Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

Un massone racconta


Gian Piero Pagella in "Un massone racconta: dalla Loggia alla Gran Loggia con il Gran Maestro in fuga" (Bastogi Editrice), raccoglie, quasi sotto forma di romanzo, la sua esperienza di massone e di Gran Tesoriere Aggiunto del Grande Oriente d'Italia negli anni '90, ai tempi della Gran Maestranza di Giuliano Di Bernardo.
Pagella, commercialista, entrò in Massoneria nel 1976, nella Loggia "Pedemontana" all'Oriente di Torino del GOI. Vi entrò ai tempi in cui lavorava all'Alfa Romeo, su suggerimento di Sergio Rosso, titolare dell'agenzia torinese.
Da allora iniziò la sua carriera nel Grande Oriente d'Italia, ricoprendo appunto l'incarico di contabile e dunque di Gran Tesoriere Aggiunto e di Grande Architetto Revisore.
In "Un massone racconta" egli illustra non solo la situazione patrimoniale e finanziaria del GOI di allora, non certo rosea, ma anche di come riuscì a risolvere la questione, coadiuvato dal Fratello Pietro Mascagni, al quale il libro è dedicato.
Nel testo egli tratteggia molti argomenti sconosciuti non solo al grande pubblico, ma anche alla Comunità massonica, in quanto poco o mal trattati.
Racconta poi, con dovizia di particolari, il periodo più burrascoso, ovvero il periodo di Tangentopoli, la falsa rivoluzione giustizialista che travolse la politica italiana e che finì per intaccare persino la credibilità del GOI con l'inchiesta dell'allora procuratore capo Agostino Cordova che, mischiando mafia e Massoneria, finì per emettere avvisi di garanzia nei confronti di numerosi massoni. Un'inchiesta che, come molte all'epoca, finì per rivelarsi una bolla di sapone.
Infile, Pagella, racconta le dimissioni improvvise e poco eleganti del Gran Mestro Giuliano Di Bernardo, il quale lascierà il Grande Oriente d'Italia per fondare, due giorni dopo, una nuova Obbedienza massonica: la Gran Loggia Regolare d'Italia.
Un libro sul periodo più difficile che la Massoneria del GOI si trovò ad affrontare, ma che, fortunatamente, alla fine, la rafforzò.

Luca Bagatin

Pubblicato il 2/8/2011 alle 7.58 nella rubrica SPIRITUALITA' - GNOSI - TEOSOFIA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web