lettura.



LA PROSTITUZIONE PANSESSUALE

di Peter Boom

Autore della Teoria e della Filosofia della Pansessualità riconosciute e pubblicate dalla "European Federation of Sexology".

http://digilander.libero.it/pansexuality

La prostituzione, in tutti i suoi diversissimi aspetti, è sempre esistita.
In Italia, paese noto per la sessualità repressa, piena di finzioni, segreti e ... "peccati mortali", la legge Merlin ha avuto come risultato di mettere la prostituzione sulla strada.
La delinquenza di varia nazionalità se ne è impadronita completamente creando gravi danni sociali ed igienici (salute pubblica). Le cosìddette "case chiuse" erano almeno sotto controllo medico e delle Forze dell'Ordine.
La proposta sarebbe di riaprirle come case o aziende di MASSAGGI INTIMI, che pagano le tasse allo Stato, come tutte le altre aziende.
Le persone di tutti i sessi che desiderano liberamente di prestare servizio in queste case dovrebbero:

  1. Frequentare un corso di massaggi intimi e di igiene generale e sessuale, lezioni per conoscere e riconoscere le malattie veneree. Alla fine del corse dovrebbero sostenere un esame per ottenere il diploma di massaggiatrice o massaggiatore intimo.
  2. Sottoporsi a regolari visite mediche ( esami del sangue, droga, etc.).
  3. Pagare le tasse come tutte le persone che lavorano.

Naturalmente il meretricio per le pubbliche strade e piazze dovrebbe venir bandito del tutto.
La salute pubblica ne trarrebbe gran giovamento, il controllo sulla prostituzione da parte delle Forze dell'Ordine (sfruttamento, violenze, droga) ne risulterebbe enormemente semplificato e lo Stato incasserebbe fior di tasse in più (necessarie soprattutto in questo periodo di grave crisi).
Le persone abilitate alla professione, maggiori d'età e delle più diverse tipologie sessuali, verrebbero in questo modo poste in condizione di prestare il proprio lavoro con la maggior possibile sicurezza, cosa che al giorno di oggi lascia alquanto da desiderare. Avrebbero anche la possibilità di lavorare in orari diversi e part-time.
Anche i clienti o le clienti si avvantaggerebbero a loro volta di una drastica diminuzione dei rischi di sicurezza e di igiene ai quali vanno incontro ad ogni rapporto sessuale pagato.

Pubblicato il 23/1/2009 alle 7.51 nella rubrica TEORIA DELLA PANSESSUALITA' by PETER BOOM.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web