Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

Renato Brunetta Sindaco di Venezia ? Molto meglio Premier !



Alcune settimana fa, un caro amico vicino agli ambienti laici del PdL, mi ha detto entusiasta: "Sai che l'anno prossimo Brunetta sarà candidato Sindaco a Venezia ?". Incredulo e un po' perplesso gli ho risposto: "Ma...davvero ?". "Certo !", mi ha risposto lui candidamente, ma con sicurezza.
Fatto sta che apprendo alcuni giorni fa, come tutti gli "addetti ai lavori", che il Ministro per la Funzione Pubblica Renato Brunetta, è stato proposto come candidato Sindaco di Venezia dal leghista Calderoli, con tanto di PdL stizzito in quanto nulla pare essere stato deciso.
Nulla è stato deciso ? Ma è veramente proprio così..... ?
Ad ogni modo, sia come sia, sarebbe un vero peccato. Un modo palese, dunque, per allontanare dal Governo l'unico Ministro e uomo politico forte e credibile in questo momento.
Uno che ha rivoluzionato la Pubblica Amministrazione nel giro di un anno e mezzo e che non le manda a dire a nessuno in fatto di economia.
Un vero laico ed un vero liberalsocialista. Un uomo di sinistra in un governo di centrodestra sempre più leghistizzato.
E proprio la Lega Nord è il vero problema della maggioranza. Dal non voler abolire le sprecone Province all'introduzione dell'arcaico dialetto nelle scuole, questo partito del nord culturalmente più arretrato si sta dimostrando la vera spina nel fianco di Berlusconi.
Ad ogni modo torniamo al Ministro Brunetta. L'unico che secondo noi potrebbe succedere alla guida del Cavaliere e rendere il PdL un vero partito riformatore. O quantomeno l'unico che potrebbe guidare un'area laico-liberale capace di staccarsi dal PdL e costruire la nuova alternativa a questo bipolarismo attualmente senza un'opposizione credibile.
Questo piccolo-grande uomo veneto rischia dinque di ritrovarsi candidato Sindaco (e molto probabilmente Sindaco eletto) di una bellissima città come Venezia, ma certamente si ritroverebbe così politicamente fuori dal gioco della politica nazionale.
Se possibile, vorremmo evitarlo.
Vorremmo che il Ministro Brunetta ci pensasse attentamente in quanto moltissimi credono in lui ed in una sua futura leadeship di Governo del Paese.
Pochissimi sono infatti oggi i politici realmente preparati in Italia. Renato Brunetta incarna competenza e carattere di polso capace di non piegarsi ai compromessi.
Non vorremmo che taluni "alchimisti della politica" - come si dice in gergo - stessero remandogli contro.....
Attendiamo dunque fiduciosi lo sciogliersi dei nodi.

Luca Bagatin

Pubblicato il 24/8/2009 alle 7.22 nella rubrica ARTICOLI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web