Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

Fa caldo.....potrei scrivere che il Pd è un partito antidemcoratico ed intollerante ma direi cosa già nota

Cari lettori, fa caldo.
Eh sì, la stagione per me più ostica dell'anno è arrivata.
Ostica, non ostrica, certo anzichenò.
Quando leggerete questo post sarò già partito per qualche luogo per nulla misconosciuto, ma, ad ogni modo, lontano da un qualsiasi tipo di computer e connessione internet.
Con il caldo faccio fatica a scrivere, oh yes. Tanto vale partire allora.
E poi che cosa potrei scrivere in questo periodo che non abbia già scritto ?
Potrei ribadire, al massimo, che il Pd è un partito neofascista e così i suoi alleati e tutti i partiti o personalità che fanno dell'anti-massoneria una bandiera. Ovvero dell'intolleranza una bandiera, del razzismo una bandiera, dell'antisemitismo una bandiera, dell'omofobia una bandiera. Dell'odio per l'individuo una bandiera.
Potrei dire che sì, è opportuno essere intolleranti con questi intolleranti.
Potrei dirlo.....invece mi limito a ri-scriverlo. A ri-scrivere cose già note, magari, purtroppo non ancora del tutto digerite dai più.
Perché prima di digerire qualche cosa bisognerebbe prima ingurgitare qualche cosa: divorare la conoscenza e poi digerirla, appunto.
Ed allora mi limito, per questi giorni di mia completa assenza dal web, a ripubblicare qualche cosa di opportunamente utile: il mio articolo sulle origini gnostiche della Massoneria.
Istituzione che, a differenza delle Crociate cristiane, del Comunismo e del Nazifascismo, non ha mietuto una sola vittima. Al massimo ne ha salvate molte (anche dal cristianesimo, oltre che dal comunismo e dal nazifascismo).
In secondo luogo, in occasione del decennale della morte delle scrittore e regista Pier Carpi (26 giugno), sarà mia cura pubblicare in anteprima l'intervista che ho realizzato a Salvatore Vaglica, curatore delle opere del compianto autore e Presidente del Centro Studi "Pier Carpi".
Orbene, cari lettori, un bel po' di carne al fuoco per questo inizio di calura estiva c'è e ci sarà.
Non preoccupatevi per la mia assenza: per qualcuno sarà persino un bene

Luca Bagatin

Pubblicato il 14/6/2010 alle 7.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web