Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

"MaturitĂ ": piccole poesie in versi liberi di Luca Bagatin



Notte nella quale rifugiarsi
Notte buia ma sicura
Notte illuminata dalla luna
Oppure no
Notte di lucciole o di lanterne
Notte d'inverno oppur d'inferno
Notte, che questa notte, mi porti via lontano.

Correre liberi quel tanto che ancora si può
Assaporare la giovinezza senza rimanerne legati
Crescere senza credere troppo ad un futuro che ci siamo costruiti
Nella mente.

Salpare con la nave della fantasia
E' forse questa l'ultima magia che ci resta di quando eravamo bambini ?
Correre, giocare, ridere ?
Non tutti i bambini hanno avuto un'infanzia felice
Qualcuno non l'ha nemmeno avuta
Un'infanzia
E sono molti
E sono troppi
Condannati dagli adulti.



Pubblicato il 31/5/2010 alle 7.20 nella rubrica POESIE.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web