Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

"Emanuel Swedenborg: il massone mistico che parlava con gli Angeli": articolo di Luca Bagatin tratto dal numero 1 di "Secreta Magazine" del gennaio 2010

Emanuel Swedenborg: il massone mistico che parlava con gli Angeli

di Luca Bagatin

tratto dal numero 1 di "Secreta Magazine" del gennaio 2010

La prima volta che ho sentito parlare di codesto mistico svedese del '700, è stato leggendo il simpatico e leggero volumetto di biografie di Liberi Muratori famosi a cura di Lino Sacchi, edito nell'estate del 2008 dalle Edizioni L'Età dell'Acquario e dal titolo, appunto, “Storie sorprendenti di Liberi Muratori”.


Emanuel Swedenborg (1688 – 1772) è infatti il primo ritratto che il Sacchi presenta ai suoi lettori.

Mistico, scienziato, medium svedese del XVIIIesimo secolo, il Nostro visse alla corte di re Carlo XII di Svezia di cui divenne anche consulente per le applicazioni militari (suo è il primo prototipo dell'attuale Hovercraft in uso dalla marina militare).

Swedenborg, massone di Rito Scozzese Antico ed Accettato, diventerà purtuttavia famoso per le sue doti di chiaroveggenza e la sua capacità di sperimentare particolari stati di coscienza molto simili al samadhi della tradizione vedica, con visioni, capacità di preveggenza e medianiche (in particolare legate alla possibilità di comunicare con gli Angeli).

Fu così che elaborò una particolare tecnica di meditazione legata alle varie parti del corpo, molto simile a quella praticata dagli Yogin Himalayani.

Agli studi ed agli scritti di Swedenborg (oggi disponibili, in Italia, per le Edizioni Mediterranee “Cielo e Inferno” e “Conversazioni con gli Angeli”, volumi che racchiudono la descrizione pressoché completa ed esaustiva delle sue visioni medianiche) si ispirarono numerosissimi intellettuali e studiosi, fra cui lo psicanalista Carl Gustav Jung che nel mistico svedese vide un precursore della psicanalisi, l'insigne filosofo Immanuel Kant, lo scrittore Goethe e – in tempi più recenti – il poeta Jeorge Luis Borges.

Qui in Italia esiste dal 2007 un sito ufficiale dedicato agli studi ed alla figura di Emanuel Swedenborg a cura del Gruppo Studi Swedenborghiani: www.swedenborg.it

Tale sito, graficamente molto gradevole e di semplicissima consultazione, è tuttavia ancora in fase di completamento.

Ad accoglierci – in home page – un sorridente ritratto d'epoca che ritrae lo stesso Swedenborg con in mano un libro verde. Al centro troviamo la grande scritta ARCANA COELESTIA, titolo di una delle sue opere, con sullo sfondo gli astri del firimamento e, più sotto, la dicitura: Gruppo Studi Swedenborghiani.

Al di sotto di tale dicitura troviamo la classica barra che ci indica le varie sezioni del sito, al di sotto della quale troviamo ancora – emblematicamente - uno stuolo di Angeli raffigurati con uno stile che definirei iconografico.

Le sezioni del sito sono in tutto cinque: Home, ovvero una breve presentazione su chi fu Swendenborg, il chi ed il che cosa è il Gruppo Studi Swedenborghiani (che sottolinea non essere una nuova Chiesa, forse prendendo anche le distanze dalla Chiesa Swedenborghana o della Nuova Gerusalemme, che conta diversi fedeli negli Stati Uniti ed in Scandinavia, ma che non fu affatto fondata dallo stesso Swedenborg); Info e contatti, che indica la mail con la quale poter chiedere informazioni al Gruppo (per esperienza personale posso dire che le risposte arrivano velocemente ed il loro web master e fondatore del Gruppo, Fabrizio Ferrari (assieme al fratello Marco), mi ha fatto sapere che presto hanno in progetto una rivista ad hoc); Libreria, con l'elenco delle opere di Swedenborg che il Gruppo Studi sta traducendo in italiano moderno, ancora oggi purtroppo non disponibili al pubblico a parte le due opere edite dalle Mediterranee, già precedentemente citate; Biografia, con una breve biografia del Nostro tratta dalla voce in Wikipedia curata dallo stesso Fabrizio Ferrari.

Infine abbiamo la classica senzione dedicata ai Link fra cui specifici siti dedicati al Nostro: Fondazione Swedenborg statunitense, tedesca e svizzera; quello della Chiesa Swedenborghiana americana e quelli ove si possono leggere in inglese e in latino alcuni testi chiave del medium svedese fra cui Arcana Coelestia e molti altri.

Il Gruppo Studi Swedenborghiani, nella colonna di sinistra del sito, sotto al ritratto del Nostro che abbiamo già descritto, ha previsto anche delle sezioni al momento ancora in fase di costruzione, ovvero non clikkabili: Teologia, Esoterismo, Cristianesimo, Psicologia, Studi, Collaborazioni. Ciò ci rammarica molto, anche perché, sinceramente, vorremmo saperne molto, molto di più: sia sulla vita e sulle opere esoteriche e psicologiche di Swedenborg, che sull'attività del Gruppo Studi e della sua sede.

Ad ogni modo, il Gruppo Studi Swedenborghiani mi ha fatto personalmente sapere essere al momento impegnato nella traduzione in italiano moderno di gran parte delle opere del Nostro non ancora disponibili e pubblicate in Italia. Attività alla quale sta dunque dando assoluta priorità e per tale motivo in arretrato con l'aggiornamento del sito.


Luca Bagatin

Pubblicato il 14/9/2010 alle 15.11 nella rubrica SPIRITUALITA' - GNOSI - TEOSOFIA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web