Blog: http://lucabagatin.ilcannocchiale.it

L'ignoranza dei ragazzini di Forza Nuova e le loro sciocche bravate antimassoniche

Sò ragazzi, si dirà.

Sì, sò ragazzi e pure ignoranti che, forse, non sanno nemmeno che cosa sia l'ideologia alla quale fanno riferiento.

Ci riferiamo a quattro o cinque ragazzini di "Lotta Studentesca" (sic !), ovvero il fantomantico movimento che fa riferimento a Forza Nuova, la nota organizzazione neofascista che, di tanto in tanto, presentandosi alle elezioni, cerca sempre di rincorrere qualche seggio in Parlamento.

Questi ragazzini, in sostenza, che hanno fatto ? Una bravata dal sapore alquanto sciocco, ovvero hanno incollato all'ingresso del Liceo "Mamiani" di Pesaro, un manifesto invitando la scuola a cambiare nome. E perché mai ? Perché quel Terenzio Mamiani a cui è intestato il loro liceo fu nientepopodimenoche un massone ! Ah, però !

Un massone come lo fu Garibaldi, peraltro contemporaneo del Mamiani e peraltro carbonaro e dunque patriota risorgimentale. Uno che, insomma, a differenza dei ragazzini di Forza Nuova - che nella peggiore delle ipotesi rischieranno una denuncia - rischiò la vita per i suoi ideali di libertà e affinché l'Italia fosse unita e sovrana. Uno che divenne Ministro del'Istruzione e che, oltretutto, si attivò per includere l'insegnamento della religione cattolica fra le materie di studio fondamentali. Tutt'altro che un anticlericale, quindi e oltrettutto.

Purtroppo, è evidente che questi ragazzini neofasci non abbiano studiato la Storia e solo per questo meriterebbero - in luogo di qualsivoglia denuncia - di frequentare il liceo per almeno dieci o quindici anni, obbligatoriamente. In secondo luogo, è evidente che non sanno nemmeno che cosa sia la Massoneria in quanto, nel volantino che hanno ben pensato di appendere, si leggono le solite cialtronate complottiste che, francamente, hanno stancato:

La massoneria non è un’associazione normale, si basa sulla segretezza e ha finalità oscure. Segrete sono le loro riunioni, le sedi, i membri, i documenti e i sostenitori. Non possiamo dimenticare quelle cricche che, a livello nazionale, detengono il monopolio degli appalti milionari, dell’amministrazione scorretta del denaro pubblico, dell’uso fraudolento del sistema bancario e della distorsione degli apparati giudiziari al fine di favorire gli interessi dei ricchi, dei potenti o degli appartenenti alla cricca stessa.

Rispondiamo a costoro che:

- La Massoneria è un'associazione normalissima e riconosciuta dalla legge e, quando non lo fu, lo fu in quanto i massoni come Mamiani erano costretti ad agire in clandestinità proprio per garantire la libertà anche di questi ragazzini neofascisti, ed a rischio della vita.

- L'unico segreto che custodisce la Massoneria è mistico e spirituale ed è racchiuso nell'emozione che suscitano al massone i rituali che egli pratica in Loggia.

- Le finalità della Massoneria sono filantropiche e tutt'altro che oscure. Le sedi delle varie Obbedienze massoniche sono così segrete che...i loro indirizzi si trovano anche sul web e persino nell'elenco telefonico, a volte anche con tanto di Squadra e Compasso stampati.

- I nomi degli aderenti sono secretati, è vero, ma lo sono tanto quanto quelli di tutte le organizzazioni al mondo, compresa Forza Nuova, e questo per ragioni di privacy, come prevede la legge.

- Se la Massoneria, poi, avesse tutto quel potere che questi ragazzini neofascisti le attribuiscono, beh, allora sì che gli ideali di Fratellanza, Libertà ed Uguaglianza sui quali essa si fonda avrebbero già trionfato. Purtroppo, invece, non è così. Al punto che, se la Massoneria ha una pecca, è che esistono tante Obbedienze massoniche che si fanno la guerra fra loro e non riescono mai a trovare un'intesa.

- L'unica cricca che possiamo osservare qui all'opera è quella dei ragazzini ignoranti e quella dei loro cattivi maestri che, di volta in volta, per farsi notare dalla stampa, si inventano assurdità che non fanno certo loro onore. E lo fanno ancor meno all'Italia.

L'Italia di Terenzio Mamiani, ma soprattutto di Giuseppe Garibaldi, Primo Massone d'Italia ed Eroe senza macchia che rischiò la pelle anche per quegli italiani che, pur inconsapevolmente, oggi vivono nell'immeritato agio e nell'altrettanto immeritata bambagia e si permettono di imbrattare l'ingresso di una scuola pubblica ! Ma si vergognino !


Luca Bagatin

Pubblicato il 25/9/2013 alle 13.23 nella rubrica ARTICOLI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web