Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

Pascal Vesin: il sacerdote massone nuovo simbolo di libertà religiosa



Si chiama Pascal Vesin ed è un sacerdote cattolico francese.

Da qualche giorno si parla di lui poichè sospeso dal suo ministero religioso in quanto...ha dichiarato apertamente di appartenere alla Massoneria e di essere affiliato al Grande Oriente di Francia da tredici anni.

Apriti cielo !

Ecco l'antico anatema: se sei cattolico e, pergiunta, prete, non puoi essere anche massone.

Ma perché mai ?

Perché i massoni sono atei anticlericali ? Ma dove sta scritto ? Semmai alcuni di loro lo sono diventati, ma proprio a causa delle persecuzioni cattoliche contro l'Antica Istituzione dei Liberi Muratori che, checché se ne dica, ha una sola origine ed è gnostica, un solo credo ed è quello in Dio ed un solo scopo o, meglio, almeno tre: elevare culturalmente, spiritualmente e socialmente l'umanità intera.

E quindi Père Pascal è reo di che cosa ? Di predicare il verbo di Cristo e di farlo pergiunta due volte in quanto affiliato anche alla Massoneria ?

Forse i prelati francesi e quelli italiani non sono a conoscenza di un testo, peraltro da noi recentemente recensito, ovvero “Gesù il Maestro Muratore” di Gordon Strachan, che dimostra come lo stesso Gesù detto Il Cristo, fosse un libero muratore, ovvero un costruttore di Templi in onore a Dio.

A quale Dio si dirà ? A quello degli Ebrei, dei Cristiani, dei Buddhisti, degli Indù e persino dei Musulmani. Al Dio che pervade ogni fibra e ogni atomo del nostro corpo e dell'Universo. Al Dio della Bibbia, del Corano, del Talmud e delle Upanishad.

E' questo che dà fastidio alla Chiesa cattolica ? Lo si dica apertamente e si apra anche un confronto fra le varie fedi. Ma lo si faccia lasciando da parte le antiche rivalità e le antiche Crociate che - tesori veri o presunti dei Templari a parte - hanno causato solo morti e continuano a causarne nei Paesi ove vige il fondamentalismo religioso e la teocrazia.

Oggi, Père Vesin, dopo un pellegrinaggio a piedi - dalla Francia all'Italia - durato ben 39 giorni, è giunto a Roma ed è determinato ad incontrare il suo Papa, ovvero Jorge Mario Bergoglio, detto "Papa Francesco". A tal proposito è sorto anche un gruppo Facebook di sostenitori del sacerdote massone, intitolato "Groupe de suotien au Père Vesin", che ha all'attivo numerosissime adesioni da tutto il mondo e che ha incontrato anche il nostro più sincero consenso.

Non sappiamo quale sarà la decisione che prenderà il signor Bergoglio in merito, purtuttavia, sommessamente, desideriamo qui ricordare che la fede in Dio è un fatto di cuore, che sfugge alle leggi terrene e della pura razionalità.

Non sappiamo, dunque, se Père Vesin - che peraltro in ottemperanza al Verbo del Cristo, esempio di libertà per tutti, si è espresso anche a favore dei matrimoni omosessuali - potrà continuare a servire il Signore nella Chiesa cattolica, come egli desidera, oppure potrà farlo solo nella sua Loggia massonica. Il suo esempio, ad ogni modo, è encomiabile e merita tutto il nostro sostegno di credenti.

Credenti nella libera spiritualità del cuore, al di là del dogma.


Luca Bagatin

Pubblicato il 23/8/2013 alle 12.22 nella rubrica SPIRITUALITA' - GNOSI - TEOSOFIA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web